Tari: domande e risposte sull’imposta sui rifiuti

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Domande e risposte sull’imposta sulla spazzatura: ecco alcuni dei casi più comuni con le relative soluzioni al problema. Nel caso in cui dei fabbricati di categoria catastale D1 (“opifici”) siano sfitti, vuoti e non allacciati alle utenze acqua e luce è corretto non assoggettarli a TARI? Si precisa che il relativo regolamento comunale prevede che “… Non sono infine soggetti al tributo i locali che non possono produrre rifiuti perché risultanti in obiettive condizioni di non utilizzabilità nel corso dell’anno. …”. Secondo quanto viene previsto dall’articolo 1, commi 641 e seguenti della Legge 147/203 (Legge di Stabilità 2014) la Tari è dovuta nel caso in cui l’immobile inciso dal tributo sia suscettibile di produrre rifiuti. Quindi, interpretando letteralmente il dettato normativo, sono soggetti a Tari anche gli immobili non utilizzati, nonostante non risultino essere allacciati alle reti idriche, elettriche o se privi di mobili. Come nel caso della Tarsu, alla luce dei ......

 

Morosità in condominio: si può pagare a rate?

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

L’amministratore può concedere ai condomini morosi di saldare a rate le pendenze con il condominio? L’amministratore di condominio che riceve da un condomino la richiesta di dilazione di pagamento con scadenze più favorevoli rispetto a quelle riportate nel piano di riparto si trova dinanzi a un quesito al quale non è semplice dare una risposta: vi è infatti un netto contrasto tra la prassi e ciò che viene previsto dalla legge. Spesso, infatti, accade che gli amministratori accordino autonomamente le dilazioni per evitare le lungaggini connesse al recupero forzoso del credito e per evitare di convocare assemblee che, in molti casi, vanno deserte o quasi. Ciò non toglie che, in realtà, dalla lettera della legge emerge chiaramente che in materia di riscossione delle quote condominiali, l’amministratore non ha autonomi poteri decisionali ma deve procedere al recupero delle stesse senza travalicare quanto viene stabilito dall’assemblea. In proposito risulta particolarmente utile quanto è ......

 

Riduzione canone d’affitto: va comunicata all’Agenzia delle Entrate?

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Nel caso in cui all’inquilino cui è stato affittato un appartamento venga concessa una riduzione del canone mensile sarebbe necessario provvedere ad una comunicazione per variazione del contratto all’Agenzia delle Entrate? Per rispondere in modo completo al quesito posto occorre, in primo luogo, sottolineare come, stando all’orientamento giurisprudenziale prevalente [1], la modifica (in aumento o in diminuzione) del canone di locazione non configura un nuovo contratto ma semplicemente la rettifica di un elemento, peraltro qualificato come accessorio e non essenziale dell’obbligazione. Di conseguenza, non si concretizza la necessità di stipulare un nuovo atto di locazione, con nuova data di decorrenza e nuove scadenze. Ciò vuol dire che il contratto originario non perde la sua validità e, di conseguenza, se la durata del contratto è di 4 anni + 4 anni di rinnovo automatico, tale termine non ricomincia a decorrere da capo solo perchè le parti hanno modificato il canone di locazione. ......

 

Donazione: quando impugnarla per violazione di legittima

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Ipotizzando che un atto di donazione tra vivi di un immobile sia stato registrato nel 2015 quale è il periodo entro il quale è possibile procedere alla sua impugnazione per eventuale lesione della quota di legittima? La possibilità di impugnare una donazione come lesiva della legittima si prescrive in 20 anni dall’atto della donazione o in 10 anni dalla morte del donante. Il codice civile [1], a riguardo, stabilisce che: «Gli immobili restituiti in conseguenza della riduzione sono liberi da ogni peso o ipoteca di cui il legatario o il donatario può averli gravati (…). I pesi e le ipoteche restano efficaci se la riduzione è domandata dopo venti anni dalla trascrizione della donazione, salvo in questo caso l’obbligo del donatario di compensare in denaro i legittimari in ragione del conseguente minor valore dei beni, purché la domanda sia stata proposta entro dieci anni dall’apertura della successione. Le stesse disposizioni si applicano per ......

 

Multa notificata al vecchio indirizzo di residenza: è valida?

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Multa per violazione al Codice della strada al vecchio indirizzo del proprietario dei veicolo: è onere dell’Amministrazione aggiornare i dati del PRA. Secondo il Codice delle Strada, la notifica della multa è validamente eseguita quando effettuata all’indirizzo di residenza, domicilio o sede del soggetto, risultante dalla carta di circolazione o dall’archivio nazionale dei veicoli istituito presso il Dipartimento per i trasporti terrestri o dal P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico) o dalla patente di guida del conducente. Ma cosa succede se nel frattempo il destinatario della multa si è trasferito? È valida la multa notificata all’indirizzo di residenza risultante ancora al PRA e sulla patente anche se questo non coincide più con quello effettivo? La risposta è contenuta in una recente sentenza del Giudice di Pace di Pistoia [1] che ha richiamato i principi espressi dalla Cassazione [2] in materia. Notifica multa all’indirizzo risultante al Pubblico registro automobilistico Secondo la giurisprudenza maggioritaria, l’automobilista che trasferisce il proprio indirizzo ......

 

IpTv: è legale vedere canali TV tramite Internet?

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

È illegale pagare un abbonamento per vedere in streaming contenuti protetti da copyright. L’IpTv è un protocollo di rete (l’acronimo sta infatti per Internet Protocol Television) che utilizza internet per mandare in onda trasmissioni televisive, utilizzato da molte reti che trasmettono via web in maniera legale. In poche parole, si tratta dello streaming dei programmi trasmessi in tv. Spesso ci si chiede: l’IpTv è legale? E, soprattutto, è legale vedere canali TV tramite Internet? Cerchiamo di scoprirlo con questo articolo. IpTv: è legale? L’IpTv è un sistema legale. Come detto, esso consente la trasmissione dei canali tv su reti informatiche basate sui protocolli TCP/IP e, in particolare, sulla rete più comune, cioè internet. Le modalità principali sono due: il formato on-demand e quello live. Nel primo caso, l’utente è libero di scegliere come e quando vedere il contenuto richiesto; nel secondo, la trasmissione avviene parallelamente e in contemporanea sia in televisione che in internet. Si ......

 

Inps: dove trovo il Cud

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Che siate lavoratori o pensionati, avete sempre bisogno della certificazione dei vostri redditi ai fini della dichiarazione: ecco dove trovare il Cud (o la Cu) Dalla burocrazia non si scappa. E neanche dal classico appuntamento annuale con la dichiarazione dei redditi. Il Fisco è sempre lì in agguato, pronto a controllarci le tasche, anche le più piccole. E noi dobbiamo essere sempre pronti a rispettare richieste e scadenze. Come quella che ogni anno ci chiede quanti redditi abbiamo percepito. Prepariamoci allora ad arrivare all’appuntamento con tutti i documenti che servono e che ci vengono richiesti per legge: certificazione unica dei compensi in primis, quello che tutti noi conosciamo come Cud, ma oggi è diventato Cu. Come facciamo ad averlo? Anticipiamo che è tranquillamente reperibile sul portale online dell’Inps, ma non solo. Vediamo in dettaglio cosa certifica il Cud, quali informazioni contiene e dove possiamo reperire questo documento così importante per il Fisco ......

 

Red errato o non presentato, come ripristinare la pensione?

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Come rimediare se il modello Red contiene degli errori o non è stato presentato? Ti sei accorto di aver commesso degli errori nella compilazione del modello Red e non sai come rimediare, oppure ti sei dimenticato di presentare la dichiarazione all’Inps? Non sei il solo: il modello Red, la dichiarazione reddituale alla quale sono obbligati i pensionati che hanno diritto a prestazioni collegate al reddito (pensione d’invalidità, di reversibilità, integrazione al minimo, maggiorazioni, etc.), crea problemi alla maggior parte degli obbligati alla sua presentazione. Innanzitutto, non è facile capire chi deve presentare il Red, in quanto la normativa obbliga alla presentazione, in certi casi, anche chi ha già inviato il modello Redditi o il 730. Se il Red non è inviato, pur essendo obbligati alla presentazione, la trasmissione tardiva della dichiarazione comporta parecchi problemi. I problemi non sono pochi, in ogni caso, anche per chi deve correggere degli errori nella dichiarazione inoltrata. Per ......

 

Recupero Inps pensione non dovuta, fino a quando?

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : Senza categoria

0

Fino a quale anno l’Inps può chiedere indietro la prestazione ricevuta indebitamente per superamento dei limiti di reddito? Basta il possesso di un’entrata extra, non necessariamente altissima, per perdere le prestazioni dell’Inps collegate al reddito: l’assegno sociale, ad esempio, si perde se il reddito personale supera 5.889 euro annui, o se si superano 11.778 euro annui fra il reddito proprio e del coniuge. Questo principio, con soglie di reddito differenti, vale anche per la pensione di reversibilità, per l’integrazione al minimo, l’assegno d’invalidità, le maggiorazioni sociali e, in generale, per tutte le prestazioni non cumulabili pienamente con i redditi dell’interessato. Non c’è dunque da stupirsi se ogni anno pullulano comunicazioni da parte dell’Inps con cui l’istituto procede al recupero di somme anche ingenti, a causa del superamento dei limiti di reddito che danno diritto alle prestazioni. Ma fino a quando l’Inps può procedere al recupero della pensione non dovuta? Termine per recuperare la pensione ......

 

Crocodile Attack 2016

Pubblicato il: 10-01-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

Crocodile Attack 2016 per smartphone Windows Mobile e tablet Android. ...