Attack Neighbors

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

Attack Neighbors per smartphone Android e iPhone/iPad tablet. ...

 

Fisco: quando scatta il penale?

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Reati tributari: quando c’è la sanzione penale per l’omessa dichiarazione dei redditi o Iva, fraudolenta dichiarazione e dichiarazione infedele. Le operazioni inesistenti. La parola evasione fiscale porta spesso con sé l’idea di un reato, di un processo penale, del sequestro dei beni e, magari, l’espropriazione della casa. E invece le conseguenze non sono sempre queste. La violazione delle norme tributarie o la semplice morosità non fa sempre scattare il reato ossia il penale; anzi, ciò succede solo in casi rari, quelli relativi alle violazioni più elevate, di solito collegate ad attività imprenditoriali medio o alto livello. È molto difficile che il piccolo contribuente possa essere inquisito in un processo penale di evasione per piccoli inadempimenti; in tali ipotesi l’unico rischio che corre il moroso è la notifica della cartella di pagamento e il pignoramento dei beni. Nessuna conseguenza però sotto il profilo della fedina penale. In questo articolo ci occuperemo proprio ......

 

Neighbor Hello Hell

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

Neighbor Hello Hell per smartphone Windows Mobile e tablet Android. ...

 

Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9+: tutte le caratteristiche dei nuovi smartphone

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

Samsung ha da qualche settimana mostrato al pubblico i suoi nuovi prodotti di punta del comparto telefonia, stiamo parlando deI Galaxy S9 e del Galaxy S9+, due smartphone che ridefiniscono il modo di comunicare. Lo smartphone è diventato qualcosa di cui non si può più fare a meno, è parte integrante della nostra vita. Al giorno d’oggi avere uno smartphone non significa soltanto essere in grado di fare e ricevere telefonate, inviare SMS ed usare Internet, ma è più o meno l’equivalente di avere nel palmo di una mano numerosi oggetti che nella loro forma originaria sono quasi caduti in disuso. Tra i vari oggetti che lo smartphone è andato a sostituire c’è anche la macchina fotografica e oggi abbiamo la possibilità di effettuare foto e video di altissima qualità direttamente dal dispositivo. Samsung nel realizzare i nuovi modelli Galaxy S9 e Galaxy S9+ ha pensato anche a questo, presentando la fotocamera più avanzata mai realizzata dalla company sudcoreana: grazie al nuovo obiettivo ......

 

Riscaldamento: quali spese spettano all’affittuario?

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Affitto: se l’appartamento è dotato di propria caldaia e ha il riscaldamento autonomo, le spese fisse condominiali sono a carico dell’inquilino o del padrone di casa?  Immaginiamo di vivere in un appartamento in affitto. Il proprietario di casa si è distaccato dal riscaldamento centralizzato e ha dotato la casa di una propria caldaia. In questo modo siamo in grado di conteggiare, con precisione, i nostri consumi e pagare le relative spese insieme al canone mensile di affitto. Nel contratto di locazione è previsto, inoltre, come spesso succede in questi casi, che il conduttore (ossia l’inquilino) è tenuto al pagamento delle spese condominiali di sua spettanza. In virtù di ciò, versiamo tali importi al locatore in modo che questi, a sua volta, li giri all’amministratore di condominio. Senonché un mese arriva anche un conguaglio per spese di riscaldamento condominiale. La cosa ci fa ovviamente trasecolare visto che paghiamo già i consumi per l’impianto ......

 

Rottura braga condominiale: chi paga?

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Il raccordo che collega la tubatura condominiale a quella privata è di competenza del singolo proprietario. Conseguenze sulla responsabilità e sul risarcimento. Siete proprietari di un appartamento facente parte di un condominio e all’improvviso appare una macchia nel bagno dell’abitazione sottostante. Nasce, inevitabile la questione sulla responsabilità per l’accaduto e per il risarcimento dei danni verificatisi (muratura, tubatura, intonaco, pitturazione, manodopera, ecc). Analogamente a quanto descritto, un’identica circostanza si verifica allorquando la macchia appare in alto nel vostro bagno: anche in questo caso bisogna accertare la fonte del danno, procedere all’immediata riparazione, stabilire il responsabile del risarcimento. Ma se è pacifico che la rottura dello scarico fogniario è di competenza condominiale, cosa accade per la cosiddetta braga? In particolare in caso di rottura della braga condominiale chi paga e, soprattutto, è corretto qualificarla come condominiale? Rottura scarico fogniario: chi paga? Lo scarico fognario è di proprietà condominiale. Lo dice chiaramente la legge ......

 

Il figlio ha diritto a tornare a vivere a casa dei genitori?

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Il figlio maggiorenne, che ha già raggiunto l’autosufficienza economica ma che perde il lavoro, può costringere i genitori a accoglierlo nuovamente a casa loro?  Come ormai noto a tutti, i genitori hanno l’obbligo di provvedere alle esigenze economiche del figlio non solo finché è minorenne, ma anche quando, benché superati i 18 anni, non è ancora indipendente dal punto di vista economico. Questo significa che fino a quando il giovane non riesce a conseguire un proprio reddito ha diritto a restare a casa dei genitori e ad essere da questi mantenuto. Il tetto sotto cui vivere è considerato una parte dell’obbligo di mantenimento cui i genitori non possono sottrarsi neanche in caso di dissidi e conflitti col figlio o del raggiungimento, da parte di questi, della maggiore età. Ma cosa succede se, una volta ottenuta l’indipendenza economica (ad esempio con l’avvio di una attività individuale o un’assunzione), il figlio dovesse, in ......

 

Caparra nell’affitto: come funziona e quando va restituita

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Locazione: cosa copre la cauzione, come si recupera, come calcolare gli interessi dovuti all’inquilino. Si chiama deposito cauzionale, o più semplicemente cauzione, ma tutti la chiamano impropriamente caparra: si tratta di una somma che l’inquilino (il conduttore) versa al proprietario di casa (il locatore) alla firma del contratto di affitto (locazione) a garanzia dell’esatto adempimento delle sue future prestazioni. L’obbligo scatta solo se previsto nel contratto: non consegue quindi in automatico dalla legge ma da un’apposita clausola. Ci si chiede spesso cosa garantisce e cosa “copre” la caparra; in altri termini come funziona e quando va restituita la caparra nell’affitto? La questione è stata affrontata più volte dalla giurisprudenza: si tratta, infatti, di un tema che infiamma spesso i rapporti tra l’affittuario e il padrone dell’appartamento, conducendo non poche volte a un contenzioso giudiziario. Proprio di recente il Tribunale di Roma, con una interessante sentenza [1], ha ripercorso quali sono gli ......

 

Prestito pensionistico, come fare domanda

Pubblicato il: 09-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Come presentare la domanda di finanziamento per ottenere l’anticipo pensionistico volontario. Possiedi tutti i requisiti per ottenere l’anticipo pensionistico, cioè l’Ape volontario, e vuoi inviare la domanda di prestito pensionistico per ottenere l’assegno che ti accompagnerà alla pensione? Devi sapere che questo sarà possibile a breve, a partire dal 13 aprile, in base a quanto emerso dall’incontro che si è tenuto in settimana tra i vertici dell’Inps e dell’Abi (associazione bancaria italiana) per fare il punto sullo stato di attuazione dell’Ape volontario; ti ricordo che l’Ape volontario è lo strumento che consente, grazie a un prestito, di uscire dal lavoro con quasi 4 anni di anticipo, purché si possiedano almeno 20 anni di contributi presso una gestione Inps. Ottenere l’Ape non è semplice, anche se i costi sono a carico del cittadino: devi infatti sapere che la tua futura pensione deve essere superiore a una certa soglia, pari a 1,4 volte il trattamento ......

 

Pensioni, niente Ape per chi ha debiti

Pubblicato il: 08-04-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

L’anticipo pensionistico non può essere richiesto dai cattivi pagatori, da chi ha debiti superiori a una determinata soglia o da chi ha una pensione bassa. Ape volontaria per pochissimi: l’anticipo pensionistico, che consente l’uscita dal lavoro a 63 anni di età, viene negato ai lavoratori economicamente più deboli. Non può richiedere la misura, difatti, chi ha una pensione bassa, chi ha debiti pregressi che, insieme all’Ape, incidono sulla pensione al di sopra di un certo limite, chi ha subito pignoramenti, protesti o è un cattivo pagatore. Ma procediamo per ordine e vediamo, nel dettaglio, quali sono i lavoratori esclusi dall’Ape volontaria. Come funziona l’Ape volontaria Innanzitutto ricordiamo come funziona l’anticipo pensionistico volontario: si tratta di un assegno che accompagna il lavoratore dai 63 anni di età (o dalla data della domanda) sino alla data di maturazione della pensione di vecchiaia. Questo anticipo della pensione è ottenuto attraverso un prestito bancario e deve dunque essere restituito, ......