Quando denunciare l’amministratore di condominio?

Pubblicato il: 24-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 22 views | FONTE ORIGINALE

0

Responsabilità penale dell’amministratore: quando la querela e quando chiedere i danni.  A volte non basta la revoca dall’incarico dell’amministratore negligente o in malafede. Quando le condotte sono particolarmente gravi, diventa necessario sporgere querela presso la polizia o i carabinieri. Attraverso il conseguente processo penale sarà poi possibile chiedere il risarcimento dei danni: a tal fine il condominio dovrà costituirsi parte civile per il tramite di un avvocato nominato dal nuovo amministratore. Ma quando denunciare l’amministratore di condominio? È possibile denunciare l’amministratore di condominio per tutti quei comuni reati che può commettere qualsiasi cittadino. Si possono poi configurare delle ulteriori ipotesi connesse all’incarico da questi rivestito e alla gestione del denaro comune.  Di tanto parleremo nel seguente articolo. Spiegheremo cioè quali sono le responsabilità penali dell’amministratore di condominio e quando è possibile denunciarlo. Ma procediamo con ordine. Denunciare l’amministratore per appropriazione indebita Il più frequente reato commesso dall’amministratore di condominio è quello di appropriazione indebita che si configura allorquando questi sottrae le somme del condominio o le fa transitare sul proprio conto personale o su quello di un altro condominio.  Ricordiamo infatti che obbligo dell’amministratore è di aprire un conto corrente a nome del condominio e depositarvi tutte le somme riscosse per conto di questo. Anche quando ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment