Quattordicesima sulla pensione

Pubblicato il: 14-10-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 28 views | FONTE ORIGINALE

0

Somma aggiuntiva per i pensionati fino a 655 euro: a chi spetta, quali requisiti, quando viene corrisposta dall’Inps. Ogni anno l’Inps, nel mese di luglio, provvede d’ufficio a erogare una somma aggiuntiva ai pensionati che hanno compiuto 64 anni, la cosiddetta quattordicesima sulla pensione [1]. Questa somma, che può arrivare a un massimo di 655 euro, spetta in base al reddito annuo del richiedente; il reddito del pensionato, in relazione agli anni di contribuzione, deve essere infatti inferiore a specifici limiti indicati dall’Inps [2]. Gli importi della quattordicesima spettanti vengono differenziati in base alla fascia di reddito nella quale si inquadra il beneficiario: sono più elevati per chi ha un reddito fino a 1,5 volte il trattamento minimo, mentre risultano più bassi per chi ha un reddito fino a 2 volte il trattamento minimo. Ricordiamo che il trattamento minimo presso il Fondo pensione dei lavoratori dipendenti, o TM, ammonta, per il 2021, a 515,58 euro mensili. Il tetto massimo reddituale, oltre il quale il beneficio non spetta, viene incrementato dell’importo della quattordicesima, diverso per ciascuna fascia contributiva. In particolare, la cosiddetta clausola di salvaguardia prevede che, nel caso in cui il reddito complessivo individuale annuo risulti superiore a 1,5 volte o a 2 volte ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment