Chi paga i contributi durante la malattia?

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Durante la malattia il lavoratore è coperto dal punto di vista previdenziale? Chi paga i contributi per malattia? Qualora un lavoratore dipendente, indipendentemente dalla tipologia del contratto di lavoro in essere, viene colpito da un evento di malattia, causando la temporanea assenza sul posto di lavoro, sorge spontaneo chiedersi se anche tali periodi possano essere considerati validi ai fini del diritto alla pensione. La risposta è certamente positiva. I periodi di malattia sono coperti dai c.d. contributi figurativi: si tratta di quei contributi che vengono accreditati in maniera gratuita, senza onere a carico del lavoratore al lavoratore, nei periodi in cui non ha prestato attività lavorativa né dipendente né autonoma. Ma chi paga i contributi durante la malattia? Ebbene, i contributi figurativi sono garantiti dall’Inps (Istituto nazionale della previdenza sociale) che riconosce automaticamente i contributi senza necessità di versamenti da parte del lavoratore. Pertanto, i periodi di malattia risultano pienamente validi per ......

 

Olio extravergine di oliva: quale scegliere

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Olio di oliva: Come si fa a verificarne la qualità? E come orientarsi tra Oli vergine ed extravergine? C’è una legge a tutela del consumatore contro le truffe? Stai per acquistare l’olio e non sai deciderti tra le varie offerte? Noti che c’è una rilevante differenza di prezzo e vuoi spendere bene i tuoi soldi senza rinunciare ad un prodotto di qualità? Prediligi il Made in Italy ma temi di non sapere leggere a fondo le etichette? Noi possiamo aiutarti. Partiamo da una domanda di fondo: vergine o extravergine? Questo è infatti il dilemma che può attanagliarti specie quando si vuole anche essere attenti al portafogli. L’Italia è infatti il secondo produttore mondiale di olio d’oliva dopo la Spagna, ma è anche il primo importatore. Ciò significa che non è tutto olio made in Italy quello che luccica nelle bottiglie sulle nostre tavole. Campanilismi a parte, come fare ad orientarsi sulla ......

 

Mio padre vuole intestare tutto a mio fratello, può farlo?

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

In questo articolo vedremo se un genitore può intestare a un solo figlio tutti i suoi benie quali sono i rimedi a disposizione dei figli esclusi. Negli ultimi anni hai avuto degli screzi con tuo padre. La cosa ti dispiace, e fai fatica ad accettarla. Continui a volere bene al tuo genitore; ma le vostre divergenze di vedute su questioni familiari importanti hanno scavato tra di voi un solco molto profondo. La stessa cosa non è successa a tuo fratello, che mostra acriticamente solidarietà con vostro padre, qualunque cosa faccia. Così, nel tempo, è diventato il suo punto di riferimento e il suo figlio prediletto. Ne hai parlato con tuo fratello, tra di voi è nata una discussione, e lui ti ha detto – pentendosene dopo – che vostro padre sta per intestargli ogni sua proprietà. Questa ti sembra una grande ingiustizia, non tanto per il valore dei beni che perderesti, ......

 

Cosa significa finanziamento agevolato

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Quando si parla di finanziamenti a fondo perduto spesso ci si ricollega al tema del finanziamento a tasso agevolato. Andiamo ad approfondire meglio cosa si intende per ‘tasso agevolato’. Se una società vuole effettuare un investimento o una spesa avrà bisogno di aumentare il proprio capitale sociale. Le strade percorribili possono essere due: o quella di richiedere un finanziamento o l’altra che viene da un versamento in conto capitale da parte dei soci interni che, così, si ‘autofinanziano’. Nel primo caso si tratterà di somme di finanziamento con l’obbligo di restituzione. La banca o l’ente finanziatore valuterà il cosiddetto capitale di rischio e deciderà se concedere il finanziamento o meno. Occorrerà presentare la situazione societaria ed esplicitare la destinazione d’uso in cui si investirà il finanziamento. Ovviamente ciò servirà a giustificare la richiesta di finanziamento: più grande l’intervento che si vorrà mettere in campo, più potrà essere alta la cifra che ......

 

Pensione quota 100 senza penalità

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

La pensione anticipata con quota 100 non comporterà penalizzazioni, né il ricalcolo contributivo  o misto dell’assegno. La pensione anticipata quota 100 consentirà di ottenere un assegno dall’Inps senza penalità o ricalcoli del trattamento, per favorire le possibilità di uscita e il ricambio generazionale: lo ha recentemente reso noto il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon. Per la precisione, non ci sarà nessun taglio dell’assegno anche se l’uscita con quota 100 avviene prima del compimento dell’età per la pensione di vecchiaia: cadono dunque tutte le ipotesi di riduzione dei trattamenti con quota 100, dalla penalizzazione percentuale sulla pensione, pari all’1,5% per ogni anno di anticipo rispetto alla maturazione dell’età pensionabile, sino al ricalcolo misto e contributivo della prestazione. In ogni caso, la quota 100 potrà essere ottenuta non prima del compimento dei 62 anni di età e della maturazione di 38 anni di contributi, mentre sono state scartate le altre combinazioni: niente uscita ......

 

Avvocato: quale futuro?

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Esiste ancora quella figura austera e solenne che azzittiva le platee con le proprie interminabili e complicate arringhe? Che cosa si aspetta, oggi, il giovane professionista che decide di intraprendere questo complicato percorso? Questa antichissima professione, conserva un fascino originario, portando con sé anche quella sorta di riconoscimento sociale a cui molti, con la scelta di questo percorso di studi, ambiscono. Certo, molti avrete sentito dire che raggiungere il tanto agognato titolo è tutt’altro che semplice e lineare, è piuttosto un percorso ad ostacoli, fatto di tanto impegno, lavoro, studio, il tutto condito, talvolta, con una buona dose di frustrazione. Ora, senza qui voler entrare nel dettaglio, possiamo dire che, una volta sostenuto e soprattutto superato il fatidico esame, il giovane avvocato, si trova, tra il frastornato e l’incredulo, a porsi l’inevitabile quesito: “e ora che ne sarà di me?”. Avvocato quale futuro? Sì perché il dominus l’aveva già avvertito il malcapitato, ......

 

Revoca donazione: prescrizione

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Cos’è la donazione? Quali sono i casi di revocazione? Cosa sono la revoca per ingratitudine e quella per sopravvenienza dei figli? Hai mai fatto un regalo? Sicuramente sì: ai tuoi genitori, a un tuo amico, alla fidanzata o al fidanzato, al coniuge; ti sarà senz’altro capitato di donare qualcosa a una persona a te cara. Devi sapere che, giuridicamente parlando, un regalo altro non è che una donazione, cioè un vero e proprio contratto con il quale decidi di impoverirti per favorire qualcun altro. La donazione è un negozio giuridico molto importante, perché non solo costituisce un’eccezione ai normali contratti che prevedono un corrispettivo (dare/avere), ma anche perché la legge considera la donazione come un vero e proprio anticipo sull’eredità. Proprio per tutte queste ragioni, l’ordinamento prevede alcune formalità affinché una donazione sia valida: in primis, che l’atto avvenga davanti ad un notaio alla presenza dei testimoni. Fermi tutti! Quindi, tutti ......

 

Assegno cittadinanza a metà per chi ha casa di proprietà

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Chi non deve pagare il canone di locazione percepirà 400 euro in meno di pensione o reddito di cittadinanza per l’affitto imputato. Vivi in affitto e hai un reddito basso? Avrai diritto all’assegno di cittadinanza da 780 euro netti mensili. Hai una casa di proprietà e pure un reddito basso? Avrai diritto all’assegno di cittadinanza da 380 euro. Più o meno la metà. Perché? Perché non devi pagare l’affitto. Punto. Questo, in parole estremamente chiare, il pensiero del Governo annunciato dal vicepremier Luigi Di Maio. Pensione e reddito di cittadinanza voluti dal suo Movimento 5 Stelle hanno ancora i contorni un po’ fumosi ma sul diritto all’assegno in base al patrimonio che si possiede pare che il ministro del Lavoro abbia le idee molto chiare: assegno di cittadinanza a metà per chi ha la casa di proprietà. Ogni dubbio dovrebbe essere sciolto a breve, entro fine ottobre, quando sarà presentata la Legge di ......

 

Come ripulire la reputazione online

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Diritto all’oblio: come cancellare le notizie negative e pregiudizievoli alla privacy da Google e dai siti internet. L’avvio di un’indagine penale è notizia ghiotta per i giornali che, alla ricerca continua di scandali con cui intrattenere i propri lettori, sono ormai soliti lasciare ampio spazio alla cronaca giudiziaria. Spesso però l’informazione non tiene conto del limite costituzionale che presume ogni cittadino innocente fino a sentenza definitiva. Peraltro la sola notizia dell’invio di un avviso di garanzia genera nell’opinione pubblica la convinzione della colpevolezza dell’indagato. Indagato che, anche a indagini concluse ed addirittura anche dopo l’eventuale assoluzione, resta marchiato da un’onta sociale. Tutto ciò ovviamente, quando si parla di internet, si moltiplica all’ennesima potenza, sia in termini di rapidità nella diffusione dell’informazione, sia in termini di capillarità. Non solo. Esiste un principio, ormai recepito dalla giurisprudenza, chiamato «diritto all’oblio», che impone la non riproposizione di fatti ormai non più attuali, anche laddove ......

 

Pace fiscale e rottamazione: come funzionerà?

Pubblicato il: 07-10-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

In arrivo con un’altra sanatoria per le cartelle esattoriali, pagabili a rate e con interessi bassi. Ma perché aderire se ci saranno soluzioni migliori? Minimizzata la «bocciatura» della manovra economica italiana da parte dell’Unione europea, il Governo tira dritto con i suoi progetti legati alla Legge di Bilancio, tra cui la bozza del decreto che contiene la pace fiscale con la nuova rottamazione delle cartelle. Come funzionerà la possibilità di sanare o di rottamare (per usare un termine più caro a Palazzo Chigi) il debito acquisito con il Fisco? E quali sono le altre misure contenute nel provvedimento? Il decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio dovrà essere approvato in via definitiva subito dopo che Camera e Senato avranno detto sì alla Nota di aggiornamento del Def che contiene le cifre della manovra economica 2019. Numeri che non piacciono all’Europa, critica verso l’Esecutivo gialloverde e verso i suoi conti pubblici, ma con ......