Bonus casa: quando si rischiano sanzioni fiscali e penali

Pubblicato il: 22-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 22 views | FONTE ORIGINALE

0

Dai maggiori controlli del Fisco possono emergere degli illeciti legati soprattutto a fatture gonfiate o a cessione di credito non spettante. La legge prevede dei controlli severi e mirati da parte dell’Agenzia delle Entrate per evitare le frodi sui bonus casa. Ciò significa che chi non rispetta le regole stabilite per fruire delle agevolazioni riconosciute dallo Stato a chi fa dei lavori di ristrutturazione o di miglioramento energetico degli edifici può rischiare delle sanzioni. Il Fisco può annullare il beneficio e chiedere al contribuente di restituire ciò che ha percepito indebitamente. Ma ci possono essere dei guai più seri nel caso in cui la violazione commessa costituisca il reato di truffa ai danni dello Stato oppure quello di riciclaggio. Facile che tutto ciò succeda con le detrazioni fiscali legate alla casa che si rendono maggiormente appetibili per la portata dell’agevolazione, come nel caso del superbonus 110%. Ma i dati in possesso delle Entrate dicono che le frodi ci sono (e tante) in tutte le tipologie di bonus casa. Quando si rischiano sanzioni fiscali e penali? A rischio non è soltanto il proprietario della singola unità immobiliare ma anche chi abita all’interno di un condominio. Nel mirino del Fisco ci sono, soprattutto, ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment