Compatibilità tra amministratore e lavoratore: Cassazione

Pubblicato il: 14-01-2022 | Categoria : Attualità e Società, feed | 23 views | FONTE ORIGINALE

0

Incompatibilità tra la qualità di amministratore unico e quella di lavoratore subordinato della medesima società La qualità di lavoratore subordinato non è compatibile con quella di amministratore unico di società di capitali datrice di lavoro, non essendo configurabile il vincolo di subordinazione ove manchi la soggezione del prestatore ad un potere sovraordinato di controllo e disciplina, escluso dalla immedesimazione in unico soggetto della veste di esecutore della volontà sociale e di quella di unico organo competente ad esprimerla. Corte di cassazione, sezione tributaria, ordinanza 23 novembre 2021, n. 36362  La qualificazione di amministratore unico è incompatibile con la condizione di lavoratore subordinato alle dipendenze della società medesima, non potendo ricorrere in tal caso l’effettivo assoggettamento al potere direttivo, di controllo e disciplinare di altri, che si configura come requisito tipico della subordinazione.  Corte di cassazione, sezione 1 civile, sentenza 3 aprile 2015, n. 6852  La qualità di componente del consiglio di amministrazione di una società di capitali è compatibile con la qualifica di lavoratore subordinato alle dipendenze della medesima società solo ove sia accertata l’attribuzione di mansioni diverse da quelle rientranti nel mandato di amministratore e l’assoggettamento all’effettivo potere direttivo, di controllo e disciplinare. Al ricorrerei tali due condizioni, i costi sostenuti dalla società per ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment