Quanti mesi di cauzione si possono chiedere?

Pubblicato il: 26-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 12 views | FONTE ORIGINALE

0

Affitto: a quanto ammonta la “caparra” che il padrone di casa può chiedere all’inquilino? Esiste un tetto massimo? Non tutti sanno che il padrone di casa, al momento della firma del contratto di affitto, può esigere la cauzione ma che questa cauzione non può essere un importo qualsiasi. La legge stabilisce un tetto massimo per la cauzione (anzi, bisognerebbe chiamarla più propriamente «deposito cauzionale» anche se qualcuno, impropriamente, parla di «caparra»). Ed allora quanti mesi di cauzione si possono chiedere? La questione potrebbe essere risolta leggendo la legge sull’equo canone. È lì che il legislatore ha stabilito il tetto massimo entro cui si può pretendere la cauzione. Si tenga peraltro presente che, se l’inquilino non paga la cauzione, il locatore può esigere immediatamente la risoluzione del contratto ed impedirgli di entrare nell’appartamento o, se ciò è già avvenuto, sfrattarlo. Prima di stabilire però quanti mesi di cauzione si possono chiedere cerchiamo di ricordare come funziona la cauzione e quali sono gli aspetti principali che bisogna conoscere nel momento in cui si firma un contratto di affitto. Che succede se il contratto di affitto non indica una cauzione? In mancanza di espressa previsione, deve ritenersi che le parti abbiano rinunciato alla costituzione della garanzia preventiva. Quindi il ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment