Permessi 104: si possono attaccare alle ferie?

Pubblicato il: 11-07-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 13 views | FONTE ORIGINALE

0

Scatta il licenziamento del dipendente che abusa dei permessi della legge 104, tuttavia l’assistenza non deve essere continuativa e concentrata necessariamente nelle ore di lavoro. Non c’è modo di bluffare con la legge 104: se anche la normativa è stata di recente riformata e non richiede più un’assistenza continuativa del familiare portatore di handicap per giustificare l’assenza dal lavoro, gli abusi sui permessi sono sanzionati con il licenziamento. E non solo: può scattare anche il procedimento penale a carico di chi utilizza i tre giorni al mese per i propri comodi. Che poi, magari, “comodi” non sono visto che avere un familiare disabile non piace a nessuno, sia per la sofferenza che per il disagio. Ma tant’è: una volta che ci si trova in questa triste situazione non si può fare nulla e, purtroppo, neanche sollazzarsi in vacanza. Secondo infatti una recente sentenza della Cassazione [1], rischia il licenziamento il dipendente che viene sorpreso a fare un viaggio durante le 24 ore in cui invece dovrebbe prestare assistenza. La sentenza affronta indirettamente un quesito che spesso si pone il lavoratore: si possono attaccare i permessi 104 alle ferie? Permesso 104 al rientro al lavoro dalle vacanze  Immaginiamo che tu sia andato in vacanza ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment