AirPlay DLNA Receiver

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

AirPlay DLNA Receiver per Windows Phone e Windows Mobile. ...

 

Prepensionamento: assegno di esodo dei lavoratori anziani

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Come funziona l’isopensione per i lavoratori in esubero: pensionamento con 7 anni di anticipo. L’isopensione, o esodo dei lavoratori anziani, è uno strumento di prepensionamento istituito dalla Legge Fornero di riforma del mercato del lavoro [1], che consente ai dipendenti di anticipare l’uscita dal lavoro sino a un massimo di 4 anni senza perdere lo stipendio. Per il triennio 2018-2020, l’anticipo massimo consentito per il pensionamento è addirittura pari a 7 anni [2]. Non si tratta, però, di una pensione anticipata, anche se la prestazione a cui il lavoratore ha diritto è pari all’importo della pensione spettante (esclusi i contributi figurativi che il datore di lavoro si impegna a versare per il periodo di esodo): si tratta, invece, di una prestazione a sostegno del reddito, paragonabile alla disoccupazione e alla mobilità. Oltre all’isopensione, al lavoratore sono anche accreditati i contributi previdenziali spettanti sino alla data di maturazione dei requisiti per la pensione ......

 

Rinuncia all’eredità

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Come si fa la rinuncia all’eredità, a chi rivolgersi e quanto costa: gli effetti della rinuncia sui creditori e sugli altri eredi. Con la rinuncia si tutela il patrimonio dell’erede contro il pignoramento dei creditori del de cuius. L’unico modo per non ereditare i debiti di un parente defunto è quello di rinunciare all’eredità. La rinuncia all’eredità infatti fa sì che il rinunciante non diventi erede, qualità quest’ultima che invece comporta l’acquisizione automatica (in percentuale) sia delle attività (crediti) che delle passività (debiti) del patrimonio ereditario. Questo significa che, finché c’è tempo per esercitare questa scelta, i creditori non potranno aggredire i beni personali dei soggetti “chiamati all’eredità”. La rinuncia all’eredità diventa quindi un mezzo di tutela del proprio patrimonio familiare dai creditori del cosiddetto de cuius, ossia di colui che è morto. Ma procediamo con ordine e vediamo come funziona la rinuncia all’eredità, quali sono i suoi effetti e cosa ......

 

Granny Night Horror 2

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

Granny Night Horror 2 per smartphone Android e Windows Mobile. ...

 

Reddito di Cittadinanza: Pro e Contro

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : Economia, feed, Lavoro

0

Reddito di Cittadinanza: Pro e Contro – In Italia esiste un certo dibattito circa un progetto del Movimento 5 Stelle che in realtà è il suo cavallo di battaglia: Il Reddito di Cittadinanza. I l dibattito verte fondamentalmente su due punti riguardanti tale progetto: il costo che secondo alcune forze politiche sarebbe insostenibile per lo Stato italiano e una questione di opportunità sociale legata anche all’equità rispetto a chi lavora. Ma andiamo per ordine cercando di capire meglio le tesi opposte.  Reddito di Cittadinanza Cosa è il Reddito di Cittadinanza? Va immediatamente detto che il Reddito di Cittadinanza non esiste in Italia se non nei progetti politici del Movimento 5 Stelle che ne ha fatto il suo cavallo di battaglia da anni e particolarmente nell’ultima campagna elettorale culminata con le elezioni politiche del 4 marzo. ......

 

Polizza vita: i creditori possono pignorare la rendita?

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Si può accettare una polizza vita in proprio favore da una persona morta e, nello stesso tempo, rinunciare all’eredità e non rispondere dei debiti lasciati dal de cuius? Tuo padre ha stipulato una polizza vita. Ora la sua età e lo stato di salute precario ti fanno temere che possa morire a breve. Avendo però esercitato un’attività commerciale ha lasciato numerosi debiti, molti dei quali con il fisco. Ci sono cartelle di pagamento lasciate nel cassetto e mai onorate. Nessun creditore però è mai riuscito a pignorargli qualcosa visto che la sua pensione è al di sotto del minimo e il capitale versato periodicamente nelle polizze vita non può essere pignorato per legge. Così ti chiedi cosa potrebbe succederti nell’ipotesi in cui, decedendo il genitore, decidessi di rinunciare all’eredità ma, nello stesso tempo, riscuotessi la polizza vita. La polizza ti farebbe diventare erede a tutti gli effetti e, come tale, responsabile ......

 

Processo civile e processo penale: quali differenze

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Scopo, procedure e poteri del giudice che distinguono il processo civile (e la procedura civile) dal processo penale (e la procedura penale). Nel primo si dirime una lite tra privati, nel secondo si accerta l’esistenza di un reato. Non è spesso facile, per chi non è esperto di tribunali, comprendere la differenza tra un processo civile e un processo penale: una differenza che non si basa solo sul tipo di norme applicate (il diritto privato da un lato, quello penale dall’altro), ma anche sulla procedura. Difatti un processo penale funziona in modo diverso da quello civile, anche e soprattutto perché il primo ha come scopo l’accertamento della verità nell’interesse dello Stato e della collettività (interesse rappresentato dalla punizione dei criminali), mentre il secondo è volto solo a verificare l’esistenza di un diritto reclamato da un privato cittadino e quale, tra le due parti in causa, ha ragione. Dunque, gli strumenti e ......

 

Quando la pubblica amministrazione non risponde cosa fare

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Se un ente non risponde a una istanza o una richiesta vale la regola del silenzio assenso o silenzio rigetto? Come ottenere il risarcimento del danno in caso di mancata risposta? Ambrose Bierce diceva che la «burocrazia è l’arte di rendere impossibile il possibile». Chi ha avuto a che fare con un ente o qualsiasi altra pubblica amministrazione, un Comune, una Regione, l’Inps, ecc. sa quanto difficile sia uscire fuori dalle procedure, dai timbri sui certificati, dai nulla osta, dalle circolari. Parlare con un dipendente pubblico non ha alcun valore, peraltro, se l’eventuale risposta non viene messa per iscritto. Così, ecco che presentare un’istanza è l’unico valido modo per interloquire con la pubblica amministrazione. Le richieste di annullamento di atti illegittimi, le domande per ottenere una concessione, un beneficio, un contributo o per avere un semplice parere vanno messe nero su bianco. Ma anche in questi casi ci si scontra con ......

 

Rescindere un contratto: cosa significa

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

La rescissione: come funziona e quali sono le differenze rispetto alla risoluzione del contratto, alla nullità e all’annullamento. Immagina di essere in mezzo a un deserto. Stai per morire di sete. Sono almeno tre giorni e tre notti che non bevi. Passa di lì un uomo e ti chiede se vuoi acquistare un bicchiere d’acqua. In cambio però gli devi dare 10mila euro. Tu, per non morire, gli dici di sì. Un contratto del genere sarebbe valido per la legge italiana? Immagina di subire un brutto incidente con una moto. L’autista di un’autoambulanza privata passa di là e si offre di darti un passaggio in ospedale, ma in cambio di una cifra astronomica. Immagina infine di aver bisogno di una grossa cifra di denaro per evitare il fallimento della tua azienda, così metti in vendita la tua casa. Un amico, sapendo della tua necessità, ne approfitta e ti offre un terzo ......

 

Separazione consensuale e giudiziale: differenza

Pubblicato il: 02-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Come funziona la separazione, la causa davanti al giudice, la separazione al Comune o quella tramite la negoziazione assistita dagli avvocati: così termina il matrimonio. Hai deciso di separarti. Non riesci più a convivere con tuo marito o tua moglie. In gergo tecnico si dice che «la convivenza è diventata intollerabile». È questa la condizione per chiedere la separazione, anche se non ci sono colpe o recriminazioni. Basta infatti non volersi più bene, non amarsi. Ora però arriva la parte difficile: la divisione di tutto ciò che, sino ad oggi, avete costruito, fatto e realizzato insieme. Non ci sono solo i figli, ma anche la casa, i risparmi e – perché no – la progressione in carriera del coniuge a cui anche l’altro, con l’assistenza materiale casalinga, ha contribuito. Insomma, è inutile girarci intorno: il problema di ogni separazione sono quasi sempre i soldi. Soldi che, in questo caso, si chiamano ......