Mantenimento ex moglie casalinga con colf

Pubblicato il: 25-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 24 views | FONTE ORIGINALE

0

L’apporto fornito dal personale di servizio nella gestione familiare e domestica può tagliare l’assegno divorzile, e se sì in che misura? Se qualcuno ancora oggi pensa che le casalinghe non lavorino si sbaglia di grosso. Il lavoro domestico, oltre ad essere per sua natura faticoso e impegnativo, richiede del tempo per provvedere adeguatamente alla cura della casa, specialmente se, oltre al marito, ci sono anche dei figli. Inoltre bisogna tener conto del fatto che la moglie dedita alle incombenze familiari sacrifica le sue aspettative di lavoro e di carriera. Tutto questo va considerato e valorizzato quando si tratta di decidere quanto spetta per il mantenimento dell’ex moglie casalinga. Ma se la donna si è fatta aiutare da collaboratrici familiari – le famose colf – o da altri domestici, questa circostanza può valere per abbattere l’importo dell’assegno? Certo, in tali casi l’apporto personale è ridotto e alleggerito, ma non per questo può dirsi che sia venuto meno. Infatti la moglie che ha deciso di rimanere a casa per dedicarsi pienamente alle incombenze domestiche e alla crescita dei figli ha compiuto dei sacrifici che vanno riconosciuti, specialmente se hanno favorito il lavoro del marito e gli hanno consentito di incrementare i suoi guadagni. Quindi per ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment