Si può vendere la quota della casa assegnata all’ex coniuge?

Pubblicato il: 20-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 26 views | FONTE ORIGINALE

0

È possibile vendere la mia quota di appartamento (acquistato in regime di comunione ordinaria) che il giudice ha assegnato alla mia ex moglie? Lei è libero di vendere a chiunque la quota dell’appartamento che le appartiene in regime di comunione ordinaria. Così infatti stabilisce l’articolo 1103 del Codice civile. Ovviamente, però, la vendita di una quota di un immobile (e non del 100%) è complicata perché difficilmente si trova sul mercato chi voglia acquistare un appartamento in comproprietà con altri. Inoltre, nel suo caso specifico, la sua ex moglie vanta anche il diritto di abitare l’appartamento riconosciutole dal giudice che le ha assegnato la casa coniugale in sede di divorzio. Perciò, chiunque acquistasse la sua quota, non potrebbe poi abitare l’appartamento fino a quando alla sua ex moglie non verrà revocata l’assegnazione della casa coniugale (in pratica, fino a quando i figli non saranno maggiorenni e autosufficienti dal punto di vista economico). Questo rende ancor più complicato trovare sul mercato un acquirente che sia disposto ad acquistare non solo una quota di un appartamento, ma che sia pure disposto ad acquistare un immobile (sia pure in quota) che non potrà abitare per un certo numero di anni. Riassumendo: lei può vendere la sua quota a chiunque, ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment