Malattia da vaccino

Pubblicato il: 22-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 21 views | FONTE ORIGINALE

0

Assenza dal lavoro per postumi del vaccino: trattamento spettante al dipendente, malattia ordinaria o infortunio. La vaccinazione, a volte, può comportare dei disturbi che rendono difficile l’esecuzione dell’attività lavorativa: dal braccio fortemente indolenzito alla febbre, dalla cefalea alla forte stanchezza, dai problemi a stomaco ed intestino alla sonnolenza. Tralasciando, in questo contesto, le conseguenze più gravi e permanenti, per fortuna rarissime, ci si domanda come deve essere trattata l’assenza per malattia da vaccino, o postumi del vaccino. Con particolare riferimento alla vaccinazione Covid-19, obbligatoria per numerose categorie di lavoratori, ci si chiede, nel dettaglio, se si tratta di un’ordinaria assenza per malattia, dunque indennizzata dall’Inps, o di un infortunio sul lavoro. A sollevare la questione è stata l’Associazione Professionale Polizia Locale d’Italia – Anvu, con un quesito inviato all’Inail. In merito al personale delle istituzioni scolastiche, il Dipartimento per la Funzione Pubblica ha fornito importanti chiarimenti sulla disciplina applicabile alle assenze da lavoro per la vaccinazione Covid-19: le eventuali assenze dovute ai postumi del vaccino sono considerate giornate di malattia ordinaria. La classificazione delle assenze per malattia da vaccino è comunque rilevante sia per quanto riguarda le categorie non obbligate alla vaccinazione, sia per i vaccini relativi a malattie diverse dal coronavirus. Postumi del vaccino: ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment