Notifica al vecchio indirizzo di residenza: è valida?

Pubblicato il: 12-10-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 28 views | FONTE ORIGINALE

0

Se è stato fatto il cambio all’Anagrafe, le lettere raccomandate inviate al precedente recapito sono nulle? Cosa succede se la variazione non è stata comunicata? Hai cambiato casa da tempo, ma la posta continua ancora ad arrivare alla tua precedente abitazione. Un giorno scopri che ci sono anche alcuni avvisi di giacenza di lettere raccomandate, che non hai ritirato. Potrebbero contenere cartelle esattoriali, multe stradali o atti giudiziari. Perciò, ti domandi: la notifica al vecchio indirizzo di residenza è valida? La notifica serve a far avere al destinatario la conoscenza legale degli atti che gli vengono inviati; per questo motivo il procedimento di recapito e consegna deve seguire rigorose forme. Se esse non vengono rispettate, gli effetti della notifica non si producono, a meno che il destinatario non abbia comunque avuto notizia del contenuto delle missive inviategli (come nel caso in cui si costituisca in giudizio proprio per contestarle) o non si sia sottratto volontariamente alle ricerche dell’ufficiale giudiziario o del postino, rendendosi irreperibile. Dunque, se la notifica non è perfezionata, cadono anche gli atti successivamente instaurati sulla base di essa (ad esempio, un pignoramento basato su un decreto ingiuntivo o su una cartella esattoriale mai pervenuti). Ecco perché le conseguenze sono estremamente ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment