Pagamento mantenimento: al figlio maggiorenne o alla madre?

Pubblicato il: 26-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 21 views | FONTE ORIGINALE

0

Il padre può versare il mantenimento direttamente al figlio maggiorenne o ci vuole l’autorizzazione del giudice?  Potrebbe succedere che il padre di una coppia separata, tenuto al mantenimento del figlio, divenuto quest’ultimo maggiorenne, voglia corrispondere l’assegno direttamente nelle sue mani per evitare eventuali distrazioni delle somme da parte della madre, magari per scopi a lui non graditi. È suo diritto farlo o deve prima chiedere l’autorizzazione al giudice? In altri termini a chi deve essere fatto il pagamento del mantenimento: al figlio maggiorenne o alla madre? La questione è stata oggetto di un vivo dibattito in giurisprudenza. All’esito, si è pervenuti alle seguenti conclusioni. Il padre può versare il mantenimento direttamente al figlio maggiorenne? Per stabilire se il pagamento del mantenimento vada fatto alla madre o al figlio maggiorenne bisogna distinguere due diverse ipotesi. La prima ipotesi riguarda il caso in cui la separazione o il divorzio dei genitori intervengano quando il figlio è già maggiorenne. In tal caso, secondo recente orientamento [1], l’assegno va versato direttamente nelle mani (o sul conto) del figlio. Questi infatti ha ormai raggiunto la capacità d’agire e, come tale, ha il potere di rivendicare crediti che gli sono propri. Pertanto, semmai il padre non dovesse adempiere, spetterebbe sempre a ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment