Termine per impugnare delibera condominiale

Pubblicato il: 24-01-2023 | Categoria : Attualità e Società, feed | 22 views | FONTE ORIGINALE

0

Quando la delibera di condominio è nulla e quando è annullabile: il tentativo di mediazione sospende il termine di decadenza per la contestazione.  Se intendi impugnare una delibera condominiale devi sapere entro quanto tempo agire per far valere i tuoi diritti. La legge infatti stabilisce uno specifico termine per proporre la causa in tribunale, scaduto il quale l’eventuale vizio si sana; sicché non è più possibile sollevare contestazioni contro la decisione assunta dagli altri condomini. Risultato: anche l’eventuale decreto ingiuntivo, notificato dall’amministratore a chi non ha pagato le quote condominiali, non può più essere oggetto di opposizione. Non tutte le delibere però sono sottoposte a tale regime. Ve ne sono alcune per le quali la contestazione può essere sollevata in qualsiasi momento, anche a distanza di numerosi anni.  Inoltre, nel momento in cui si discute del termine per impugnare la delibera condominiale, è bene sapere quand’è che questo può dirsi rispettato, ossia qual è l’atto che ne interrompe il decorso. Affronteremo tali problematiche qui di seguito. Ma procediamo con ordine.  Qual è il termine per contestare la delibera condominiale? L’articolo 1137 del codice civile stabilisce che c’è tempo fino a 30 giorni. Ma cosa bisogna fare entro tali 30 giorni per poter dire rispetto il ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment