Tifoso violento allo stadio: cosa rischia?

Pubblicato il: 20-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed, Sport | 20 views | FONTE ORIGINALE

0

Oltre al Daspo, cioè al divieto di avvicinamento allo stadio, l’ultrà perde i soldi pagati per l’abbonamento e deve risarcire il club. Chi va allo stadio a vedere la partita di calcio e perde il controllo di sé stesso insultando o picchiando il primo che gli capita sotto tiro non solo si rovina la giornata ma la guasta anche a chi vorrebbe gustarsi uno spettacolo sportivo come si deve e alla stessa società, la cui immagine viene seriamente compromessa da comportamenti del genere. Invece, il tifoso violento allo stadio cosa rischia? Da qualche anno si sente la parola Daspo, cioè la misura emanata dal questore competente per territorio che consiste nel tenere lontano dagli impianti per un periodo di tempo i tifosi che non sanno cosa sia guardare una partita in modo civile. Ora, una recente sentenza della Cassazione riconosce alla società sportiva la possibilità di chiedere e di ottenere a chi crea dei problemi di ordine pubblico allo stadio un risarcimento del danno. In altre parole: il tifoso violento allo stadio rischia di non vedere più una gara dal vivo per il tempo stabilito dal questore e di rimetterci dei soldi. Vediamo in che cosa consistono queste misure e qual è ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment