Adozione minori: come funziona

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Decidere di adottare un bambino è un gesto di amore e coraggio. La procedura può rivelarsi lunga e complicata, ma non impossibile. Ecco le tappe Non c’è scelta più bella al mondo di amare. Soprattutto quando l’amore che si ha dentro lo si veicola a chi è più debole di noi. È il caso dell’adozione, quella decisione consapevole e definitiva che porta chi ha dentro sé un forte senso di genitorialità a voler dare una famiglia ai bambini che non ce l’hanno. Perché tutti i bambini hanno diritto a genitori che li amino e li aiutino a crescere e diventare gli adulti di domani. Non esiste spazio per leggerezze e superficialità in questa scelta, perché in gioco ci sono vite umane. È bene quindi riflettere sulla propria volontà e sulla propria visione del futuro, perché a nascere da questa avventura, che potrà sembrare inizialmente colma di burocrazia, sarà una vera e ......

 

Mutuo: perchè si formalizza dal notaio?

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Per stipulare un contratto di mutuo ipotecario occorre andare da un notaio perchè si tratta di atto pubblico: vediamo perchè si formalizza così. Decidere di accendere un mutuo è un passo importante, che richiede non solo un’attenta valutazione economico finanziaria ma anche il rispetto della normativa esistente sulle formalità burocratiche da porre in essere per garantire l’efficacia del contratto di mutuo e la sua validità. Per la sottoscrizione del contratto di mutuo – si pensi a quello sottoscritto con la banca, accompagnato dalla contestuale iscrizione di ipoteca, per l’acquisto di un’abitazione – occorre rispettare alcune disposizioni di legge, che prevedono l’adempimento di specifici obblighi. Tra questi, rientra anche la necessità di recarsi da un notaio per la firma del contratto di mutuo: ma perché il mutuo si formalizza dal notaio? Contratto di mutuo: cos’è ed obblighi di legge Il contratto di mutuo è un contratto tipico disciplinato dal codice civile [1] in base ......

 

Come notificare con ufficiale giudiziario

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

La notificazione di atti giudiziari può essere fatta da avvocati e pubblici ufficiali: vediamo come procedere a notificare tramite l’ufficiale giudiziario. Quando si vuole portare a conoscenza di qualcuno un atto giudiziario è possibile comunicarglielo in diversi modi. L’atto può essere una diffida stragiudiziale, una richiesta di risarcimento danni, una citazione o un ricorso in giudizio, un pignoramento presso terzi: affinchè arrivi al destinatario individuato è possibile notificare l’atto stesso attraverso differenti modalità e con l’ausilio di diversi professionisti, che per legge possono procedere alla notificazione. Per comprendere cosa si intende in pratica per notificazione, e come avviene in concreto questa trasmissione materiale dell’atto – cartaceo o via posta, anche elettronica – al destinatario, scopriamo come notificare con ufficiale giudiziario. Cosa significa notificare un atto Occorre anzitutto chiarire cosa significa notificare un atto. La notificazione è, per legge, quell’attività attraverso la quale un atto giudiziario viene portato a conoscenza del destinatario cui deve pervenire. ......

 

Incidente: il minore può delegare l’avvocato per il risarcimento

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, Eventi, feed

0

È valida la diffida inviata dall’avvocato all’assicurazione a seguito del mandato ricevuto dal minorenne ferito a seguito di un incidente stradale. Se un minore si è fatto male a seguito di un incidente stradale e ha riportato ferite è verosimile dovrà richiedere il risarcimento del danno all’assicurazione. Se al suo posto vi provvede – così come di norma avviene – un avvocato, quest’ultimo non ha bisogno di essere autorizzato dai genitori, ma può agire direttamente in forza del mandato ricevuto dal danneggiato, in nome e per conto cioè del minore. È quanto chiarito dalla Cassazione con una recente ordinanza [1]. In altri termini, secondo la Corte, in caso di incidente stradale, il minore può delegare l’avvocato per il risarcimento. È valida a messa in mora per il risarcimento del danno avanzata dall’avvocato all’assicurazione in forza del mandato conferito dal minorenne. Anche se questi non ha ancora compiuto 18 anni, infatti, ha la ......

 

Il mantenimento dell’ex coniuge va in dichiarazione dei redditi?

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Che succede se l’ex coniuge non indica nella dichiarazione dei redditi le somme percepite con l’assegno dell’ex marito? Chi si è separato o è divorziato e percepisce un assegno di mantenimento dall’ex coniuge deve dichiarare tali importi mensili all’interno della annuale dichiarazione dei redditi. Se non lo fa può subire un accertamento fiscale con tutte le sanzioni che ne conseguono. È quanto chiarito dalla Cassazione con una recente sentenza [1] che ricorda qual è il trattamento fiscale delle somme conseguenti all’assegno mensile erogato a seguito di separazione o divorzio. Ma procediamo con ordine e vediamo se e quando il mantenimento dell’ex coniuge va in dichiarazione dei redditi. Trattamento fiscale per il coniuge che percepisce il mantenimento Ci sono alcuni principi da tenere in considerazione quando si intrecciano le parole «mantenimento» e «fisco». Per quanto riguarda il coniuge che percepisce il mantenimento: è tenuto a indicare nella dichiarazione dei redditi le somme ottenute per il ......

 

Autovelox montato su auto della polizia non segnalato

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

La multa per l’autovelox Scout Speed non è valida se manca il cartello che avvisa l’automobilista della presenza di un controllo elettronico della velocità. «Giustizia è fatta» diranno schiere di automobilisti che la scorsa estate sono stati multati “a sorpresa” sulle strade del litorale. Già, perché uno degli strumenti più in uso dalla polizia locale, ossia gli autovelox scout speed, di norma non segnalati dai cartelli stradali come avviene invece obbligatoriamente per tutti gli altri sistemi di controllo elettronico della velocità, sono ora sotto l’occhio del ciclone dei giudici. Al centro della diatriba vi è proprio la legittimità delle multe quando l’autovelox montato sull’auto della polizia non è segnalato. Perché mai? Tutto dipende dal particolare funzionamento dello scout speed: viene installato a bordo di una volante in movimento ed è in grado di captare la velocità delle auto anche se provenienti dal senso opposto di strada. È vero: per funzionare correttamente, ......

 

Affitto: l’attestato di prestazione energetica Ape è necessario?

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

È valido il contratto di locazione se il padrone di casa non allega la certificazione energetica? Sei in arretrato con il pagamento dell’affitto e il padrone di casa ti ha dato 15 giorni di tempo per sanare la morosità, dopodiché procederà allo sfratto. In questo arco di tempo, non avendo la possibilità di recuperare i soldi per pagare, stai cercando un appiglio legale per evitare di lasciare l’appartamento. Così prendi in mano l’originario contratto di locazione per verificare se è stato registrato. Sai bene infatti che, se così non fosse, la procedura accelerata di sfratto sarebbe impossibile e potresti peraltro richiedere la restituzione di tutti i canoni sinora corrisposti. Invece, ti accorgi che il padrone di casa ha fatto le cose “come si deve” e il contratto è stato regolarmente “denunciato” all’Agenzia delle Entrate. Ma proprio in questo momento ti accorgi, invece, che alla scrittura privata non è stato allegato l’Ape, ......

 

Fino quando bisogna mantenere un figlio?

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

L’obbligo di mantenimento non viene meno quando il figlio compie 18 anni e neanche quando ha un lavoro precario o non in linea con la formazione. I genitori sono obbligati a mantenere i figli fino a quando questi non sono in grado di provvedere da soli alle proprie esigenze, il che coincide con l’inizio di un lavoro stabile e duraturo. Quindi, anche se maggiorenne, il figlio disoccupato o precario ha diritto a ottenere dai genitori l’assistenza economica. L’obbligo del mantenimento dei figli non viene meno neanche se questi decidono di andare a vivere da soli una volta divenuti maggiorenni (non potendolo fare quando invece hanno meno di 18 anni, a meno che non vi sia il consenso dei genitori). In tal caso i genitori, nei limiti delle loro capacità economiche, dovranno garantire ai figli andati via di casa lo stesso tenore di vita che avevano quando ancora vivevano sotto lo stesso tetto ......

 

Unioni civili: diritto alle prestazioni Inail

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Differenza tra unione civile e convivenza: equiparazione ai coniugi per le prestazioni Inail. Le prestazioni economiche dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (Inail) possono essere erogate a favore delle parti di unioni civili (tra persone dello stesso sesso) ma non ai conviventi. E’ quanto precisato da una recente circolare Inail [1]. Unione civile e convivenza di fatto: differenze L’unione civile è definita dalla legge come una specifica formazione sociale, costituita tra persone maggiorenni dello stesso sesso. Per molti aspetti, i partner dell’unione civile sono equiparati ai coniugi del matrimonio tradizionale. I conviventi di fatto, invece, sono due persone maggiorenni, anche non dello stesso sesso, unite stabilmente da legami affettivi di  coppia e di assistenza reciproca morale e materiale, ma non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da un’unione civile. Applicazione delle norme sul matrimonio Al solo fine di assicurare l’effettività della tutela dei diritti e il pieno adempimento degli obblighi derivanti dall’unione ......

 

Google Pixel 2: le funzioni esclusive

Pubblicato il: 16-10-2017 | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Non siete ancora convinti del Google Pixel? Magari il prossimo modello che uscirà, il Pixel 2, sarà qualcosa che invece vi farà cambiare idea. Google Pixel 2: le funzionalità esclusive Riconosce tutta la musica che può sentire: non sapete che musica sta partendo alla TV? Il Pixel 2 lo sa perfettamente. Il bello è che non deve nemmeno connettersi a server esterni per saperlo. Funziona tutto internamente al Pixel 2, e solo in alcuni casi è richiesta una connessione alla rete. Quando vogliamo sapere di più della musica rilevata, basta premere il titolo della canzone e verremo portati immediatamente su Google. Il rilevamento entra in funzione direttamente in blocco schermo, quindi non bisogna attivarlo a parte. Integra la tecnologia Google Lens in maniera completa: Lens è capace di rilevare le fattezze di qualsiasi oggetto e indicare qual è il suo nome e scopo. Ad esempio se inquadrate una macchina, vi dirà il modello ......