Telefonare di notte: cosa si rischia?

Pubblicato il: 24-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 14 views | FONTE ORIGINALE

0

In quali casi chiamare, mandare messaggi e scrivere email può essere reato di molestie? Come evitare la condanna penale? Ricevere una telefonata nel cuore della notte non è mai piacevole, non solo perché obbliga a svegliarsi ma anche perché il pensiero corre immediatamente a qualche disgrazia che può essere capitata a uno dei propri cari. Probabilmente la legge ha dovuto tener conto di questo quando ha pensato al reato di molestie. Con questo articolo non solo parleremo di questo crimine ma approfondiremo una questione specifica: cosa si rischia a telefonare di notte? Secondo la Corte di Cassazione, chi importuna un’altra persona in un orario poco consono può essere giustamente incriminato e condannato per molestie. Si potrebbe pensare che il reato scatti solamente a seguito di ripetute chiamate: si pensi al classico spasimante che telefona anche cento volte al giorno. In realtà, come vedremo a breve, può essere sufficiente anche una sola chiamata per essere condannati. E allora: cosa rischia chi telefona di notte? Scopriamolo insieme. Quando c’è reato di molestie? Secondo la legge (art. 660 cod. pen.), le molestie sono reato in due occasioni diverse, e cioè se fatte: In luogo pubblico o aperto al pubblico. Si pensi allo spasimante che, con insistenza, corteggia la ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment