Reddito cittadinanza anche di 50 euro

Pubblicato il: 19-04-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

La gaffe dell’Inps aggredito per le card di importo troppo basso. I 780 euro di RDC sono solo il limite massimo. Le domande per ottenere il reddito di cittadinanza sono state, sino ad ora, di gran lunga inferiori rispetto a quelle previste, tant’è che si parla già di un tesoretto da spendere in modi differenti. Qualcuno tira un sospiro di sollievo per le casse erariali. Ma c’è anche chi sbuffa perché non ha ottenuto dall’Inps ciò che sperava. La ragione di ciò, a detta di Massimo Bagnoli e Mauro Soldini, coordinatori della Consulta dei Caf, è abbastanza semplice: da un lato c’è «la non conoscenza della misura da parte di tutti i soggetti interessati». Dall’altro lato ha contribuito lo scarso appeal che il reddito di cittadinanza ha esercitato tra i giovani con meno di 25 anni, evidentemente ancora speranzosi di trovare il posto dei propri sogni vicino casa. I due esperti ......

 

Colpo di frusta dopo incidente: risarcimento

Pubblicato il: 19-04-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Sinistri stradali e infortunistica: per le lesioni micropermanenti come il colpo di frustra non c’è bisogno dei raggi o della risonanza se c’è già il certificato medico. Hai fatto un incidente stradale: un tizio non si è accorto che avevi frenato al semaforo e ti è venuto addosso. Chissà che stava facendo… Fatto sta che ora avverti nausea e un indolenzimento al collo. Credi di avere i tipici sintomi del colpo di frusta e già fai i conti di quanto risarcimento ti potrà riconoscere l’assicurazione. Invece in ospedale ti è stato detto che non è così scontato. È davvero così? Spetta il risarcimento per colpo di frusta dopo un incidente stradale? La risposta è un po’ articolata, ma merita di essere approfondita. La troverai di certo interessante, ne sono sicuro. Ti darà anche un’idea di come funziona, in Italia, il risarcimento dei “piccoli danni fisici”. In proposito è assai interessante la sentenza ......

 

Divorzio: se l’ex moglie non lavora che fare?

Pubblicato il: 19-04-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Assegno di mantenimento dopo il divorzio: cosa fare se l’ex moglie è disoccupata ma non cerca un posto di lavoro?  La ex moglie non vuol lavorare? Dopo la separazione e il divorzio, non vuol cercare un posto per mantenersi da sola, rassicurata dal fatto che tu stai provvedendo al suo mantenimento? Se davvero le cose stanno così e il suo stato di disoccupazione non dipende piuttosto da fattori estranei alla sua volontà – l’età, le condizioni fisiche, la lontananza per molto tempo dal mondo del lavoro, l’assenza di formazione, ecc. – allora l’assegno di mantenimento può essere tolto. A dirlo è ormai più di una sentenza della Cassazione, l’ultima delle quali di qualche giorno fa [1]. Da quando la Suprema Corte ha mandato in soffitta il criterio del “tenore di vita” nel calcolo degli alimenti dovuti all’ex e ha detto che tale contributo serve solo ad aiutare colei che, non per propria ......

 

Dire Ti rovino è reato?

Pubblicato il: 19-04-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Si può dire che vi sia reato di minaccia nel voler tacitamente far riferimento alla volontà di adire le vie legali per chiedere un risarcimento sino a mettere sul lastrico la controparte? Immagina di avere un’accesa discussione con un’altra persona che ti deve dei soldi. Magari si tratta del tuo dentista che ha sbagliato cura e dal quale pretendi il risarcimento oppure di un cliente che aveva promesso di pagarti una fattura e che non l’ha mai fatto. Immagina che il discorso, inizialmente partito con toni civili nel tentativo di trovare una soluzione bonaria, sia poi degenerato fino a sfociare in reciproci insulti. Non vedendo una via d’uscita alla questione e ritenendo che ormai solo un giudice potrebbe darti giustizia, gli gridi in faccia: «Io ora ti rovino… Vedrai». Con ciò intendi riferirti al fatto che gli farai causa, chiederai al tribunale un congruo risarcimento e lo ridurrai al lastrico senza ......

 

Legge 104

Pubblicato il: 19-04-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Agevolazioni per disabili e loro familiari riconosciute dalla Legge 104: benefici su pensioni, lavoro, tasse, sussidi. Sei portatore di handicap grave, oppure assisti un familiare che si trova in queste condizioni? La normativa ti riconosce numerose agevolazioni, con l’intento di garantire l’assistenza, la cura e l’integrazione dei disabili. Gran parte dei benefici è riconosciuta dalla legge 104 [1], la legge quadro in materia di disabilità, nata con la finalità di favorire non solo l’assistenza di chi è portatore di handicap, ma anche l’inserimento sociale, familiare e lavorativo. Nell’individuare i destinatari delle agevolazioni, però, la legge distingue gli invalidi dai disabili, destinando benefici differenti; ulteriori incentivi sono poi specificamente destinati ai non autosufficienti. La procedura per richiedere il riconoscimento della disabilità, presupposto essenziale per fruire dei benefici di legge, ad ogni modo, è unica, e coinvolge sia la Asl (in quanto il riconoscimento dello stato di invalidità, handicap o non autosufficienza è ......

 

Esposto, querela e denuncia: quale differenza?

Pubblicato il: 19-04-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Processo penale e reati: l’esposto, la querela e la denuncia sono degli strumenti, a disposizione dei cittadini, finalizzati alla comunicazione delle notizie di reato. Ma tra questi atti vi sono delle sostanziali differenze. Spesso si usano le parole esposto, querela e denuncia come se si trattasse di sinonimi e, a volte, anche impropriamente con riferimento ad ambiti del diritto del tutto inappropriati. Così, innanzitutto, è bene chiarire che questi tre termini si riferiscono all’ambito del diritto penale. Erra pertanto chi parla di “Denuncia” quando invece riceve un atto di citazione, il quale invece attiene al giudizio di carattere civile, o un precetto che riguarda l’esecuzione forzata (sempre rientrante nell’ambito dei rapporti privatistici). Come si trasmette una notizia di reato all’autorità giudiziaria? Nella quotidianità è possibile trovarsi di fronte a degli episodi che potrebbero configurare dei reati, ai quali si può assistere da terzi non coinvolti oppure possono essere subiti personalmente. I dubbi, dunque, che possono sorgere in queste circostanze riguardano la ......

 

Il locatore deve restituire la cauzione anche se l’immobile è danneggiato?

Pubblicato il: 19-04-2019 | In : Attualità e Società, feed

0

Il locatore che, al rilascio dell’immobile, intende trattenere la somma ricevuta a titolo di cauzione, deve proporre azione giudiziaria per l’accertamento dei pretesi danni subiti durante la locazione. Alla conclusione di un rapporto di locazione, l’inquilino che rilascia lo stabile ha diritto alla immediata restituzione della somma di denaro versata al proprietario a titolo di deposito cauzionale, con gli interessi legali maturati. Ma come deve comportarsi il locatore nel caso in cui l’immobile risulti danneggiato? Di seguito, cercheremo di capire se il locatore può direttamente trattenere il deposito cauzionale a compensazione delle spese da sostenere per il ripristino, oppure se è necessario che inizi una causa per ottenere il risarcimento dei pretesi danni subiti. Che cos’è il deposito cauzionale? Quando hai preso in affitto il tuo appartamento, al momento della stipula del contratto di locazione, hai dovuto versare al proprietario quella che viene comunemente e impropriamente definita caparra, ossia una somma pari al massimo a tre mensilità del ......

 

Spongebob Jigsaw

Pubblicato il: 18-04-2019 | In : Bambini, feed, Giochi e Gambling, Videogame

0

Spongebob Jigsaw è un divertento gioco puzzle dove bisogna ricomporre una serie d' immagini raffiguranti il mitico Spongebob. Scegli una delle tre modalità di gioco e dimostra tutte le tue capacità. Individua bene dove collocare le parti dell'immagine e cerca di completare tutti i dieci livelli di gioco. Se la posizione è quella corretta il pezzo si blocca. Buon divertimento. ...

 

Piano Accumulo Capitale BCC Brescia

Pubblicato il: 18-04-2019 | In : Economia, feed

0

La credenza generalizzata è che per investire del denaro sia necessario possedere un capitale di una certa consistenza. Probabilmente era così tempo fa mentre oggi esistono modi di investire che sono accessibili anche a piccoli risparmiatori, a chi non ha liquidità consistenti da impegnare ma piccole, davvero modeste somme, poche decine di Euro possono bastare per iniziare un investimento progressivo. Molte banche e molte piattaforme Online propongono forme di investimento di questo genere e tra queste Banche anche la BCC di Brescia propone un prodotto di investimento dedicato ai piccoli risparmiatori. Cos’è un Piano di Accumulo Capitale Investire significa impegnare un capitale più o meno sostanzioso al fine di ricavarne un rendimento, un guadagno. Naturalmente nessun investimento può garantire al 100% un rendimento e nessun investimento può garantire l’assoluta assenza di rischi di perdita di Capitale. Esistono attualmente due possibilità di impegnare un capitale: Disporre di una somma di una certa consistenza di ......

 

Tailleur donna : migliora il tuo outfit

Pubblicato il: 18-04-2019 | In : feed

0

Il tailleur donna è un abito che è entrato a far parte dell’outfit a cui il gentil sesso non può sicuramente rinunciare, soprattutto nelle occasioni in cui è indispensabile essere eleganti e formali, senza però perdere la propria classe. Nel corso degli ultimi anni questo abbinamento è stato associato spesso all’abbigliamento a cui nessuna donna L'articolo Tailleur donna : migliora il tuo outfit sembra essere il primo su Italyan Style. ...