Permessi 104: occhio alle agenzie investigative

Pubblicato il: 07-12-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 26 views | FONTE ORIGINALE

0

Il lavoratore dipendente che abbia un familiare in condizioni di handicap può godere di specifici permessi ma deve usarli solo per la finalità assistenziale altrimenti rischia pesanti conseguenze sul posto di lavoro. L’handicap è una problematica sanitaria e sociale alla quale lo Stato ha, da sempre, cercato di dare risposte concrete. Sono molte le disposizioni normative che prevedono agevolazioni e trattamenti di favore per le persone colpite da handicap e per i loro familiari. Una di queste agevolazioni consiste nella possibilità di usufruire di permessi retribuiti per assistere la persona con handicap. Tuttavia, come purtroppo spesso accade, anche un giusto diritto può essere oggetto di abusi. Chi abusa dei permessi retribuiti, i cosiddetti permessi 104, rischia di essere punito in ambito aziendale. In particolare, per chi usa tali permessi. Permessi 104: occhio alle agenzie investigative che possono essere coinvolte per verificare il corretto utilizzo dei permessi stessi. Cosa sono i permessi 104? Tra le varie misure con cui lo Stato sostiene le persone colpite da handicap, ci sono i permessi 104. Questo nome deriva dalla legge che li ha introdotti [1]. Il permesso retribuito consiste nella possibilità, offerta ai famigliari del disabile, di assentarsi dal lavoro pur mantenendo comunque la retribuzione. In sostanza, per un ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


    None Found

 

Write a comment