Recupero crediti condominio: delega per mediazione all’amministratore

Pubblicato il: 10-01-2019 | Categoria : Attualità e Società, feed | 18 views | FONTE ORIGINALE

0

Mediazione obbligatoria in materia condominiale: l’amministratore deve avere l’autorizzazione dell’assemblea anche nel caso in cui agisca per il recupero dei crediti dai morosi? Nel tuo condominio alcuni proprietari non pagano, da diverso tempo, le quote mensili ordinarie. A queste si sono aggiunte anche le quote straordinarie per dei lavori allo stabile eseguiti in via d’urgenza. L’amministratore ha incaricato un avvocato per il recupero dei crediti nei confronti dei morosi. È stato così notificato loro un decreto ingiuntivo, ma uno dei debitori ha presentato opposizione. Qui si è verificato un problema di carattere processuale che mina tuttavia di rendere inutile tutta la procedura. In particolare, in occasione dell’incontro “pacificatore” dinanzi al mediatore, la controparte ha subito eccepito il difetto di rappresentanza dell’amministratore, privo del mandato dell’assemblea. A detta di quest’ultimo però egli avrebbe il potere di agire in giudizio per riscuotere le somme insolute, senza alcun previo nulla osta dei condomini. Chi ha ragione? A stabilire quali sono i rapporti tra il recupero dei crediti in condominio e la delega per la mediazione all’amministratore è una recente e interessante sentenza del Tribunale di Roma [1]. Vediamo cosa è stato detto. Recupero crediti in condominio: ci vuole autorizzazione dell’assemblea? Per recuperare i crediti non riscossi dai ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment