Come sfuggire alla patrimoniale

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

C’è un modo legale per difendersi da una nuova imposta nel caso in cui venisse introdotta dal Governo? Esiste già oggi una tassa simile in Italia? Per ora non c’è nulla di certo ma è un nuvolone che minaccia tempesta su un’Italia già messa a dura prova da tanti problemi economici. L’ipotesi di una nuova imposta introdotta da un Governo che non solo aveva promesso di abbassare le tasse ma anche di non aggiungerne delle altre, preoccupa i risparmiatori. Al punto che più di uno già si chiede come sfuggire alla patrimoniale prima che questa venga approvata. In realtà, e in qualche modo, una patrimoniale esiste già. Almeno secondo il Centro studi della Cgia di Mestre, uno dei principali punti di riferimento nel nostro Paese per quanto riguarda il monitoraggio dell’economia. Si tratta dell’Imu, l’imposta he colpisce il patrimonio immobiliare di chi ha una casa di lusso o di chi ha un ......

 

Lettera di contestazione fattura

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Come opporsi alla richiesta di pagamento di un creditore: il facsimile con il modello di lettera, i termini per la contestazione, il valore della fattura. Lo sai che, se una persona emette una fattura nei tuoi riguardi, può richiedere un decreto ingiuntivo nei tuoi riguardi? Può cioè rivolgersi al giudice e ottenere un provvedimento che ti condanni a pagare la somma riportata sulla fattura stessa. Il tutto avviene senza la tua presenza. Ti ritroverai solo con l’ufficiale giudiziario davanti alla porta di casa che tenterà di notificarti il decreto ingiuntivo. A quel punto, se vorrai, potrai opporti, ma dovrai farlo entro 40 giorni. E per di più, se sei un’azienda o un professionista e hai registrato la fattura in contabilità o l’hai data al tuo commercialista per detrarla dalle tasse, le possibilità di contestazione sono davvero limitate [1]. Ecco perché, onde evitare che alcuni tuoi comportamenti possano essere visti come una ......

 

Dove vivere con pochi soldi in Italia

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Emigrazione interna: alla ricerca dei luoghi italiani dove conviene abitare. Sei un giovane in cerca di lavoro? Se scegliessi di rimanere in Italia, in quale città potresti vivere senza spendere troppi soldi? Se volessi goderti la pensione non affrontando sacrifici, ti converrebbe trasferirsi al Sud? Cosa sono gli incentivi anti spopolamento? Negli ultimi anni si sta assistendo sempre più ad un’emigrazione di giovani e di pensionati italiani all’estero. Si tratta di un fenomeno in costante crescita considerato che i primi sono mossi dalla necessità di trovare opportunità lavorative lontane dall’Italia, mentre i secondi cercano Paesi nei quali vivere della propria pensione tranquillamente, senza affrontare troppe rinunce e sacrifici. Ma ci sono luoghi dove vivere con pochi soldi in Italia? Ci sono posti economici nei quali trasferirsi senza necessariamente lasciare la nostra penisola? Per rispondere a queste domande è bene esaminare la questione da più punti di vista. Cominciamo allora dalla classifica delle ......

 

Lettera chiarimenti busta paga

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed, Lavoro

0

Non è sempre agevole comprendere il contenuto della busta paga e, nei casi più dubbi, è opportuno chiedere dei chiarimenti alla direzione del personale. Ogni mese i lavoratori dipendenti ricevono un documento nel quale possono trovare tutte le informazioni relative alla retribuzione che hanno ricevuto, alle trattenute operate dal datore di lavoro, alle ferie maturate e residue, al trattamento di fine rapporto, etc. Questo documento si chiama busta paga. La busta paga svolge un’importante funzione esplicativa ma, spesso, il suo contenuto non è affatto chiaro ed il dipendente non riesce a capire fino in fondo cosa vogliono dire le varie voci che la compongono. In questi casi, soprattutto se si ritiene di aver ricevuto meno di quanto spettante, è opportuno inviare alla direzione del personale una lettera chiarimenti busta paga. Purtroppo le voci che vengono utilizzare nel documento non aiutano la comprensione dello stesso e spesso anche i tecnici hanno difficoltà ad interpretare ......

 

Sue Summer Festival

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Bambini, feed, Giochi e Gambling, Videogame

0

...

 

Regole condominiali rumori bambini

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, Bambini, feed

0

Quando il gioco o il pianto dei figli degli altri condomini dà luogo a responsabilità civile dei genitori e a responsabilità penale da parte dei ragazzi stessi. Pianto, liti e giochi dei bambini possono arrecare, in un condominio, grave disturbo ai vicini di casa. Se già non è raro che gli stessi genitori, dinanzi al continuo piagnisteo del figlio, abbiano veri e propri “scatti di nervi”, possiamo ben immaginare quanta tolleranza e pazienza vi possa essere in chi, invece, non ha alcun rapporto di parentela con il responsabile del rumore. In questi casi, il proprietario dell’appartamento – in quanto condomino – risponde dei danni arrecati a terzi dai propri conviventi (siano essi minorenni o maggiorenni), mentre l’eventuale responsabilità penale per il reato di disturbo della quiete pubblica scatta in capo all’autore della condotta solo se questi ha più di 14 anni. Le regole condominiali sul rumore dei bambini seguono quindi la disciplina ......

 

Come farsi esonerare dal turno di notte

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Chi può fare il lavoro notturno e chi no. I facsimili per chiedere il cambio di orario per patologia o perché si ha un figlio piccolo o un disabile a carico. Non è l’orario più gradito da tutti per recarsi al lavoro, ma ci sono delle aziende che hanno l’esigenza di non fermare mai la produzione, nemmeno dal tramonto all’alba. In questi casi, quando ti tocca ti tocca: inizi quando gli altri vanno a casa a cenare con la famiglia e finisci quando i colleghi ti danno il cambio dopo aver fatto colazione. Ci sono, però, delle situazioni in cui quest’orario non è permesso oppure nelle quali è possibile chiedere di lavorare soltanto di giorno. Ma come farsi esonerare dal turno di notte? C’è, innanzitutto, da precisare che cosa si intende per lavoro notturno e quali sono i limiti giornalieri imposti dalla legge. Subentrano, poi, i contratti nazionali di categoria che, come ......

 

Riprese video di minori: cosa dice la legge?

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Filmare minorenni: è legale? Quando si può riprendere un minore senza commettere illecito? Cos’è il diritto all’immagine? Legge diritto autore: cosa dice? La legge non tutela solamente il patrimonio di un individuo dai possibili danni che possono derivare dal rapporto con i terzi, ma anche i diritti strettamente legati alla propria persona: pensa ad esempio alla protezione dei dati sensibili (diritto alla privacy), alla tutela del nome oppure dell’immagine. In pratica, l’ordinamento giuridico protegge la sfera più intima di ciascun soggetto, sanzionando le violazioni e conferendo al danneggiato il diritto al risarcimento del danno. In questo ambito di tutela rientrano ovviamente anche i diritti dei più piccoli, maggiormente esposti a possibili abusi. Cosa dice la legge circa le riprese video di minori? Riprendere un minorenne può costituire un illecito se non vi è un espresso consenso; in realtà, secondo la legge italiana, l’immagine di ciascuna persona è tutelata, non solo quella ......

 

Invalidità per attacchi di panico

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Chi soffre di attacchi di panico può ottenere il riconoscimento della riduzione della capacità lavorativa, la legge 104 e può assentarsi per malattia? Paura improvvisa che arriva senza un reale motivo, cuore che inizia a battere all’impazzata, difficoltà respiratorie, intorpidimento delle mani e dei piedi, nausea, capogiri, tremori, svenimenti…Sono solo alcuni dei sintomi più comuni degli attacchi di panico. Ma che cos’è l’attacco di panico, una malattia? L’attacco di panico è un breve episodio di ansia intollerabile, che dura al massimo 20 minuti: si tratta dunque di un disturbo d’ansia. Questo disturbo è molto diffuso: si stima che colpisca, almeno una volta nella vita, circa una persona su 3. Nello specifico, quando gli attacchi di panico sono ricorrenti (si manifestano a cadenza regolare per almeno un mese), si parla di “disturbo di panico”: nel disturbo di panico, gli attacchi sono frequenti ed influenzano l’intera esistenza della persona, dalle relazioni sociali alla carriera. Si può ......

 

Addio agli 80 euro di Renzi?

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Doccia fredda del ministro Tria: «Un provvedimento sbagliato che non rientra in una riforma fiscale». Che cosa cambierebbe per i lavoratori? Quando il ministro dell’Interno Matteo Salvini disse «la pacchia è finita», si riferiva agli sbarchi degli immigrati. Non poteva immaginare che la sua frase sarebbe calzata a pennello per un’ipotesi suggerita da uno dei suoi colleghi di governo a lui meno graditi, cioè il ministro dell’Economia. Giovanni Tria, finora bastian contrario in un Esecutivo che vorrebbe spendere più di quello che ha, si lascia sfuggire una battuta che potrebbe tradursi proprio in quel concetto: «La pacchia è finita». Non per gli immigrati, però, ma per i lavoratori dipendenti che stanno al di sotto di una certa fascia di reddito. Che cosa ha detto Tria di così allarmante? Che forse dovremo dire addio agli 80 euro di Renzi perché sono una misura sbagliata. Perbacco, ma come mai? Perché, secondo il titolare della ......