Si può aprire partita Iva pur essendo lavoratore dipendente?

Pubblicato il: 12-07-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 22 views | FONTE ORIGINALE

0

Contratto di lavoro subordinato e lavoro in proprio con partita Iva: in quali casi il lavoratore può avere un’attività autonoma? Sei un lavoratore dipendente, ma lo stipendio non ti basta? Vorresti arrotondare mettendoti in proprio? Devi sapere che la legge, salvo le eccezioni che riguardano i dipendenti pubblici, non vieta ai dipendenti di svolgere un’attività di lavoro autonomo con partita Iva, anche se il tuo contratto non è part time, ma a tempo pieno; per l’attività di lavoro autonomo, difatti, non ci sono vincoli d’orario, quindi le ore lavorative dedicate all’attività in proprio non si sommano alle ore di lavoro subordinato, ai fini dell’orario massimo previsto dalla legge per i lavoratori dipendenti. Devi però fare particolare attenzione al tipo di attività svolta: se risulta in concorrenza col tuo datore di lavoro, questi potrebbe addirittura licenziarti per giusta causa. I limiti sono molto più severi se sei dipendente pubblico. Riguardo ai contributi previdenziali, inoltre, si pongono alcune criticità. La domanda “si può aprire partita Iva pur essendo lavoratore dipendente?” ha dunque una risposta positiva, ma con parecchi ma e se. Vediamoli nel dettaglio. I dipendenti pubblici possono aprire partita Iva? I dipendenti statali o degli enti locali non hanno, nella generalità dei casi, la ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment