Reddito di cittadinanza: novità

Pubblicato il: 12-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Reddito di cittadinanza: quando arriva, carta acquisti, requisiti Isee, durata massima, offerte di lavoro. Il reddito di cittadinanza non sarà un assegno da 780 euro al mese per i furbetti che hanno intenzione di poltrire sul divano, ma consisterà in una sorta di social card con la quale si potranno acquistare soltanto i beni essenziali: chi bara sulle condizioni per il diritto al sussidio con false dichiarazioni potrà subire sino a 6 anni di galera. Inoltre, non ci sarà tempo per stare in casa a poltrire: le attività da svolgere per il proprio comune e le attività di formazione, riqualificazione e ricerca attiva del lavoro non ne daranno il tempo. Sono queste le novità annunciate dal vicepremier Di Maio in merito alla nuova misura, che, come confermato nella nota di aggiornamento al Def, diventerà operativa dal 2019. Peraltro, nel 2019 il reddito di cittadinanza sarà riconosciuto in due fasi: inizialmente sotto forma ......

 

Reddito di cittadinanza per chi ha la seconda casa

Pubblicato il: 12-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Via libera al reddito di cittadinanza anche per chi possiede un ulteriore immobile oltre all’abitazione principale: i requisiti per aver diritto al sussidio. Dopo un primo momento, in cui si era diffusa la notizia che il reddito e la pensione di cittadinanza non spettassero ai proprietari di casa, l’allarme è rientrato: anzi, in base a quanto reso noto nelle recenti indicazioni operative del ministero del Lavoro, il reddito di cittadinanza spetterà anche a chi è proprietario di un secondo immobile (seconda casa, box auto, terreno…), sino, però, al valore massimo di 30mila euro. Chi è proprietario della prima casa si vedrà, poi, scontata dal reddito di cittadinanza (in base alle più recenti indicazioni, anche dalla pensione di cittadinanza) la quota equivalente a un affitto imputato, che dovrebbe corrispondere a circa 400 euro mensili. Questo perché, come recentemente spiegato dal vicepremier Di Maio, chi non paga l’affitto non ha necessità della quota del reddito ......

 

Reddito di cittadinanza: come funziona

Pubblicato il: 12-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Che cos’è il nuovo sussidio contro la povertà, a quanto ammonta, a chi spetta, quali requisiti e adempimenti per ottenerlo? Nel 2019 sarà finalmente operativo il reddito di cittadinanza da 780 euro al mese, ma sarà riconosciuto in due fasi: inizialmente, sotto forma di pensione minima di cittadinanza, cioè d’integrazione di tutte le pensioni sotto la soglia di povertà. Completata la riforma dei centri per l’impiego, verrà poi riconosciuto il reddito di cittadinanza a tutti i cittadini che si trovano sotto la soglia di povertà. È quanto recentemente annunciato dal nuovo Governo, che inserirà il reddito di cittadinanza tra gli interventi previsti successivamente all’entrata in vigore della legge di Bilancio 2019. Ai cittadini, in cambio del sussidio mensile sino a 780 euro, si richiederà però la ricerca assidua di un’occupazione, la frequenza di corsi di formazione e di 8 ore di lavoro a favore del proprio Comune di residenza. Il sussidio sarà sicuramente ......

 

Reddito di cittadinanza: assegno o social card?

Pubblicato il: 12-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Il reddito di cittadinanza sarà erogato su una carta che permetterà di acquistare solo i beni di prima necessità: nessun assegno, incognita sulla pensione minima. Il reddito di cittadinanza non sarà un assegno da 780 euro al mese, ma consisterà in una sorta di social card con la quale si potranno acquistare soltanto i beni essenziali: è quanto recentemente annunciato dal vicepremier Di Maio in merito alla nuova misura, che dovrà diventare operativa dal 2019. Peraltro, nel 2019 il reddito di cittadinanza sarà riconosciuto in due fasi: inizialmente sotto forma di pensione minima di cittadinanza, cioè d’integrazione sino a 780 euro mensili di tutte le pensioni sotto la soglia di povertà. Completata la riforma dei centri per l’impiego, quindi entro maggio- giugno 2019, verrà poi riconosciuto il reddito di cittadinanza a tutti i cittadini che si trovano sotto la soglia di povertà.  Ai cittadini in età lavorativa, in cambio del sussidio ......

 

Reddito di cittadinanza e Rei, chi ne ha diritto

Pubblicato il: 12-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Reddito d’inclusione e nuovo reddito di cittadinanza: quali sono i requisiti per ottenere i sussidi? Da un reddito di 540 euro mensili per una famiglia di 5 e più persone, a un reddito pari a 780 euro mensili a testa: è questa, in parole povere, la principale differenza tra Rei e reddito di cittadinanza, cioè tra l’attuale reddito d’inclusione al futuro sussidio contro la povertà promesso dal nuovo Governo. L’ammontare dell’assegno mensile non è, peraltro, l’unica differenza, considerando che per aver accesso al nuovo reddito di cittadinanza i requisiti saranno molto meno stringenti di quelli richiesti per il Rei, in quanto avranno diritto all’integrazione tutti coloro che possiedono un reddito inferiore a 780 euro mensili, se soddisfano determinati requisiti patrimoniali, più elastici rispetto a quelli previsti per l’attuale sussidio. Ad oggi, invece, possono accedere al Rei soltanto le famiglie con Isee non superiore a 6mila euro, Isr (indicatore della situazione reddituale) non superiore ......

