Chi emette ricevuta fiscale?

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

La ricevuta fiscale è un documento ufficiale per le transazioni tra uno o più soggetti titolari di Partita IVA, la cui validità è data dalla presenza di alcuni dati specifici, senza la quale il cedente rischia multe salate e perfino la reclusione. Le nozioni basilari in materia di fisco ci hanno insegnato in questi anni che ad ogni transazione commerciale il venditore deve emettere ricevuta fiscale in favore del cliente. La definizione letta così sembra corretta, ma in realtà vi sono determinati soggetti che non hanno l’obbligo di emettere la ricevuta fiscale. In questa guida andremo quindi a capire: chi emette la ricevuta fiscale?. Quali sono le regole dietro questo importante documento? Ricordiamo inoltre che la ricevuta fiscale è quel documento al quale possono ricorrere anche gli utenti che non vogliono sostenere i costi di gestione di un registratore di cassa, utilizzandola quindi al posto del normale scontrino. Chi emette la ricevuta fiscale? La normativa ......

 

Autocertificazione malattia lavoratore dipendente

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Assenze brevi per malattia: per i primi tre giorni potrebbe non serve il certificato medico  Autocertificare i primi tre giorni di assenza per malattia dal lavoro, questa è la proposta di legge presentata al senato per alleggerire il lavoro e la responsabilità dei medici generici e dell’Inps. La proposta prevede che, se ti sei ammalato, ma la malattia è lieve e passeggera (pensa ad un forte raffreddore, ad un problema gastrointestinale, ad una puntata di febbre alta, ad un episodio di emicrania), potrai comunicare telefonicamente al tuo medico i relativi sintomi e il medico dovrà solo comunicare, a propria volta, all’Inps e al datore di lavoro che sei ammalato, senza la necessità di visitarti. Se il disegno di legge verrà approvato, per i primi tre giorni di assenza dal lavoro per malattia non sarà quindi più necessario il certificato medico, ma sarà il lavoratore stesso a poter autogiustificare, sotto la propria ......

 

Ripartizione spese condominiali tra proprietario e inquilino

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Affitto: il conduttore paga il servizio di pulizia, il funzionamento e l’ordinaria manutenzione dell’ascensore, l’acqua, la luce, il riscaldamento, lo spurgo. Sei in affitto. Il contratto di locazione non specifica chi debba pagare le spese condominiali. Il padrone di casa pretende che sia tu a farvi fronte; a tuo avviso, invece, non essendo stato concordato prima, non compete a te. Chi dei due ha ragione? Mai come in questo caso, la verità è al centro. Difatti la legge prevede che alcuni oneri condominiali siano a carico del conduttore e altri del locatore. Qui di seguito faremo il punto della situazione e spiegheremo qual è la ripartizione delle spese condominiali tra proprietario e inquilino. In questo modo, dopo la lettura di questo articolo, saprai per quali importi il locatore ha diritto al rimborso da parte dell’affittuario una volta effettuato il versamento. Già, perché l’unico soggetto obbligato verso il condominio è solo il padrone ......

 

Medicina Estetica Forte dei Marmi

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : feed, Musica e Spettacolo, Tempo libero

0

Medicina estetica Forte dei Marmi nella casa della bellezza e della salute. Isomed Beauty offre i trattamenti che cerchi: botox Versilia al filler labbra e, naturalmente, tutti i benefici dell’acido ialuronico. La Medicina estetica Forte dei Marmi ha una nuova casa: si chiama Isomed Beauty Clinic ed è già nota come “la casa della bellezza e della salute”. Il nuovo centro di medicina estetica Forte dei Marmi sposa infatti scienza ed estetica al servizio della bellezza. In un luogo magico come la Versilia, dove il mare e le spiagge dorate fanno da sfondo alla mondanità, anche l’aspetto vuole la sua parte. La bellezza dunque è una questione seria, da affrontare sempre al fianco di persone preparate e competenti. E quale alleato migliore della medicina estetica Forte dei Marmi per raggiungere un risultato davvero efficace? Botox, filler labbra, acido ialuronico e altri trattamenti poco invasivi sono ormai diffusissimi, ma è essenziale affidarsi esclusivamente ......

 

Chi notifica il pignoramento?

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Esecuzione forzata: come avviene il pignoramento mobiliare, immobiliare e presso terzi. La notifica del precetto e del titolo esecutivo. Hai dei debiti non onorati. Di recente, il giudice ha emesso un provvedimento con cui ti intima di pagare delle somme che non hai. Temi che un giorno i creditori possano pignorarti il conto corrente, lo stipendio o gli arredi di casa. Vorresti poter intervenire prima, magari con un’offerta di saldo e stralcio, ma le tue attuali condizioni economiche ti hanno portato a ridurti all’ultimo minuto. A questo punto, non ti resta che tenere sotto controllo la situazione e sapere chi notifica il pignoramento in modo, per quel giorno, da essere preparato a ogni evenienza. Se questo è il tuo problema, sappi che la procedura civile viene in tuo soccorso. Difatti la notifica del pignoramento non avviene mai “dalla sera alla mattina” ma è preceduta da due adempimenti che danno dare al debitore ......

 

Pace fiscale: chi ha già pagato non otterrà i soldi indietro

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Non c’è diritto al rimborso per le cartelle di pagamento onorate prima dell’entrata in vigore della sanatoria. Ecco chi beneficia del condono fiscale. Non c’è modo di riottenere indietro i soldi versati per bollo auto, multe e tasse degli ultimi anni se si è pagato prima del 24 ottobre 2018. Lo prevede la cosiddetta “pace fiscale” che contempla, al suo interno, la sanatoria dei ruoli fino a mille euro iscritti tra il 2000 e il 2010. «Le somme versate anteriormente alla data di entrata in vigore del presente decreto restano definitivamente acquisite». Con queste laconiche parole, l’articolo 4 del decreto fiscale appena approvato dal Governo e approdato in Gazzetta lo scorso 23 ottobre [1], nega qualsiasi diritto al rimborso per le cartelle di pagamento già estinte. In questo, la “pace fiscale” fa proprio quel ritornello del dopo-guerra «Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto», che mirava alla riconciliazione sociale tra ......

 

Come fare se il marito non vuol trovare lavoro?

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : Attualità e Società, feed, Lavoro

0

Se all’interno della coppia è la donna a dover portare i pantaloni perché il marito non vuol trovare lavoro, non si può perdere tempo e si deve correre ai ripari prima che sia troppo tardi. I ruoli all’interno di una coppia sono stati dettati, dacché il mondo è tale, dalla storia e dalla società sempre nello stesso modo, vale a dire con la donna che si prende cura dei figli, del marito e della casa; mentre l’uomo è addetto a mantenere e sostenere l’economia familiare. Quindi, il marito, dedicandosi in modo esclusivo al lavoro ed assumendo nella generalità dei casi le decisioni più importanti per la famiglia, assume da sempre, all’interno della prospettiva sociale, la posizione del soggetto più forte della coppia. È il marito, dunque, a “dover” guadagnare di più rispetto alla moglie. È l’uomo che deve lavorare mentre la moglie può scegliere se dedicarsi ad una attività lavorativa o ......

 

iPhone o Android? Guida all’acquisto

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

E’ meglio uno smartphone Android, oppure un iPhone con a bordo iOS? Che differenze sostanziali ci sono fra i due e quale conviene scegliere? In questo articolo cercherò di spiegarti perché comprare il telefono della mela morsicata, oppure quello con a bordo il robottino verde prodotto da Google. Coca-cola o Pepsi? Nike o Adidas? Pc o Mac? Android o iPhone? O meglio, in quest’ultimo paragone sarebbe più corretto parlare di iOS, che è il sistema operativo degli iPhone. Il mondo è pieno di grandi marchi che si sfidano sui mercati internazionali, per avere quel punto percentuale in più sulle vendite totali, capace di decretare la leadership in un determinato settore di mercato. Per quanto riguarda gli smartphone oramai, la “guerra” tra quale sistema operativo scegliere si è ridotta a due: Android ed iOS, appunto. Fino a qualche anno fa i consumatori potevano orientarsi anche sui Windows Phone, smartphone prodotti dal colosso di ......

 

Come risparmiare batteria su Windows 10?

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Tutti cerchiamo (a qualsiasi costo) di trovare il modo per risparmiare batteria nel nostro dispositivo attraverso vari trucchi o applicazioni. Questo perché non c’è nulla di più fastidioso che stare “attaccati” alla presa della corrente aspettando che un apparecchio arrivi a quel minimo di carica per poterlo scollegare. A tal proposito abbiamo colto l’occasione per raccogliere in un solo articolo tutti i possibili metodi per ottenere il maggior rendimento della batteria nel vostro dispositivo, con a bordo Windows 10. Anche se la maggior parte dei consigli vale anche per smartphone e tablet. Vediamoli! Note: Attenzione, abbiamo deciso di mettere tutti i metodi conosciuti dal più “importante” a quello meno “importante”, ovviamente non è necessariamente così e quindi vi conviene considerare tutti i punti che abbiamo trattato nell’articolo. 1. Disattiva le connessioni [non necessarie] Sebbene funzioni come Bluetooth e i servizi di ubicazione – GPS – siano strumenti importanti e utili per l’utilizzo dei propri ......

 

Incidente contro guard rail: chi paga?

Pubblicato il: 12-11-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Nel caso in cui le barriere di sicurezza ai lati delle strade costituiscano un pericolo per l’automobilista, l’Ente gestore della strada deve risarcire i danni. I guard-rail, le tipiche barriere metalliche poste ai lati della carreggiata, sono dei veri e propri sbarramenti di ritenuta passiva il cui scopo è bloccare le automobili e gli altri veicoli all’interno della strada. Tali misure di protezione vengono installate proprio al fine di ridurre gli effetti degli incidenti stradali in caso di sbandamento e migliorare la sicurezza delle strade. Appare ovvio che la collocazione del guard-rail determini un contenimento delle automobili a vantaggio di coloro i quali si trovano all’interno. Per tale ragione, tali misure di protezione devono essere periodicamente verificate dagli enti che gestiscono le strade come l’Anas, la Provincia o il Comune e devono costituire oggetto di manutenzione affinché possano assolvere efficacemente alla loro funzione. Ma pensiamo ad un caso concreto. Oltre all’ipotesi in cui l’incidente stradale coinvolga due o ......