Servizio notturno farmacie: costo medicine e detrazione fiscale

Pubblicato il: 16-05-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 8 views | FONTE ORIGINALE

0

Farmacia di notte: come funziona il servizio notturno e a quanto ammonta la maggiorazione sui farmaci che si paga per chi compra d’urgenza. Ti sarà certamente capitato di andare in farmacia di notte e di notare che, oltre al costo delle medicine, viene addebitato al paziente un ulteriore balzello costituito dai “diritti” per il servizio notturno. È una maggiorazione prevista per legge tutte le volte in cui si acquistano medicinali in orario di chiusura della farmacia. Fra l’altro, dopo 24 anni, la tariffa è stata recentemente aggiornata da un decreto del Ministero della Salute [1]. Ma a quanto ammonta, con precisione, il costo delle medicine per il servizio notturno della farmacia e, soprattutto, è possibile ottenere la detrazione fiscale anche per questa maggiorazione? Di tanto parleremo in questo breve e schematico articolo. Costo medicine per servizio notturno della farmacia L’acquisto di qualsiasi prodotto in farmacia fuori orario (dalle medicine ai contenitori per l’analisi delle urine, dalle caramelle per la tosse agli spray nasali contro il raffreddore, dai fazzolettini di carta ai prodotti per la prima infanzia, dagli spazzolini per i denti ai medicinali salvavita) comporta, in alcuni casi, l’applicazione del «diritto addizionale». La maggiorazione si applica solo quando la farmacia fa il turno ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment