Sospensione o interruzione dello stage: quando si può fare

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Che differenza c’è tra sospensione e interruzione? Per quale motivo si può bloccare il tirocinio? Che succede in caso di malattia lunga o maternità? Uno dei diritti fondamentali dell’uomo è il diritto di sbagliare. Cosa che può capitare anche a un giovane che inizia uno stage in azienda, convinto di poter imparare il mestiere della sua vita, o costretto dalle circostanze del mercato ad accettare un periodo di tirocinio retribuito perché altro non passa il convento. Che succede, però, se quel giovane si rende conto di avere sbagliato il posto, addirittura il mestiere che aveva scelto? Oppure se il ragazzo o la ragazza avvertono la necessità di fermare quell’esperienza per un periodo di tempo e di riprenderla in un momento successivo? In altre parole: quando si può fare la sospensione o l’interruzione di uno stage? Intanto diciamo che entrambi i concetti non sono sinonimi ma due cose completamente diverse. Vediamo. Quando si può fare ......

 

Sabato Capannina di Franceschi Forte dei Marmi

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : feed, Musica e Spettacolo, Tempo libero

0

Sabato Capannina. Musica e divertimento dal 1929. Sabato sera in Versilia nel tempio della musica: tra deejay set e live band. Sabato sera d’Inverno a La Capannina di Franceschi. Vuoi vivere un Sabato Capannina Forte dei Marmi? Prenota ora e approfitta delle formule che La Capannina di Franceschi mette a disposizione dei suoi migliori ospiti. invia un SMS, contatta via WhatsApp o chiama il ☎ 347.477.477.2 risponde Luca; scrivi a info@discotecheversilia.itt per informazioni, assistenza e preventivi via email; Puoi usare gli stessi contatti per prenotare i grandi eventi in arrivo: 23 dicembre Jerry Calà Capannina 25 dicembre Natale in Capannina 31 dicembre Capodanno Capannina 2018 Le serata del Sabato Capannina registra spesso il  TUTTO ESAURITO sia a livello di cene, sia a livello di tavoli dopocena. Per questo ti raccomandiamo di prima possibile. Sabato Capannina Forte dei Marmi. Il Sabato sera della più antica tra le discoteche Versilia. Il Sabato de La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi è un sapiente mix di musica e ......

 

Escort: come e a chi segnalare l’attività “in nero”

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Ho letto che anche le escort sono tenute al pagamento delle tasse. Una prostituta che esercita “in nero” può essere passibile di un controllo fiscale da parte delle autorità competenti? Si può chiedere alle preposte autorità di effettuare gli accertamenti del caso magari a seguito di un esposto alla Guardia di Finanza o altro corpo di Polizia Giudiziaria oppure mediante analoga iniziativa all’Agenzia delle Entrate?  Innanzitutto occorre precisare che dal punto di vista penale ciò che la legge (la cosiddetta legge Merlin n. 75 del 1958) considera reato non è l’attività della prostituzione in sé (se liberamente scelta e praticata), ma solo lo sfruttamento, la induzione, il favoreggiamento della prostituzione e l’esercizio di case di prostituzione (si ha casa di prostituzione se vi è il necessario contestuale esercizio del meretricio da parte di più persone negli stessi locali ed all’interno dello stesso locale: in questo senso si è espressa la Corte ......

 

Divisione giudiziale di immobile e validità dell’accordo precedente

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Mio padre e suo fratello hanno sottoscritto trent’anni fa una convenzione pre-divisionale per assegnare la proprietà di un immobile come segue: 1° piano a mio padre; piano terra a mio zio. Ognuno per la propria parte ha negli anni esercitato il pieno godimento dell’immobile secondo questo accordo (stipula contratti di affitto, pagamento imposte, manutenzioni, ecc.). Hanno poi sottoscritto l’accatastamento dell’unità immobiliare nella prospettiva di dividerla come stabilito nella convenzione, ma entrambi sono morti. Da allora nessuno dei miei cugini intende formalizzare la divisione.  In caso di divisione giudiziale, la convenzione di trent’anni fa mantiene intatta la sua validità? L’efficacia odierna della convenzione citata deve essere valutata a seconda del suo effettivo contenuto nonché alla luce delle circostanze intervenute negli anni a seguire e che hanno portato la famiglia del lettore a compiere una divisione di fatto dell’immobile. Pur senza aver potuto leggere il contenuto degli accordi siglati trenta anni fa infatti, ......

 

Pignoramento del conto in rosso: che succede?

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Ho un debito con il fisco e temo che mi pignori il conto (già in parte in rosso) rendendomi impossibile godere del fido rimanente e costringendomi a pagare spese ed interessi che sommandosi potrebbero portarmi allo sconfinamento dal fido, con conseguente segnalazione al CRIF. Posso, una volta pignorato il conto, effettuare uno o più versamenti per portare il conto a zero e chiuderlo? La Corte di Cassazione, con sentenza n. 6.393 del 9 dicembre 2014 – 30 marzo 2015, ha chiaramente stabilito che, per quello che riguarda il contratto di conto corrente bancario, il pignoramento può riguardare esclusivamente l’eventuale suo saldo positivo, ma non i singoli versamenti e questo per la ragione fondamentale che il pignoramento non ha l’effetto di determinare la risoluzione del contratto di conto corrente (su questa stessa linea anche una precedente sentenza della Corte di Cassazione e cioè la n. 1.638 del 25 febbraio 1999). Pertanto, se il ......

 

Rinuncia al posto auto: posso evitare le spese condominiali?

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Nel condominio dove abito non usufruisco più del posto auto riservato. Non posso più guidare. Ho proposto agli altri condomini di cedere il mio posto auto per essere in cambio dispensato dal pagamento delle spese per le parti comuni, relative alla mia scala A. Non hanno accettato. La mia proposta era lecita? Occorre innanzitutto dire che la legge stabilisce che il condomino non può sottrarsi all’obbligo di contribuire alle spese per la conservazione delle parti comuni neanche modificando la destinazione d’uso della propria unità immobiliare (così dispone l’articolo 1118, 3° comma, del codice civile). Ciò vuol dire che: a) fino a quando un soggetto è comproprietario delle parti comuni condominiali è considerato dalla legge un condomino ed è quindi obbligato a sostenere le spese relative per quelle parti comuni (comprese quelle per le scale e l’illuminazione); b) nel caso specifico, il lettore resta condomino, cioè comproprietario delle parti comuni condominiali, anche se ha chiuso ......

 

Contratto transitorio e cedolare secca

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Un mio amico possiede e gestisce tre appartamenti (uno suo e gli altri in comproprietà con parenti). Gli ho proposto di gestirli io per il periodo giugno-settembre in cambio di vari lavori di ristrutturazione a mie spese. Vorrei farlo come privato, corrispondendogli una cifra da stabilire. Come mi può dare in locazione almeno un appartamento (poi sul posto seguirei anche gli altri 2) con una formula che non sia onerosa per entrambi? Dovrei avere la locazione di tutti e tre? So che la registrazione all’agenzia delle entrate è obbligatoria se superiore a 30 giorni. Vorrei però gestirli anche per i prossimi 3-4 anni per rientrare delle spese e avere un profitto. Posso avere anche una cifra indicativa di spesa? Il nostro ordinamento prevede essenzialmente cinque tipi di contratti di locazione: 1) Il contratto a canone libero (Legge n. 431/1998) consente alle parti di stabilire liberamente l’ammontare del canone. Identica libertà non è ......

 

Foto alla targa dell’auto: che fare se vengono pubblicate?

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Stavo percorrendo la superstrada e nel tentare un sorpasso su strisce tratteggiate il conducente dell’altra auto (sig. X) anziché rallentare mi ha insultato ed ha accelerato, per impedirmi di rientrare nella carreggiata. Sono riuscito poi nell’intento, ma ho notato dallo specchietto che il sig. X provava a fotografare la targa della mia auto col suo cellulare. Se dovesse pubblicare la foto online o consegnarla alle autorità dando una visione distorta del fatto come posso difendermi? La legge non vieta che un’infrazione al codice della strada possa essere contestata sulla base di segnalazioni provenienti da cittadini o di prove non raccolte direttamente dall’organo accertatore ma da altri utenti della strada. Tuttavia, un eventuale verbale frutto di segnalazione o documentazione proveniente da un cittadino piuttosto che direttamente dall’agente accertatore deve necessariamente essere provvisto di prova certa e inconfutabile della sussistenza della violazione, dell’identità del contravventore, del luogo e della data e dell’ora del ......

 

Vendita della casa avuta in eredità e prima oggetto di donazione

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Alla morte di mio padre, abbiamo ricevuto in eredità una casa che io e mia sorella avevamo donato più di venti anni fa a mia madre.  Quali rischi posso incorrere nella vendita dell’immobile?  Se sono passati più di 20 anni ci possono ancora essere problemi? Le complicazioni non potrebbero crearsi se il futuro acquirente facesse un mutuo per l’acquisto? La donazione è un atto impugnabile? Da chi? Non di certo dal sottoscritto. Occorre tenere distinte le questioni della possibilità di vendere l’immobile e quella, diversa, che riguarda la possibilità per l’acquirente di ottenere il mutuo per l’acquisto. Per quanto riguarda la vendita dell’immobile non sussiste alcun impedimento giuridico: la proprietaria (la madre del lettore) gli ha conferito specifica procura alla vendita, ragione per la quale, indipendentemente dal titolo con il quale lei divenne proprietaria, gli ha conferito il potere di vendere il suo immobile. Altra questione è quella relativa alla possibilità di ......

 

Lavori nell’area condominiale di proprietà esclusiva: quali procedure?

Pubblicato il: 16-12-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Vorrei eseguire dei lavori nell’area condominiale di mia proprietà. Quali procedure devo rispettare per non incorrere in problemi con il condominio e il Comune? La realizzazione delle opere, come descritte dal lettore nel suo allegato, su area di sua esclusiva proprietà pone problemi di tipo giuridico sia per quanto concerne i rapporti con il condominio sia per quel che riguarda i rapporti con la Pubblica amministrazione. Cominciando ad analizzare l’impatto che le opere possono avere nei confronti del condominio, è necessario evidenziare che la legge [1] stabilisce che sulle parti di proprietà individuale (cioè di proprietà esclusiva del singolo condomino) il condomino può eseguire opere con l’unico limite consistente nel divieto di eseguirle se rechino danni alle parti condominiali oppure se determinino pregiudizio alla stabilità, alla sicurezza o al decoro architettonico dell’edificio. La suddetta legge aggiunge che in ogni caso deve essere data preventiva notizia all’amministratore che ne riferisce all’assemblea. Pertanto, per evitare ......