Cinture di sicurezza: ultime sentenze

Pubblicato il: 24-01-2023 | Categoria : Attualità e Società, feed | 9 views | FONTE ORIGINALE

0

Responsabilità civile da incidenti stradali; mancata adozione delle cinture di sicurezza; violazione del Codice della strada; morte del passeggero; risarcimento in favore dei congiunti. Il conducente deve esigere che il passeggero indossi la cintura di sicurezza? L’omesso uso delle cinture di sicurezza da parte del danneggiato è una concausa dell’evento dannoso? Per conoscere le risposte a queste e a tante altre domande, leggi le ultime sentenze. Sinistro stradale mortale Il controllo sull’uso della cintura deve essere particolarmente stringente da parte del conducente, dovendosene accertare l’indosso anzitutto prima della messa in moto del veicolo e soprattutto dovendo lo stesso rifiutarsi di partire in caso di renitenza del passeggero, dovendo nei casi più estremi rifiutarne direttamente il trasporto (nella specie, la Corte con riferimento alla diminuente prevista dall’art. 589 -bis, comma 7, c.p., ha ritenuto che l’obbligo del conducente di accertare l’utilizzo della cintura di sicurezza da parte del passeggero non possa ritenersi assolto dall’aver udito lo spegnimento del relativo segnale sonoro, atteso che il controllo deve accertare con effettività l’indosso del dispositivo di sicurezza, sia prima della partenza che in viaggio). Cassazione penale sez. IV, 27/09/2022, n.39136 Quando è escluso il risarcimento? L’omesso utilizzo delle cinture di sicurezza deve qualificarsi come condotta eziologicamente capace di causare l’evento ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment