Quando il recupero crediti diventa stalking

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Atti persecutori, molestie telefoniche, frazionamento del credito, illecito deontologico, stalking bancario: quando il recupero crediti diventa illegittimo. È possibile che l’esercizio di un proprio diritto possa tramutarsi in reato? Ebbene sì! Sembra strano, ma, come si vedrà in questo articolo, la giurisprudenza ha oramai pacificamente ammesso che anche un comportamento che, astrattamente, è legittimo e giustificato dalla legge può tramutarsi in un fatto penalmente perseguibile. Il caso più emblematico si ha quando il recupero crediti diventa stalking. È oramai pacifico: il creditore che, in maniera troppo assidua, chiede al proprio debitore i soldi che gli spettano rischia di incorrere nel reato di stalking. A prima vista sembrerebbe un’ingiustizia bella e buona: non solo chi ha prestato del denaro non se lo vede restituito, ma addirittura rischia una denuncia! L’ipotesi è molto frequente nel caso delle società di recupero crediti che, come predatori affamati, danno la caccia ai debitori. Non sono rari i casi ......

 

Adozione a distanza: cos’è e come funziona

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Ci permette di aiutare bambini che nascono in contesti poveri, ma non dobbiamo confonderlo con altri tipi di adozioni: ecco come funziona il sostegno a distanza Leggiamo e sentiamo quotidianamente sui giornali e negli spot televisivi della possibilità di attivare il nostro spirito di solidarietà e giustizia per dare un futuro a  bambini che sono nati e stanno crescendo in contesti disagiati. Si parla spesso dei paesi poveri del mondo, dove purtroppo la povertà, l’emarginazione, le guerre e le ingiustizie sociali vanificano i diritti fondamentali che dovrebbero essere garantiti a tutti i bambini del mondo: la salute, il cibo, l’istruzione, l’educazione, l’infanzia. Così in questi spot ci viene proposto di attivarci in concreto per diventare genitori adottivi a distanza e poter contribuire alla crescita di un bambino, pur restando noi a vivere nel nostro mondo e lui nel suo. Non si tratta cioè di accoglierlo in casa nostra, ma di dargli ......

 

Truffa online: qual è il giudice competente?

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Acquisto di beni in internet: ecco chi è il giudice competente nel caso di raggiro sul web. La diffusione del commercio elettronico ha avuto ripercussioni importanti sull’individuazione del giudice competente in caso di reato. La legge italiana, infatti, prevede che il giudice territorialmente competente a conoscere di un reato è quello del luogo in cui il reato è stato consumato [1]. Nel caso di truffa online, cioè di raggiro commesso attraverso internet, quale sarà il giudice chiamato a decidere sul reato? In altre parole, nell’ipotesi di truffa online, qual è il giudice competente?  Scopriamolo insieme. Truffa: cos’è? Secondo il codice penale, chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa fino a 1.032 euro [2]. La truffa è un reato comune, cioè che può essere commesso da chiunque, ......

 

Scuola: come calcolare lo stipendio per supplenze brevi

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Quanto guadagna un supplente che lavora poche ore alla settimana? Chi effettua il calcolo della retribuzione? E che fare se non arriva lo stipendio? Un giocatore di calcio guadagna di più o di meno per il solo fatto di stare in panchina, in attesa di sostituire un titolare? No: il suo contratto – e quindi il suo stipendio – viene fissato a prescindere da quanti minuti passerà in campo a correre dietro il pallone e cercare di fare gol (o evitare di prenderlo). C’è chi porta a casa qualche milione di euro per avere giocato, su per giù, tre o quattro partite (nemmeno intere) a stagione. Un docente (cioè, quello che ha in mano la formazione dei nostri figli) guadagna di più o di meno per il solo fatto di stare in panchina, in attesa di sostituire il titolare? Sì. Perché, a differenza del calciatore, l’insegnante in panchina viene pagato per i ......

 

Le violenze del marito giustificano il tradimento della moglie?

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Attualità e Società, Di tutto un pò!, feed

0

Ai fini dell’addebito, la violenza del coniuge non autorizza la violazione dei doveri coniugali e, in particolare, l’obbligo di fedeltà. Marito violento, moglie infedele: a chi dei due va addebitata la separazione? In altri termini, di chi è la colpa per la fine del matrimonio e che, pertanto, ne paga le conseguenze? La regola dice questo: il cosiddetto «addebito» scatta a carico di chi ha, con la propria condotta colpevole, reso intollerabile la convivenza. Un tradimento, l’abbandono della casa, le vessazioni e le privazioni economiche, la violenza fisica e quella psicologica sono tutte condotte contrarie ai doveri del matrimonio, che comportano quindi l’addebito. Chi subisce l’addebito non può chiedere l’assegno di mantenimento, né può rivendicare quote di eredità se l’ex muore prima del divorzio. Ma è anche vero che, prima di stabilire l’addebito, bisogna vedere se la condotta è stata la vera causa dell’intollerabilità della convivenza o se piuttosto le ragioni ......

