Police Dog 3D Crime Chase

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

Police Dog 3D Crime Chase per iOS e smartphone Android. ...

 

Come unire due pdf in un unico file

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Ecco alcuni metodi semplici e gratuiti per unire in un unico file due o più documenti pdf su Windows e su Mac. Può capitare di ritrovarsi più documenti pdf e di volerli unire in un unico file. Può essere utile per organizzare e archiviare meglio eventuali articoli che altrimenti andrebbero persi nella confusione che regna sul disco del nostro pc o anche quando si devono inviare per email. È molto più pratico soprattutto per chi deve riceverli. Per unire due pdf in un unico file possiamo optare essenzialmente per due soluzioni. La prima non comporta l’uso di alcun software perché consiste nel ricorrere a un servizio online. Ce ne sono diversi come www.ilovepdf.com, www.pdfmerge.com, smallpdf.com, combinepdf.com, pdfjoiner.com e altri ancora. Usarli è estremamente facile. Basta recarsi sul sito, selezionare i file dal pc o trascinarli sulla pagina web del servizio. Dopo aver caricato i documenti pdf si può modificare l’ordine in cui si ......

 

Mods Furniture

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

Mods Furniture per smartphone Android e Windows Mobile. ...

 

Congedo papà 2018: come funziona

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Congedo per il lavoratore padre: in che cosa consiste, a quanti giorni ammonta, com’è pagato, chi può richiederlo. Aumenta da 2 a 4 giorni, nel 2018, il congedo obbligatorio per i papà, uno strumento ancora poco conosciuto che consente al lavoratore, divenuto padre da poco, di assentarsi col diritto alla retribuzione piena. Vediamo, in questa breve guida, come funziona il congedo papà 2018, chi ne ha diritto e come si richiede. Come funziona il congedo papà? Il cosiddetto congedo papà, introdotto perla prima volta dalla Legge Fornero di Riforma del Mercato del lavoro [1], consiste nell’obbligo, per il lavoratore padre, di fruire di quattro giorni di assenza retribuita, anche in modo non continuativo, entro 5 mesi dalla nascita del figlio. Le giornate di congedo di paternità obbligatorio non sono fruibili in alternativa all’astensione obbligatoria della lavoratrice madre, ma si aggiungono al congedo di maternità. Il congedo obbligatorio è stato aumentato a 4 giornate dal 2018, in ......

 

Contributi gestione separata 2018, nuovi importi

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Nuove aliquote gestione separata 2018: aumentano i contributi dovuti all’Inps dai lavoratori parasubordinati. Dal 1° gennaio 2018 l’aliquota contributiva dovuta dai lavoratori parasubordinati (cococo) alla gestione separata Inps ammonta al 34,23%. Si è arrivati a un importo così alto in quanto all’aumento dal 32 al 33% dell’aliquota dovuta al fondo pensioni si aggiunge lo 0,72% dovuto per maternità e malattia, oltre allo 0,51% per finanziare l’indennità di disoccupazione Dis-Coll. Quest’ultimo contributo, che ha reso più salati i versamenti alla gestione separata  da parte dei collaboratori e degli altri lavoratori parasubordinati, è stato introdotto di recente, perché a partire da luglio 2017 è diventata definitiva la Dis Coll, cioè l’indennità di disoccupazione spettante a cococo ed assimilati. L’aliquota aggiuntiva, tra l’altro, è dovuta anche dagli amministratori e dai sindaci e revisori di società, nonostante questi lavoratori non abbiano diritto all’indennità di disoccupazione. Nessun’aliquota aggiuntiva, invece, per i lavoratori occasionali, per i liberi professionisti e per ......

