Pignoramento: chi paga le spese legali

Pubblicato il: 07-12-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 29 views | FONTE ORIGINALE

0

Chi è l’onerato dalla legge a sostenere i costi di un’azione esecutiva avviata per il recupero del proprio credito? Qualcuno aveva promesso di pagare le tue prestazioni, o le tue forniture e poi non ha mantenuto quanto garantito? Ti ritrovi tra le mani un titolo esecutivo da portare ad esecuzione e ti stai chiedendo se le spese da affrontare, così come dettagliate dal tuo avvocato, debbano essere pagate da te, che sei il creditore, o dal debitore, unico responsabile di quell’azione giudiziaria di recupero forzato del credito? Vedremo in quest’analisi legale quali possono essere le procedure esecutiva da affrontare, per poi verificare se le spese legali collegate debbano essere sostenute da colui che vanta il credito, o da colui contro il quale si sta agendo esecutivamente. Insomma, risponderemo alla classica domanda che ci si pone in tema di Pignoramento: chi paga le spese legali? In cosa consiste il pignoramento? Il pignoramento consiste in un’azione esecutiva, proposta davanti ad un’autorità giudiziaria, con la quale il creditore, per recuperare le somme vantate nei confronti del proprio debitore, agisce in modo forzato (e quindi senza la volontà del proprietario) sui beni di quest’ultimo al fine di ottenere dal giudice l’assegnazione o la vendita degli stessi, fino ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment