Rateizzare cartella di pagamento: è sempre possibile?

Pubblicato il: 11-01-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 7 views | FONTE ORIGINALE

0

Non tutti i debiti con Agenzia Entrate Riscossione possono essere rateizzati.  Hai ricevuto una cartella esattoriale da parte di Agenzia Entrate Riscossione. Ti viene chiesto il pagamento dell’imposta sui rifiuti che non hai versato al Comune negli ultimi tre anni. Poiché l’importo è particolarmente elevato, ti rivolgi allo sportello per chiedere una rateazione del debito. Sai infatti che, per legge, l’esattore non può negarti una dilazione a 72 rate (6 anni). Basta una semplice richiesta, senza bisogno di presentare documenti che attestino la tua difficoltà economica. L’impiegato, tuttavia, ti risponde che non può concedertela perché, per questo tipo di imposta, non è intervenuta l’autorizzazione del Comune. La sua spiegazione ti suona alquanto strana e inappropriata: sai bene, infatti, che ad ogni contribuente spetta il diritto di pagare a rate le cartelle. I debiti fiscali, peraltro, sono spesso molto alti e non tutti hanno la disponibilità economica per saldare l’importo tutto in un’unica volta. Fatto sta che non riesci a spuntarla e così, amareggiato, ti prepari a presentare un ricorso contro Agenzia Entrate Riscossione. Quante possibilità hai di vincere la causa? Rattizzare la cartella di pagamento è sempre possibile? Sulla questione è intervenuta, proprio questa mattina, una interessantissima sentenza della Cassazione [1] la ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment