Calcolo arretrati assegni familiari

Pubblicato il: 22-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Come si calcolano gli assegni familiari arretrati chiesti negli anni successivi al periodo di spettanza: nucleo familiare, tabelle, come risalire agli importi. Ti sei accorto, dopo anni, che avresti avuto diritto agli assegni al nucleo familiare (Anf) a carico dell’Inps, ma tu non li hai richiesti al datore di lavoro? Forse non tutto è perduto: devi infatti sapere che è possibile chiedere gli assegni familiari arretrati, ma entro 5 anni, prima che si verifichi la prescrizione. Gli assegni, con la nuova procedura in vigore dal 1° aprile 2019, vanno richiesti online presso il sito dell’Inps (seguendo la stessa procedura valida per gli assegni familiari ordinari), poi sono liquidati dal datore di lavoro, sulla base delle comunicazioni dell’istituto. In nessun caso puoi richiedere gli assegni arretrati, relativi a periodi lavorati in un’altra impresa, al nuovo datore di lavoro. Gli Anf arretrati si prescrivono in 5 anni: a questo proposito, ricorda che il periodo di spettanza ......

 

Cosa succede se non pago le tasse?

Pubblicato il: 22-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Rimanere sommerso e continuare a percepire guadagni in nero oppure dichiarare tutto o solo una parte? Quali sono i rischi di chi non vuole mettersi in regola con l’Agenzia delle Entrate? Coi pochi soldi che guadagni non riesci ad arrivare a fine mese. È arrivato dunque il momento di tagliare qualche spesa. Hai tuttavia le mani legate: se difatti smetti di pagare l’affitto vieni sfrattato; se non paghi la bolletta della luce o quella del gas è come se, di fatto, non avessi più un tetto. Se non compri la benzina non puoi muoverti e neanche raccogliere quei pochi lavoretti che ti fanno mangiare. Non puoi neanche smettere di mangiare. Insomma, l’unica cosa che non è legata a una controprestazione diretta ed il cui pagamento, per il momento, puoi accantonare sono le tasse. Così ti chiedi: cosa succede se non pago le tasse? Le conseguenze possono essere diverse a seconda di ......

 

Condotte inadempienti plurime integrano la giusta causa di licenziamento

Pubblicato il: 22-05-2019 | In : feed

0

Cassazione, sez. civile, sentenza 2.5.2019 n. 11539 ...

 

Assegni familiari: come si calcolano

Pubblicato il: 22-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Calcolo degli assegni al nucleo familiare Anf: come sapere quanto spetta al mese, tabelle, fasce di reddito e importi. I lavoratori dipendenti, anche in disoccupazione e pensionati, ed i collaboratori (lavoratori parasubordinati), possono aver diritto a un sussidio mensile da parte dell’Inps se in famiglia è presente un minore, una persona inabile, o se il nucleo ha una composizione particolare: si tratta degli assegni familiari, o meglio degli assegni al nucleo familiare, in breve Anf. Gli assegni familiari sono finalizzati al sostegno economico delle famiglie, e servono ad integrare il reddito del nucleo quando è inferiore a determinati limiti. Il trattamento è una prestazione previdenziale, e viene accreditato ogni mese su richiesta del lavoratore o del pensionato (unitamente allo stipendio o al compenso, alla pensione o al sussidio percepito). Ma procediamo per ordine, e facciamo il punto sugli assegni familiari: come si calcolano, come sapere in quale tabella e fascia di ......

 

Mahjong 3D

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Bambini, feed, Giochi e Gambling, Videogame

0

Ecco a voi una versione in 3d del più classico dei giochi da tavolo orientali ossia il Mahjong. Sullo schermo ci sono tante tessere in tre dimensioni che tu dovrai essere bravo e estremamente rapido nell'abbinare mettendo insieme quelle identiche. Le regole sono sempre le stesse per essere utilizzate le tessere non devono essere sovrapposte da altre ed aver almeno il lato di destra o quello di sinistra libero. Non fare errori altrimenti ti verranno sottratti preziiosi punti. Buon divertimento. ...

 

L’imputato deve dire la verità?

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

L’imputato menzognero viene punito? Commette reato l’indagato che mente all’autorità giudiziaria? A chi si applica la falsa testimonianza? Ogni appassionato di gialli o di film polizieschi avrà visto almeno una volta nella vita le persone chiamate a deporre al banco dei testimoni giurare (sulla Bibbia o meno) di dire la verità, nient’altro che la verità. Anche guardando i programmi dedicati alle vicende di cronaca giudiziaria italiane ti sarai imbattuto in una scena del genere. Questo impegno solenne, però, riguarda solamente coloro che devono narrare quanto accaduto in veste di testimoni: per colui che è accusato del delitto, infatti, vigono regole del tutto diverse. Cosa significa ciò? L’imputato deve dire la verità? Con il presente articolo vorrei affrontare proprio questo argomento: vorrei spiegarti, in altre parole, se la legge punisce l’imputato menzognero o reticente come fa per i testimoni, oppure egli è libero di mentire. Se la questione ti interessa, prosegui nella ......

 

A quanto ammonta l’indennità preavviso di licenziamento?

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Licenziamento e dimissioni “in tronco”: quali conseguenze economiche in caso di mancato preavviso e calcolo della relativa indennità Sei stato licenziato e l’azienda non ti ha concesso il preavviso previsto dalla legge oppure intendi dare le dimissioni con effetto immediato, ma non sai se ciò sia possibile, sapendo che la parte che recede da un rapporto di lavoro (datore o lavoratore che sia) deve farlo con un certo preavviso, in mancanza del quale dovrà pagare qualcosa all’altra parte. Cos’è e a quanto ammonta l’indennità preavviso di licenziamento? Vediamo allora come si calcola l’indennità di mancato preavviso e quando è dovuta. Licenziamento e dimissioni con preavviso Quando l’azienda o il lavoratore intende porre fine al rapporto di lavoro deve farlo, per legge e salvi casi particolari, comunicando all’altra parte la propria intenzione con un certo anticipo rispetto a quello che sarà l’ultimo giorno di effettivo servizio. Tale “anticipo” si definisce preavviso. Sia in caso di ......

 

Tassa rifiuti: la sanatoria anche con sentenza

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Pace fiscale in Cassazione: addio cause e cartelle sotto i mille euro iscritte a ruolo fra il 2000 e il 2010. Come era già successo qualche settimana fa col canone Rai (leggi Mini cartelle cancellate dai giudici), ora a cadere sotto la scure dei giudici è l’imposta sui rifiuti, l’odiata Tari. I magistrati della Cassazione prendono atto del condono – introdotto con il decreto fiscale di fine 2018 – di tutte le cartelle esattoriali inferiori mille euro [1] e, di conseguenza, provvedono a chiudere i giudizi di opposizione in corso. Questo perché la pace fiscale ha cancellato in automatico i ruoli emessi e notificati tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010. «In automatico» significa che non è necessaria alcuna istanza da parte del contribuente. Dovrebbe essere Agenzia Entrate Riscossione ad eliminare i debiti dai propri computer e a rinunciare alle cause in corso. Ma, se ciò non avviene, a ......

 

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo: esempi

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Crisi economica dell’azienda, riorganizzazione della produzione e licenziamento per giustificato motivo oggettivo: quando l’azienda può tagliare posti di lavoro? Sei stato licenziato perché l’azienda si trova in difficoltà economiche, oppure perché il tuo posto è stato soppresso, a ancora perché il tuo datore è deceduto e l’attività aziendale è conseguentemente cessata. Questi sono solo alcuni dei casi in cui si parla di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, ossia di quel licenziamento che si verifica per ragioni economiche aziendali che non dipendono dalla tua volontà, bensì esclusivamente da motivi legati alla produzione e al regolare funzionamento dell’impresa. Vediamo nel dettaglio però quali sono in concreto esempi di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, quando questo tipo di recesso può considerarsi legittimo e quale procedura deve seguire l’azienda per evitare contestazioni da parte del lavoratore.  Il giustificato motivo oggettivo Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo si verifica quando ricorrono ragioni di carattere economico e produttivo aziendali. ......

 

Cosa significa lavoro subordinato a tempo indeterminato

Pubblicato il: 21-05-2019 | In : Attualità e Società, feed, Lavoro

0

Il lavoro subordinato a tempo indeterminato è senza dubbio la tipologia di lavoro più ambita in quanto viene considerata la forma contrattuale che da maggiori garanzie di stabilità. Il contratto di lavoro subordinato può essere a tempo determinato o a tempo indeterminato. In base alla legge, il contratto di lavoro dovrebbe essere di norma a tempo indeterminato. Tuttavia le aziende hanno delle riserve ad assumere una persona a tempo indeterminato sin da subito in quanto, soprattutto se non sono ancora del tutto sicure delle qualità del dipendente, non vogliono rischiare di avere poi dei problemi a chiudere il rapporto di lavoro. Ci si chiede spesso cosa significa lavoro subordinato a tempo indeterminato. In questo articolo cercheremo di capire sia quali sono le caratteristiche generali del lavoro subordinato e sia, in particolare, cosa distingue il lavoro a tempo indeterminato dal lavoro a tempo determinato. Che cos’è il lavoro subordinato? I rapporti di lavoro si ......