 

Bonus Gas 2018: ISEE Requisiti, Importi e Scadenze. Cosa Sapere

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Economia, feed

Tag:

0

Bonus Gas 2018: ISEE Requisiti, Importi e Scadenze. Cosa Sapere – Stai cercando un modo per risparmiare sulle bollette? Ogni famiglia desidera e, soprattutto, ha diritto a risparmiare sulle bollette, specialmente su quelle di gas e luce. Proprio per rimediare a questa soluzione, il Governo italiano propone a tutti coloro che soffrono del disagio economico, il Bonus Gas. Di cosa si tratta nello specifico? Quali sono i requisiti per poterlo avere? Come si fa la richiesta? Andiamo a scoprirlo insieme! Il Bonus Gas 2018 consiste in una riduzione del prezzo in bolletta, che è stato pensato per le famiglie che hanno un basso reddito e per tutte le famiglie numerose. Dunque, nello specifico facciamo riferimento a un bonus pensato per tutte le famiglie bisognose, che avranno diritto a ricevere questa riduzione sulla bolletta del gas. Quali Sono i Requisiti Bonus Gas 2018 Scopri Come Avere il Bonus Gas 2018 Naturalmente, per poter beneficiare di questo bonus in ......

 

Abuso edilizio: con l’autorizzazione del Comune sono in regola?

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Procedimento penale per il reato di abuso edilizio e ordine di demolizione a chi riceve il parere positivo e il permesso dall’ufficio tecnico dell’amministrazione comunale.  La Procura della Repubblica ti ha contestato un abuso edilizio. Esterrefatto, hai portato le carte del tribunale all’ufficio del Comune a cui ti eri rivolto prima di iniziare i lavori; in quell’occasione il dirigente ti aveva assicurato per iscritto che non sarebbe stato necessario richiedere un permesso di costruire. Così ti è bastata una segnalazione certificata di inizio attività (Scia) per avviare la costruzione. Ora però i giudici penali ritengono che tu abbia sbagliato: non ci sono scuse né possibilità di appigliarsi al nulla osta dell’amministrazione locale. La legge, specie quella penale, non ammette ignoranza e se anche il cittadino è portato in errore dal parere sbagliato del Comune può essere ugualmente condannato. Ti sembra assurdo condannare per abuso edilizio una persona che abbia prima ottenuto ......

 

Car Wars 3D Demolition Mania

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : feed, Internet e Siti Web

0

Car Wars 3D Demolition Mania per Windows Phone e iPhone/iPad. ...

 

Cu 2018: come funziona la certificazione unica

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Modello Cu: a che cosa serve, quali dati contiene, chi deve riceverlo, quando si ottiene, novità 2018. Sono diverse le novità 2018 che riguardano la Cu, ossia la certificazione unica: rispetto agli anni passati, nel modello di quest’anno è stato introdotto un nuovo prospetto riguardante la certificazione dei corrispettivi derivanti dagli affitti brevi (si certifica, in pratica, la cosiddetta tassa Airbnb trattenuta dagli intermediari per l’affitto di case vacanza). Sono poi stati introdotti nuovi punti relativi all’ imposta sostitutiva sui premi di risultato, aggiunto un punto (398) relativo al bonus Irpef ed ampliata la sezione dedicata ai premi di risultato riconosciuti in forza di contratti collettivi aziendali o territoriali (per i casi in cui il beneficio sia stato convertito in contributi ai fondi complementari o in contributi all’ assistenza sanitaria). Scompaiono, infine, il contributo di solidarietà e quello sui trattamenti pensionistici, mentre la sezione Rimborsi di beni e servizi non soggetti a ......

 

Separazione e divorzio: ultime novità

Pubblicato il: 21-02-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Tutte le novità in materia di crisi di coppia tra marito e moglie dopo la sentenza di separazione e quella di divorzio: gli effetti della sentenza Grilli della Cassazione e i nuovi orientamenti. Se c’è una materia che, per anni, è rimasta sempre uguale a sé stessa è il diritto di famiglia. Dalla riforma avvenuta nel 1975 [1], anticipata dall’introduzione nel 1970 del divorzio [2], poco è cambiato fino al 2012. Quasi quarant’anni di sostanziale staticità nella gestione dei conflitti tra coniugi. Fino al 10 maggio 2017 [3], quando la Cassazione ha stravolto le regole sulla determinazione e quantificazione dell’assegno divorzile (il mantenimento cioè che viene fissato con la sentenza di divorzio). Da quel giorno, quotidianamente la Cassazione sta tentando di chiarire meglio quali sono i nuovi principi a cui attenersi e, in definitiva, le ultime novità in materia di separazione e divorzio. Ecco perché abbiamo creato questo articolo come osservatorio ......