 

Ipoteca Agenzia Entrate Riscossione

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Agenzia Entrate Riscossione: è illegittima l’ipoteca superiore al doppio dell’importo complessivo del debito. In caso di mancato pagamento delle cartelle esattoriali, l’Agenzia delle Entrate Riscossione può iscrivere ipoteca sull’immobile del debitore. Una recente sentenza della Commissione Tributaria Regionale del Lazio [1] ha precisato quali sono i limiti dell’ipoteca. Quando può essere iscritta l’ipoteca L’ipoteca viene iscritta per un importo pari al doppio dell’importo complessivo della somma dovuta dal debitore [2]. Per esempio, se il debito è di 100.000 euro, il valore dell’ipoteca è di 200.000 euro. Tuttavia, secondo un indirizzo giurisprudenziale, non si può iscrivere ipoteca su un bene il cui valore sia notevolmente superiore a quello dell’ipoteca. Per esempio, se l’Agenzia Entrate Riscossione vanta un debito di 20.000 euro e iscrive ipoteca per 50.000 euro su un bene che, invece, vale 1 milione di euro, l’ipoteca può essere annullata dal giudice per manifesta sproporzione. Il contribuente può far rilevare la notevole sproporzione già in sede di ......

 

Investigatore privato: come aprire l’attività?

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Cassazione: investigatore privato tenuto all’iscrizione presso la gestione commercianti. Se hai il pallino del “segugio” e ti piace l’attività investigativa, ma nello stesso tempo non sei riuscito a vincere il concorso in polizia, puoi sempre attrezzarti per aprire un esercizio privato, in proprio. L’investigatore privato è infatti un’attività lecita a tutti gli effetti e regolamentata dalla legge. Ma per iniziare sono necessari una serie di requisiti e condizioni di cui parleremo qui di seguito in quanto oggetto di una recente e interessante sentenza della Cassazione [1]. La Corte, in particolare, ha sottolineato che l’attività di investigatore privato non è di tipo professionale, ma commerciale. Pertanto, chi vuole svolgere questo lavoro è tenuto all’iscrizione presso la Camera di Commercio, gestione commercianti, anche se si vale solo della propria persona per lo svolgimento dei compiti di indagine privata. Ma procediamo con ordine e vediamo come aprire l’attività di investigatore privato. Quali attività svolge un ......

 

Princess Pinky Car Cleaning

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

Princess Pinky Car Cleaning per Windows Phone e Windows Mobile. ...

 

Licenziamento in prova: cosa spetta?

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : Attualità e Società, feed, Lavoro

0

Al lavoratore in prova licenziato illegittimamente spetta la reintegra o il risarcimento e l’indennità di disoccupazione? Spesso non sono chiari i diritti che vanta il lavoratore alla cessazione del periodo di prova: tanto nell’ipotesi in cui questo venga interrotto dal datore di lavoro per licenziamento o dal lavoratore per dimissioni volontarie, tanto in quella in cui, una volta terminato il periodo di valutazione, non si dia luogo all’assunzione per mancato superamento della prova. In particolare i dubbi più ricorrenti attengono a due questioni: il primo è se alla fine della prova spetta la disoccupazione (Naspi); il secondo è se, in caso di licenziamento illegittimo al termine della prova, spetta la reintegra sul posto di lavoro (e, quindi, la “stabilizzazione”) oppure il risarcimento. Di ciò si sono occupate una serie di sentenze e, specie con riferimento a quest’ultimo punto, le opinioni sono state in parte discordanti. Ma procediamo con ordine e vediamo ......

 

Tassa rifiuti: sconto se il cassonetto è sempre pieno

Pubblicato il: 15-01-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Tari, esenzioni e riduzioni: sconto del 60% se i raccoglitori della spazzatura sono insufficienti a contenere tutti i sacchetti. Se ogni volta che vai a buttare i sacchi dell’immondizia trovi il cassonetto della spazzatura sempre pieno e sei magari costretto a lasciare le buste per terra, c’è buona speranza di pagare meno della metà della Tari, l’imposta sui rifiuti. Questo perché, se i raccoglitori messi a disposizione del Comune sono inadeguati e insufficienti alle necessità della zona in cui sono collocati, al contribuente spetta lo sconto del 60% sulla tariffa (si paga quindi solo il 40% del dovuto). È questo l’interessante principio affermato dalla Commissione Tributaria Regionale di Bari [1]. I giudici hanno fatto applicazione di una norma, contenuta nel decreto legislativo che regola l’imposta sulla spazzatura [2] e stabilisce precisi obblighi per la pubblica amministrazione, a tutela dell’ambiente, dell’igiene e della popolazione. Il principio che se ne trae fuori è ......