 

Reddito di cittadinanza per chi ha la casa

Pubblicato il: 12-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Chi possiede un immobile ha diritto al nuovo reddito di cittadinanza e alla pensione minima di cittadinanza? Il reddito di cittadinanza spetta anche a chi possiede una casa? In questi giorni si è diffusa la voce che non avranno diritto al sussidio coloro che sono proprietari dell’abitazione principale: si tratta, però, di una notizia infondata, come assicura il Vicepremier Di Maio. Il Vicepremier, in particolare, ha spiegato che il reddito di cittadinanza spetterà anche a chi è proprietario dell’abitazione principale, ma con una riduzione: il sussidio, difatti, serve per sostenere i cittadini nelle spese di prima necessità, quindi anche per il pagamento dell’affitto. Se il beneficiario ha già la casa di proprietà, non ha la necessità di corrispondere un canone d’affitto mensile, quindi il sussidio dovuto deve essere ridotto in corrispondenza. Tra i nuovi chiarimenti sul reddito di cittadinanza, poi, è stato annunciato che non si tratterà di una misura a tempo ......

 

Reddito di cittadinanza: quanto dura?

Pubblicato il: 12-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Per quanto tempo è possibile percepire il reddito di cittadinanza e la pensione minima di cittadinanza? Il reddito di cittadinanza non sarà una misura a tempo indeterminato, ma avrà una durata limitata, come annunciato nei giorni scorsi dal Vicepremier Di Maio, per spronare i disoccupati alla ricerca attiva di un impiego; inoltre, anche prima della scadenza della misura, saranno disposte verifiche periodiche. Non ci sarà tempo per poltrire sul divano: il disoccupato sarà impegnato in lavori di pubblica utilità ed in percorsi di formazione e riqualificazione. Il sussidio, poi, non consisterà in un assegno per i furbetti che hanno intenzione di fare spese pazze, ma in una sorta di social card con la quale si potranno acquistare soltanto i beni essenziali: chi bara sulle condizioni per il diritto al sussidio con false dichiarazioni potrà subire sino a 6 anni di carcere. Le stesse condizioni, eccezion fatta per la punibilità delle false dichiarazioni ovviamente, ......

 

Un disabile può essere licenziato?

Pubblicato il: 12-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Se l’azienda ritiene il dipendente disabile non più idoneo a lavorare o se questa persona ha violato gli obblighi di condotta sul lavoro, lo può licenziare? La questione è un po’ delicata, perché si inserisce nella sfera del rispetto del sacrosanto diritto delle persone invalide e disabili di acquistare e mantenere una propria autonomia, attraverso l’inserimento attivo nella società e nel lavoro. Anche i disabili hanno diritto di lavorare, questo è assodato. Anche loro hanno diritto a uno stipendio e allo svolgimento di una professione che garantisca loro dignità. Ecco perché, dove forse le aziende cercherebbero di evadere il problema, è intervenuta la legge, obbligando imprenditori e imprese a rispettare quote di assunzione obbligatorie per le categorie protette e le persone disabili. La domanda però sorge spontanea: questo significa che una volta assunti, i lavoratori disabili sono intoccabili? Significa che un dipendente disabile non può essere licenziato? Vediamolo insieme in ......

 

Capodanno 2019 Maki Maki

Pubblicato il: 11-12-2018 | In : feed, Musica e Spettacolo, Tempo libero

0

Festeggia il tuo Capodanno in Versilia nella Darsena di Viareggio al Maki Maki. Info e prenotazioni – anche via SMS o WhatsApp –  347.477.477.2 per il tuo Capodanno Maki Maki.  Il Capodanno 2019 Maki Maki si avvicina e sale l’attesa per una delle feste del 31 Dicembre più attese della Costa. Questo appuntamento di Capodanno, il secondo nella sede di Viale Europa 7 nella Darsena di Viareggio si preannuncia uno dei più caldi della notte che concluderà in bellezza 2018 e aprirà nel migliore dei modi il 2019. E grazie al Capodanno 2019 Maki Maki la notte di San Silvestro, si può festeggiare ballando anche in Darsena. Il Maki Maki è, infatti, l’unico locale del Vialone con regolari permessi per il ballo. Come è facile immaginare, in moltissimi hanno già prenotato per la serata. E tu cosa aspetti? Il Capodanno 2019 Maki Maki è una serata da TUTTO ESAURITO da prenotare appena puoi. Scopri tutto su questo ......

 

Bonus bebè: spetta la tredicesima?

Pubblicato il: 11-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Chi percepisce il sostegno mensile per la nascita di un figlio ha diritto alla tredicesima mensilità nel mese di dicembre? La tredicesima, cioè la mensilità aggiuntiva che si riceve prima delle vacanze natalizie, è senza dubbio un sostegno molto importante, sia per i pensionati (che la possono ritirare, assieme alla pensione, dal 1° dicembre se l’assegno arriva alle Poste, dal 3 dicembre se arriva in banca), che per i lavoratori dipendenti (ad eccezione di coloro che ricevono il rateo di tredicesima tutti i mesi). Questo aiuto in occasione del Natale è diventato indispensabile non tanto per sostenere le spese natalizie, ma soprattutto per far fronte alle imposte che si devono versare nel mese di dicembre. La tredicesima, nella generalità dei casi, corrisponde a un mese di stipendio o di pensione: in parole semplici, grazie a questa mensilità aggiuntiva, si ricevono insieme due mesi di paga o di trattamento Inps (sulla tredicesima dei pensionati ......