Quali sono i diritti dei gay

Pubblicato il: 17-06-2017 | Categoria : Attualità e Società, feed | 19 views | FONTE ORIGINALE

0

Due persone dello stesso sesso possono contrarre un’unione civile, che spiega effetti analoghi a quelli del matrimonio. Vediamo come. L’amore è amore, e grazie a recenti interventi legislativi [1] l’unione tra due persone dello stesso sesso può finalmente trovare consacrazione e adeguata tutela, e la coppia può godere dei medesimi diritti di cui gode una coppia eterosessuale sposata. Con questo articolo individueremo con precisione quali sono i diritti dei gay. Come si contrae un’unione civile? Due persone gay che abbiano compiuto diciotto anni possono contrarre un’unione civile mediante una dichiarazione effettuata dinanzi all’ufficiale di stato civile (il sindaco del comune o un altro incaricato), alla presenza di due testimoni. L’unione in parola è attestata da un documento, debitamente registrato negli archivi di stato civile, che contiene: i dati anagrafici delle parti; l’indicazione del regime patrimoniale, che come per le coppie sposate, può essere quello della comunione legale o della separazione dei beni. In assenza di una scelta, il regime sarà però, di default, quello della comunione legale, e di conseguenza tutti i beni acquistati dalla coppia anche separatamente, diverranno di contitolarità di entrambi (fanno eccezione a questa regola solo i beni personali, tra i quali sono ricompresi i beni acquistati per donazione o successione); l’eventuale indicazione di ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment