Un infermiere può prestare soccorso?

Pubblicato il: 24-06-2022 | Categoria : Attualità e Società, feed | 26 views | FONTE ORIGINALE

0

L’infermiere che aiuta una persona che si sente male può essere incriminato per esercizio abusivo della professione? “Ognuno deve fare il suo lavoro” dice un adagio popolare. Che trova peraltro corrispondenza nella legge. L’esercizio di attività per le quali infatti è necessaria un’abilitazione apposita integra il reato di «esercizio abusivo della professione». Lo sa bene chi si spaccia per guaritore improvvisando manovre e terapie che solo i medici potrebbero eseguire. O chi suggerisce diete sportive pur senza essere un biologo nutrizionista. Detto ciò, ci si è di recente chiesti, dinanzi alle aule di tribunale, se un semplice infermerie può prestare soccorso a una persona che si senti male oppure se anche questi, come i presenti, debba limitarsi a chiamare l’ambulanza.  «C’è un dottore in sala?» si grida quando qualcuno si sente male. E se, a farsi spazio tra la folla e tra i curiosi, dovesse essere un infermiere? L’infermerie può spacciarsi per un medico e aiutare chi è in pericolo di vita? Ecco cosa ha detto a riguardo la Cassazione [1]. Secondo i giudici supremi, non scatta il reato di esercizio abusivo della professione previsto dall’articolo 348 del codice penale in ogni caso in cui l’ausilio “non professionale”, seppur invasivo sul paziente, si ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment