Si può vendere una casa con un abuso edilizio?

Pubblicato il: 24-01-2023 | Categoria : Attualità e Società, feed | 23 views | FONTE ORIGINALE

0

Immobile abusivo: il rogito notarile è valido, ma l’acquirente può chiedere la restituzione dei soldi se non è stato prima informato.  Se hai una casa con un abuso edilizio non ancora sanato potresti ugualmente venderla? La domanda si pone spesso visto che, da un lato, i costi per la sanatoria (la cosiddetta “oblazione”) non sono accessibili a tutti e, dall’altro, il patrimonio immobiliare italiano è antico e, come tale, risente a volte di interventi non in regola con le norme urbanistiche.  Non è così difficile trovarsi dinanzi a una situazione in cui uno dei precedenti proprietari della casa abbia realizzato un tramezzo, una veranda, un soppalco o qualsiasi altra opera senza prima chiedere la licenza edilizia o in difformità dal progetto depositato in Comune. Ebbene, se del reato di abuso risponde solo chi lo ha commesso, l’ordine di demolizione invece può colpire chiunque sia proprietario dell’immobile. Perciò è necessario chiedersi quali possono essere le implicazioni e le responsabilità per l’acquirente. Insomma si può vendere una casa con un abuso edilizio e cosa potrebbe disporre il notaio dinanzi all’evidenza catastale che dimostri l’irregolarità urbanistica?  Di tanto si è occupata più volte la Cassazione. Proprio di recente la Suprema Corte ha avuto modo di indicare ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment