Sabato Twiga Beach Club

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : feed, Musica e Spettacolo, Tempo libero

0

Il Sabato Twiga Beach: il trionfo dell’esclusività in Versilia. In ogni Sabato Twiga Beach Club ci sono tutti gli ingredienti della tua Estate in Versilia: tende sulla spiaggia, cene-spettacolo al ristorante, tavoli in discoteca. Scegli il Twiga Beach Club per goderti il sole di Forte dei Marmi e il più esclusivo Sabato sera in Versilia. Sabato Twiga Beach e non solo con il servizio di info e prenotazioni N.1 della Versilia: 347.477.477.2 anche e soprattutto  via SMS o WhatsApp per ricevere link, menu, prezzi, listini e una conferma scritta delle condizioni concordate. Anche per il Sabato sera Twiga Beach Club approfitta del miglior servizio legato al mondo delle discoteche in Versilia. L’unico a ricevere oltre 30.000 “Mi piace” su Facebook oltre a essere citato nelle migliori recensioni Twiga. Segui @DiscoVersilia Sabato Twiga Beach: tende sulla spiaggia del beach club più esclusivo di Forte dei Marmi. Se sei alla ricerca di uno stabilimento balneare di livello superiore, il Sabato Twiga Beach sulla ......

 

Che cos’è il diritto di prelazione dell’inquilino?

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Se il proprietario/locatore vuol vendere l’immobile locato, l’inquilino ha il diritto di prelazione sull’acquisto. Modalità e limiti del diritto di prelazione.   In presenza di un contratto di locazione, la legge disciplina le regole che il proprietario deve rispettare alla scadenza del primo periodo di decorrenza contrattuale. Sostanzialmente, a parte alcuni casi particolari (tra questi, la decisione di vendere l’immobile affittato), il locatore deve concedere il rinnovo all’inquilino. Ebbene, se alla prima scadenza contrattuale, il proprietario è intenzionato a cedere il proprio appartamento, deve concedere al conduttore (cioè l’inquilino) la possibilità di acquistarlo a preferenza sugli altri ipotetici e potenziali acquirenti. Tecnicamente, tale diritto si definisce di prelazione.   Che cos’è il diritto di prelazione dell’inquilino? Il contratto di locazione abitativa ha, normalmente, una durata di 4 anni, con la possibilità di rinnovo automatico per un periodo corrispondente (cioè altri 4 anni). Detto ciò, la legge [1], consente al proprietario d’impedire il predetto rinnovo automatico soltanto ......

 

Offerte di Lavoro Milano e Provincia: Dove Cercarle?

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Economia, feed, Lavoro

0

Offerte di Lavoro Milano e Provincia: Dove Cercarle? – Nell’ultimo periodo cercare lavoro è diventato davvero difficile, tuttavia a Milano moltissime sono le offerte lavorative che vengono proposte. Come ben sappiamo, Milano è considerata la capitale della moda, che vanta di una lunga tradizione storico-artistica. Milano è una città molto attiva, sede di diverse università di grande pregio e di moltissime stazioni televisive. Dunque, le offerte lavorative della città riguardano specialmente i lavori più creativi, come quello della moda. Molto ricco di opportunità lavorative è il settore industriale nella città di Milano, specialmente per ambiti come quello tessile, meccanico e siderurgico. Piuttosto importante è anche il settore turistico, dato che davvero molti sono i turisti che si recano in città, o meglio gli abitanti milanesi che ogni giorno sono in viaggio per lavoro, e quindi, si rivolgono alle agenzie di viaggio presenti in città. Sebbene la crisi economica abbia colpito tutta l’Italia, sembra ......

 

Chi deve firmare per la successione?

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

La dichiarazione di successione, che ha fini fiscali, deve essere firmata da eredi o chiamati all’eredità del defunto. Vediamo come e perché. La morte di una persona comporta il subentro dei suoi eredi nelle sue sostanze nelle sue passività, e li obbliga a porre in essere una serie di adempimenti, primi fra tutti quelli di ordine fiscale. Uno degli adempimenti più importanti è la presentazione della dichiarazione (o denuncia) di successione, per la stesura della quale si consiglia di rivolgersi ad esperti in materia di fisco come avvocati, ragionieri o commercialisti. Ma in cosa consiste e, soprattutto, chi deve firmare la dichiarazione di successione? In questo articolo lo vedremo nel dettaglio. Cos’è la dichiarazione di successione La dichiarazione di successione è un adempimento obbligatorio di carattere fiscale, da farsi all’Agenzia delle Entrate entro dodici mesi dalla data di apertura della successione (che coincide con la morte del soggetto). La finalità di questa dichiarazione è quella di comunicare ......

 

Niente assegno di divorzio se l’ex va in pensione

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

La Cassazione ribadisce: per concedere o revocare l’assegno serve il criterio dell’autosufficienza, non quello del tenore di vita dell’ex coniuge. Vuoi prendere in pensione? Allora comincia a dire addio all’assegno di divorzio. Perché se con quello previdenziale diventi autosufficiente, l’altro assegno, quello che passa ogni mese l’ex, non è più giustificato. Si è pronunciata in questo senso la Corte di Cassazione [1] o meglio: si è pronunciata di nuovo in questo senso dopo che, nel maggio 2017, avesse già stabilito – con una sentenza da molti definita storica – che un giudice non può decidere sull’assegno di divorzio in base al tenore di vita o alla disparità economica tra i vecchi coniugi [2]. Quello che conta, secondo i supremi giudici, è che chi deve ricevere i soldi dall’altro sia o meno autosufficiente. La Cassazione ha, così, chiesto alla Corte d’appello di Roma di rivedere il caso di un funzionario romano per il quale ......

 

Come calcolare il costo di una causa di separazione?

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Come si fa a calcolare l’ammontare di una causa di separazione giudiziale e per giudizio di merito in modo di poter definire gli onorari degli avvocati? Le competenze degli avvocati sono state da ultimo regolate dal Decreto del Ministero della Giustizia n. 55 del 10/03/2014, con le allegate tabelle in cui sono riportati i compensi dovuti a seconda del valore o della materia trattata per ogni fase del giudizio con l’indicazione di valori minimi medi e massimi. La determinazione del valore della causa, dunque, è fondamentale per stabilire quale tabella e, quindi, quali compensi sono dovuti all’avvocato. Ebbene, nella liquidazione dei compensi a carico del cliente si ha riguardo al valore corrispondente all’entità della domanda. In particolare, nelle cause davanti agli organi di giustizia, per la liquidazione a carico del cliente, si ha riguardo all’entità economica dell’interesse sostanziale che il cliente intende perseguire. Qualora, invece, il valore effettivo della controversia non risulti ......

 

Appartamento condominiale pignorato: come si ripartisce il suo debito?

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Condominio è costituito da 6 scale/civici. Il debito per le spese condominiali di un immobile pignorato dovrà essere suddiviso su tutto il condominio o solo sulle proprietà del civico in cui insiste l’appartamento pignorato? La risposta al quesito presuppone che sia data conferma ad un dato preliminare. È cioè indispensabile sapere se esistono parti comuni a tutti i sei edifici, cioè se tutti i condomini-proprietari che abitano le sei distinte scale dispongono di parti (ad esempio viali, cortili, parcheggi e simili) che per loro destinazione o per l’uso che se ne fa possano considerarsi comuni a tutti e sei i civici e non ad alcuni soltanto di essi. Se così fosse, ci troveremmo dinanzi al cosiddetto “supercondominio” [1] che non è altro se non quel fenomeno che si verifica allorchè esistono parti comuni a più edifici o a più condomini. Questa premessa risulta essenziale perché alla domanda del lettore si ......

 

Delibere assembleari: nullità e annullabilità

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Come e quando impugnare le votazioni dell’assemblea di condominio: i termini e i vizi che comportano nullità e annullabilità della delibera. La differenza tra nullità ed annullabilità di una deliberazione condominiale riveste una importanza fondamentale in relazione alla impugnativa della delibera assembleare. La comprensione delle differenze tra queste due categorie giuridiche, rapportate alle peculiarità della disciplina del condominio, comporterebbe — da un lato — uno snellimento del contenzioso, che sarebbe così epurato da impugnazioni evidentemente tardive e — dall’altro — l’eliminazione del metodo casistico con cui, talvolta, i giudici di merito affrontano e risolvono le singole controversie, con una conseguente uniformità di giudizi per fattispecie che divergono soltanto per aspetti secondari. Tale uniformità di giudizi, assicurerebbe, poi, l’applicazione del principio della certezza del diritto e di eguaglianza di regolamento, rispetto a posizioni uguali. Preliminarmente occorre precisare che a seguito della riforma del 2012, i casi di annullabilità sono espressamente previsti dal codice civile, ......

 

Disoccupazione Naspi, che fare se l’Inps sospende la pratica?

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Domanda sospesa in attesa d’istruttoria: che cosa deve fare il lavoratore se l’Inps chiede delle integrazioni alla pratica di disoccupazione.   Ho inviato da tempo la domanda di Naspi, chiedendo l’accredito della disoccupazione nel mio conto corrente: nonostante io abbia già fornito l’iban, l’Inps mi chiede di presentare il modulo SR 163, relativo ai dati bancari, e mi ha sospeso la domanda. Non sono rari i casi in cui l’Inps reputa insufficiente la documentazione in proprio possesso per gestire la domanda di disoccupazione: oltre agli eventuali moduli per la richiesta di assegni familiari e per l’applicazione delle detrazioni per i familiari a carico, difatti, è opportuno allegare ulteriori documenti, anche se non è specificato nelle istruzioni. In particolare, è consigliabile allegare alla domanda Naspi sia il contratto di assunzione che la lettera di licenziamento, per evitare che la pratica sia sospesa a causa dei controlli legati alle motivazioni della richiesta dell’indennità di disoccupazione. ......

 

Come fare per comprare casa con i soldi di una vincita?

Pubblicato il: 24-06-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Mio figlio deve acquistare una casa e, oltre a una mia donazione, deve versare 40.000 € in contanti frutto di vincite alle macchinette. Come deve comportarsi? La legge [1] non stabilisce alcun limite all’uso dei contanti nel caso di prelevamenti o versamenti sul proprio conto (bancario o postale che sia), ma solo se i movimenti di contante avvengano tra soggetti diversi. In particolare, la legge impone il divieto di pagare in contanti (a soggetti diversi) le cifre di importo pari o superiore ai 1000 euro, limite oltre cui i pagamenti devono essere effettuati con moneta elettronica, bonifici, assegni nominativi o altri strumenti finanziari che consentano la ricostruzione delle transazioni (cosiddetta tracciabilità). Alcuni istituti bancari, tuttavia, richiedono di compilare un modulo e di acquisire informazioni (oltre quelle già detenute e relative al profilo personale del correntista) anche per movimentazioni di contanti (prelievi o versamenti) sul proprio conto. In tale modulo, potrebbe essere ......