Diritto alla scelta del luogo di lavoro con la 104: ultime sentenze

Pubblicato il: 18-06-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 3 views | FONTE ORIGINALE

0

Legge 104/1992; istanza relativa alla collocazione presso la sede più vicina al familiare da assistere; diritto del lavoratore. Cura e assistenza dei soggetti portatori di handicap In tema di assistenza a persone portatrici di handicap ai sensi della legge 104/1992, il diritto alla scelta della sede di lavoro più vicina al domicilio e/o residenza della persona da assistere può essere esercitato non solo al momento della costituzione del rapporto ma anche in costanza dello stesso. Tuttavia, tale diritto non è incondizionato ma deve necessariamente essere bilanciato con le esigenze economiche ed organizzative promananti dalla parte datoriale ex art. 41 Cost.. Tribunale Parma sez. lav., 09/10/2020, n.117 Il diritto del parente del disabile a scegliere la sede di lavoro più vicina Il diritto di scelta della sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere non è assoluto e privo di condizioni, in quanto l’inciso “ove possibile”, di cui all’art. 33, comma 5, della l. n. 104 del 1992, richiede un adeguato bilanciamento degli interessi in conflitto, con il recesso del diritto stesso ove risulti incompatibile con le esigenze economiche e organizzative del datore di lavoro, in quanto in tali casi – segnatamente per quanto attiene ai rapporti di lavoro pubblico – potrebbe determinarsi un danno per ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment