Giurare il falso è reato?

Pubblicato il: 25-01-2023 | Categoria : Attualità e Società, feed | 14 views | FONTE ORIGINALE

0

Cos’è e come funziona il giuramento nel processo civile? Quando scatta il reato di spergiuro? Molte persone hanno la (cattiva) abitudine di giurare per rafforzare la credibilità delle loro parole. In ambito giuridico, non tutti sanno che il giuramento è un mezzo di prova a tutti gli effetti; anzi, c’è di più: il giuramento è una prova legale, nel senso che il giudice è vincolato a credere a ciò che è stato dichiarato. È in questa cornice che si inserisce la seguente domanda: giurare il falso è reato? La Corte di Cassazione ha recentemente risposto a questa domanda ribadendo il suo orientamento ormai pacifico, secondo il quale non è importante la regolarità del giuramento reso nel processo civile quanto la veridicità delle dichiarazioni affermate. Approfondiamo la questione. Cos’è il giuramento? Il giuramento è un mezzo di prova del processo civile; può essere definito come la dichiarazione di fatti a sé favorevoli resa da una parte. Da questo punto di vista, il giuramento è l’esatto opposto della confessione, la quale è invece una dichiarazione di fatti a sé sfavorevoli. Ad esempio, se il debitore ammette di avere un debito compie una confessione; se invece giura di aver pagato, allora c’è giuramento. In comune, questi mezzi di ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment