Come risparmiare sulla bolletta dell’acqua

Posted on : 07-02-2023 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

Vuoi conoscere alcuni semplici modi per spendere di meno per l’acqua in casa? Leggi questo articolo per imparare a risparmiare sui costi idrici.    

Di solito gli esseri umani imparano a tenere comportamenti responsabili, cioè senza sprechi, solo quando vi sono costretti. L’emergenza idrica è un fenomeno preoccupante, come ben sanno le popolazioni colpite dalla siccità e che devono subire il razionamento dell’acqua nei periodi estivi e non solo. Inoltre anche il costo dell’acqua consumata è cresciuto e pesa notevolmente sul bilancio mensile.

Così è utile e vantaggioso, per la collettività e per se stessi, sapere come risparmiare sulla bolletta dell’acqua. In questo articolo ti darò alcuni consigli per spendere meno, senza rinunciare né alle docce calde né all’uso della lavatrice.

Quanta acqua consumiamo?

Secondo una recente ricerca, nel 2021, il costo medio della bolletta dell’acqua per gli italiani era pari a 460 euro, mentre il consumo medio d’acqua per abitante si è attestato sui 220 litri al giorno. Con questi risultati, l’Italia è tra i primi Paesi europei per il consumo d’acqua per abitante, nonostante le risorse idriche, soprattutto quelle di acqua pulita, rimangono scarse.

Tuttavia, la prova che si può risparmiare sui consumi d’acqua senza necessità di fare grandi sacrifici, viene fornita proprio dal confronto tra il risultato dell’Italia e quello di consumo medio per abitante di altri Paesi, che pure fanno uso dell’acqua domestica. Infatti gli abitanti del Nord Europa, come l’Olanda, il Belgio, la Germania e la Finlandia, usano in media 180 litri di acqua a testa. Vediamo, dunque, insieme come risparmiare sulle spese dell’acqua con pochi e piccoli cambiamenti del proprio stile di vita.

Come posso risparmiare sulla bolletta dell’acqua?

Sai che una doccia di 5 minuti consuma in media 25-45 litri d’acqua? Mentre quando lavi i denti lasciando scorrere il rubinetto usi circa 5 litri di acqua al minuto? Ecco, perché il segreto per non pagare bollette d’acqua salate non consiste nel rinunciare all’igiene o alle comodità idriche di casa, ma nell’assumere comportamenti diligenti nel suo uso fino a ridurne gli sprechi. Dunque, se vuoi risparmiare sul consumo d’acqua, puoi adoperarti per:

  • raderti usando un recipiente di acqua, piuttosto che lasciando scorrere il rubinetto per tutto il tempo della rasatura;
  • chiudere il rubinetto mentre lavi i denti, per consumare meno acqua;
  • lavare le verdure e la frutta mettendoli a mollo nell’acqua, piuttosto che pulirle sotto l’acqua corrente;
  • far controllare i rubinetti, per ridurre gli sprechi d’acqua causati dalle perdite. Per renderti conto della loro incidenza sul consumo di casa, pensa che la perdita che ti fa sprecare 90 gocce di acqua al minuto è pari ad un consumo idrico, di fatto inesistente perché l’acqua va dispersa, pari a 250 litri al giorno;
  • installare dei rubinetti areati (i cosiddetti “rompigetto“), che grazie a un miscelatore di acqua ed aria, permettono finanche di dimezzare i consumi idrici.

Posso riciclare l’acqua?

E’ possibile risparmiare sul consumo idrico, in alcuni casi, anche riutilizzando l’acqua per scopi diversi. Ad esempio, per consumare meno acqua puoi:

  • innaffiare le piante e i fiori di casa, con l’acqua usata per lavare le verdure in ammollo;
  • utilizzare l’acqua del deumidificatore o del condizionatore di ambienti per stirare i vestiti, non solo per risparmiare sull’uso dell’acqua ma anche a garanzia del miglior funzionamento del ferro da stiro, perché l’acqua di questi elettrodomestici è priva di calcare.

Come posso risparmiare acqua con la lavastoviglie?

Se vuoi risparmiare sul consumo d’acqua con la lavastoviglie, devi:

  • ricordare di pulire i piatti dai resti del cibo con un pezzo di carta, prima di lavarli, perché ti consente di eliminare i cattivi odori e di poter aspettare qualche giorno per l’avvio della lavastoviglie a carico pieno;
  • evitare il prelavaggio della lavatrice, sostituendolo con un risciacquo veloce della stoviglia sotto il rubinetto, prima di riporla nell’elettrodomestico;
  •  usare l’elettrodomestico solo a pieno carico, facendo attenzione a non inserire nella lavastoviglie più peso di quanto indicato nel libretto delle istruzioni;
  • preferire l’acquisto di lavastoviglie con tripla classe A, in genere indicata con la A+++, o comunque di ultima generazione, perché tutti i nuovi modelli di lavastoviglie puntano sul risparmio d’acqua oltre che di energia.

Come posso risparmiare acqua con la lavatrice?

Se vuoi risparmiare sul consumo d’acqua con la lavatrice, devi:

  • regolare la quantità del detersivo, seguendo le istruzioni che si trovano sul fusto del detergente ed evitando di usare quantità superiori a quelle consigliate;
  • preferire il detersivo liquido per tutti i programmi di lavaggio fino a 40 gradi;
  • usare il detersivo in polvere solo con i programmi che hanno temperature superiori ai 40 gradi, perché solo con l’elevato calore la polvere si scioglie bene;
  • fare il prelavaggio a mano degli indumenti molto sporchi ed evitare il prelavaggio in lavatrice. Infatti, per migliorare lo scioglimento delle macchie resistenti basta mettere i vestiti a mollo per almeno 30 minuti, prima del lavaggio in lavatrice, con un po’ di detersivo ed acqua calda;
  • sostituire le vecchie lavatrici, appena possibile, con quelle a risparmio di acqua ed a risparmio energetico;
  • non sovraccaricare la lavatrice, ma rispettare il carico massimo indicato nel libretto delle istruzioni per evitare inutili sprechi di acqua ed energia. Ad esempio, se il carico massimo della lavatrice è di 10 chili, evita di inserire più di questo peso anche se materialmente riesci ad aggiungere indumenti nel cestello;
  • controllare e riparare con tempismo le eventuali perdite di acqua. Secondo alcuni studi, infatti, un tubo che gocciola può causare la perdita inutile di 10.000 litri d’acqua in un anno.
The post Come risparmiare sulla bolletta dell’acqua first appeared on La Legge per tutti.