I diritti di chi soffre d’asma

Pubblicato il: 05-09-2017 | In : Senza categoria

0

L’asma è una patologia che, nelle forme più gravi, può dare diritto ad alcune agevolazioni. Vediamo quali. Le malattie respiratorie possono essere causa di forti disagi e, nei casi più gravi, di vere e proprie infermità. L’ordinamento giuridico, per tutelare queste persone, concede loro alcune agevolazioni e benefici che consentono di affrontare la propria condizione in maniera più serena. L’asma rientra sicuramente tra le malattie respiratorie più comuni. Vediamo quali sono i diritti di chi soffre d’asma. L’asma L’asma è una malattia respiratoria causata da uno stato infiammatorio cronico dei bronchi; essa provoca crisi respiratorie, senso di costrizione al torace e tosse. Uno degli aspetti peggiori della patologia è che essa può manifestarsi improvvisamente: durante il sonno, sul posto di lavoro, mentre si sta passeggiando al parco. Per questo motivo si suole parlare di “attacchi d’asma”. Ciò avviene perché l’infiammazione bronchiale viene sollecitata quasi sempre dall’esposizione a fattori ambientali, quali gli allergeni, le variazioni di temperatura ......

 

Superbatteri: il Parlamento vuole limitare l’uso di antibiotici nell’agricoltura | Attualità | European Parliament

Pubblicato il: 01-09-2017 | In : Senza categoria

0

Superbatteri: il Parlamento vuole limitare l’uso di antibiotici nell’agricoltura | Attualità | European Parliament Con la votazione di giovedì i deputati hanno stabilito che per contrastare la crescente resistenza degli antibiotici ai batteri, quali salmonella e campylobacter, è necessario limitare l’uso dei farmaci antimicrobici esistenti e sviluppare nuovi medicinali. La proposta prevede di aggiornare la normativa europea in materia di medicinali a uso veterinario e il Parlamento chiede di vietare il trattamento antibiotico collettivo e preventivo degli animali e di prendere misure atte a stimolare la ricerca di farmaci di nuova generazione. “Quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità avverte che il mondo può sprofondare in un’era post-antibiotica, dove la resistenza agli antibiotici potrebbe causare ogni anno più morti del cancro, è giunto il momento di intraprendere un’azione forte e risolvere il problema alla radice”, ha affermato la relatrice Françoise Grossetête (PPE, FR). “La lotta contro la resistenza agli antibiotici deve iniziare nelle aziende agricole. Desideriamo ......

 

Ape volontaria per raggiungere la pensione anticipata

Pubblicato il: 28-08-2017 | In : Senza categoria

0

È possibile chiedere l’Ape volontaria sino al raggiungimento dei requisiti per la pensione anticipata? Tra un anno posso raggiungere la pensione anticipata e tra due anni quella di vecchiaia: perché non posso calcolare l’Ape volontaria sino alla data in cui raggiungerò la pensione anticipata? L’Ape volontaria può essere calcolata soltanto sui mesi mancati alla sola maturazione del requisito d’età della pensione di vecchiaia, e non sui mesi mancanti alla maturazione dei requisiti della pensione anticipata, perché quest’indennità non comporta l’accredito di nuovi contributi. L’anticipo pensionistico, difatti, non costituisce un reddito imponibile ai fini previdenziali, quindi sulla sua base non è dovuto alcun contributo a favore del lavoratore richiedente, ma comporta soltanto l’accredito di un’indennità mensile, erogata grazie a un prestito bancario: proprio per questo, l’Inps, prima di certificare il possesso dei requisiti per l’accesso all’Ape volontaria, deve accertarsi che a favore del lavoratore risultino già accreditati almeno 20 anni di contributi. In parole ......

 

Agenzia Entrate: come e dove presentare successione

Pubblicato il: 24-08-2017 | In : Senza categoria

0

La denuncia di successione deve essere presentata all’Agenzia delle Entrate del luogo di ultima residenza del defunto, nelle modalità appresso spiegate. La morte di una persona comporta il passaggio dei suoi eredi nelle sue sostanze nelle sue passività, obbligandoli a porre in essere una serie di adempimenti, primi fra tutti quelli di natura fiscale. Uno degli adempimenti più importanti è la presentazione della dichiarazione (o denuncia) di successione all’Agenzia delle Entrate, per la stesura della quale si consiglia sempre di rivolgersi ad esperti in materia di fisco, come avvocati, ragionieri o commercialisti. In questo articolo vedremo nel dettaglio come e dove presentare la denuncia di successione, chi può farlo e cosa comporta. La denuncia di successione e le sue tempistiche Innanzitutto, va chiarito che la dichiarazione di successione è un adempimento obbligatorio di carattere fiscale, da farsi all’Agenzia delle Entrate entro dodici mesi dalla data di apertura della successione (che coincide con la morte del ......

 

Ferragosto Faruk Versilia

Pubblicato il: 12-08-2017 | In : Senza categoria

0

Ferragosto Faruk Versilia. Lunedì 14 Agosto: Just Wine + White Party al Faruk. Una Vigilia di Ferragosto in Versilia spettacolare e divertente organizzata dal Lorenzo Angeli Group. Ferragosto Faruk Versilia: prenotalo con un SMS o un WhatsApp, grazie a Discoteche Versilia it invia “Faruk + il tuo NOME + QUANTI sarete” al 347.477.477.2  per la lista. invia “TAVOLO Faruk + il tuo COGNOME + QUANTI sarete” al 347.477.477.2  per il tavolo. Per la Vigilia di Ferragosto Faruk e Lorenzo Angeli Group ti aspettano con un doppio appuntamento. Dalle 20.00 alle 23.30 JUST WINE – open bar con possibilità di riservare tavoli Dalle 23.30 alle 4.00 WHITE PARTY – discoteca con la possibilità di riservare tavoli Un doppio evento che farà del Faruk uno dei protagonisti assoluti del Ferragosto e degli eventi  in Versilia. Ferragosto Faruk prezzi. Dalle 20.00 alle 23.30, 20€ a testa in piedi, 25€ con tavolo Dalle 23.30 alle 4.00, lista donna OMAGGIO, uomo 10€, tavoli a partire da 20€ a testa, tavoli ......

 

Prima casa: non sempre è impignorabile

Pubblicato il: 10-08-2017 | In : Di tutto un pò!

0

Cartelle dell’Agenzia delle Entrate Riscossione: pignoramento dell’unico immobile adibito ad abitazione e residenza del debitore sottoposto a tante condizioni. La prima casa non si scorda mai. Nel caso, è l’Agenzia delle Entrate Riscossione che se la deve scordare. Perché la prima casa non si tocca. Non si pignora. O forse. O quasi. Nell’immaginario collettivo, dal 2013 [1] la prima casa non è più pignorabile dall’Agente di riscossione (anche se lo è per gli altri creditori, come una banca, un fornitore non pagato, ecc.). Non male, no? Basta tenere nel cassetto le cartelle esattoriali, ignorarle e rifugiarsi in quella prima casa, magari facendo festa. Un po’ troppo. Perché non è proprio così Quella che l’immaginario collettivo chiama «impignorabilità della prima casa» è, infatti, subordinata a una serie di condizioni. Quali? Vediamo. La differenza tra la prima casa e l’unica casa Cominciamo col chiamare le cose con il loro nome. Una cosa è la prima casa ed un’altra ben ......

 

Saldi o finti saldi: come scoprirlo

Pubblicato il: 02-08-2017 | In : Senza categoria

0

Come evitare truffe ai saldi: scontrino da tenere, vetrine da guardare bene, pretendere merce di stagione (non fondi di magazzino). E poter pagare con carta. Veri saldi, finti saldi: questo è il dilemma. Se entro in un negozio che mi propone l’affare della mia vita, ci devo credere? Nulla da eccepire ai commercianti onesti, per carità. Solo che, qualche volta, uno fa il solito «due-più-due»: se lo stesso capo di abbigliamento o lo stesso paio di scarpe oggi me lo propongono scontato del 30-40-50%, come fa il negoziante a guadagnarci lo stesso? E quanto ci guadagna quando quello stesso articolo è in vetrina a prezzo pieno? Il lavoro del commerciante è onesto quanto legittimo è il dubbio del cliente: non è che prima che inizi la stagione delle granfi offerte si gonfiano i prezzi, così, quando me li trovo in saldo lo sconto li lascia pressoché invariati? Sono saldi o finti saldi? ......

 

Come sapere se posso contestare una cartella esattoriale?

Pubblicato il: 29-07-2017 | In : Senza categoria

0

Come fare a sapere se una cartella esattoriale è regolare e se c’è un modo per contestarla? Dall’analisi della cartella di pagamento inviataci dal lettore emerge che: la cartella è stata emessa perché non risulta pagata una sanzione per violazione di norme del codice della strada; la violazione contestata è quella di uso di apparecchio cellulare mentre si è alla guida [1] e il verbale di accertamento sarebbe stato successivamente notificato per posta all’indirizzo del lettore (ma nella cartella non emerge la data della notificazione del verbale). Fatte queste premesse, occorre dire che la prescrizione delle somme dovute per violazioni del codice della strada è di cinque anni [2] che decorrono dalla data di notificazione del verbale di accertamento, per cui nello specifico caso del lettore la prescrizione non si è verificata in quanto dalla data di notificazione del verbale di accertamento e fino al giorno in cui gli è stata notificata la cartella ......

 

Ben Dj, nel weekend fa ballare la Sardegna (Blu Beach – Ot, Just Cavalli Porto Cervo) e …

Pubblicato il: 25-07-2017 | In : Senza categoria

0

L'estate dei Ben dj entra nel vivo. Più scatenato che mai, sabato 22 luglio ha presentato al Tropicana Beach Club, uno dei luoghi simbolo di Mykonos, "Ego in Mykonos" (Ego Music), compilation da lui stesso selezionata.  ...

 

Infiltrazioni d’acqua in condominio: cosa fare?

Pubblicato il: 18-07-2017 | In : Senza categoria

0

Nel caso di perdite d’acqua in un condominio occorre stabilire per prima cosa da dove provengono. Solo così si potrà capire chi è responsabile e chiedere i danni. Un inverno particolarmente piovoso o un tubo che si rompe o un rubinetto dimenticato aperto mentre si è fuori casa: le cause delle infiltrazioni d’acqua in condominio possono essere tante. E tante sono anche le liti tra condomini che riescono a provocare. E quel che è peggio è che non sempre è facile capire chi deve risarcire. Come muoversi allora? Che fare in caso di infiltrazioni d’acqua in condominio? Per prima cosa occorre chiamare un tecnico che ne stabilisca la causa. Poi scrivere una lettera all’inquilino danneggiante. L’avvocato? È l’ultima spiaggia: prima è sempre meglio tentare di risolvere le cose pacificamente. Meglio chiamare un tecnico di comune accordo Infiltrazioni d’acqua in condominio: chiamare un tecnico Per prima cosa, occorre stabilire da cosa sono state provocate le ......