Rendita Inail per inabilità, quando chiedere la revisione?

Pubblicato il: 11-01-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 6 views | FONTE ORIGINALE

0

Entro quali termini deve essere richiesta la revisione della rendita diretta Inail per inabilità permanente? La rendita per inabilità permanente, riconosciuta dall’Inail a seguito di un infortunio o di una malattia professionale, può subire una revisione se diminuisce o aumenta l’attitudine al lavoro dell’interessato, oppure se, in generale, cambiano le sue condizioni fisiche. Se le condizioni del lavoratore peggiorano, però, il peggioramento, perché sia riconosciuto l’aggravamento ai fini della rendita, deve derivare dallo stesso evento che ha dato luogo alla liquidazione della rendita [2]. In ogni caso, il lavoratore interessato può essere sottoposto a visite periodiche di revisione, su propria richiesta o su domanda dell’Inail. Vediamo ora, nel dettaglio, quando chiedere la revisione della rendita Inail per inabilità ed entro quali termini. Termini per la revisione della rendita Inail per inabilità permanente I termini entro cui possono essere effettuate le visite di revisione, sia su richiesta del lavoratore che dell’Inail, sono: entro 10 anni dalla data di costituzione della rendita, in caso di infortunio sul lavoro (in particolare, le visite possono essere effettuate ogni anno nel primo quadriennio e, successivamente, ogni triennio); entro 15 anni dalla data di costituzione della rendita, in caso di malattia professionale. Se, durante la visita di revisione, sono riconosciuti postumi di grado indennizzabile, ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment