Aspettativa per gravi motivi e pensione

Pubblicato il: 14-01-2022 | Categoria : Attualità e Società, feed | 30 views | FONTE ORIGINALE

0

Se il lavoratore dipendente fruisce di un congedo non retribuito prima della data di pensionamento ha comunque il diritto di uscire dal lavoro? Maturi il diritto alla pensione tra uno o due anni, ma la permanenza al lavoro ti risulta troppo difficile. Vorresti così metterti in congedo non retribuito per il periodo di tempo che ti manca sino alla data di pensionamento. Riguardo all’aspettativa per gravi motivi e pensione, però, devi sapere che questo congedo non dà diritto all’accredito dei contributi figurativi: in altri termini, l’aspettativa per gravi motivi non è utile ai fini della maturazione del requisito contributivo per il pensionamento. Se, dunque, la tua data di pensionamento è stata calcolata sulla base del raggiungimento dei contributi necessari per il diritto al trattamento, devi sapere che la fruizione del congedo, che non comporta alcun accredito nella tua posizione previdenziale, determinerà uno slittamento in avanti della data dell’uscita dal lavoro. Puoi però richiedere l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari, per coprire il periodo di congedo, oppure puoi chiedere di riscattare successivamente il periodo scoperto. Congedo per gravi motivi familiari e personali Il lavoratore può avere il diritto di assentarsi per lunghi periodi a causa di gravi motivazioni, personali o relative ai suoi familiari, sino a ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment