Usi aziendali: vantaggi per i lavoratori

Pubblicato il: 08-08-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 8 views | FONTE ORIGINALE

0

Gratifiche, premi, indennità: in quali casi il datore di lavoro è obbligato a un trattamento di miglior favore nei confronti della generalità dei dipendenti? Il direttivo della tua azienda è solito riconoscere ai dipendenti premi, benefit e indennità non previsti obbligatoriamente dal contratto collettivo? Questi incentivi possono trasformarsi in un diritto acquisito per i dipendenti: se il datore di lavoro, ad esempio, è solito corrispondere un premio di rendimento ogni anno, non previsto dalle norme applicabili, molto probabilmente si tratta di un uso aziendale, che fa sorgere in capo all’azienda un obbligo unilaterale di carattere collettivo nei confronti dei dipendenti. Non tutti i comportamenti che il datore di lavoro tiene nei confronti della generalità dei dipendenti, però, costituiscono usi aziendali: non possono mai diventare usi aziendali, infatti, i trattamenti sfavorevoli o la violazione di norme di legge o della contrattazione collettiva. Ma cerchiamo di fare chiarezza sugli usi aziendali: vantaggi per i lavoratori, in che cosa consistono, chi può beneficiarne, quando possono derogare ai contratti collettivi. Che cos’è l’uso aziendale? L’uso aziendale consiste nella ripetizione costante e spontanea di un comportamento del datore di lavoro, tenuto nei confronti di tutti i dipendenti, che si concretizza in un trattamento economico o normativo di maggior ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment