Maternità, reddito di cittadinanza e riconoscimento paternità

Pubblicato il: 15-06-2019 | Categoria : Attualità e Società, feed | 17 views | FONTE ORIGINALE

0

Sono un dipendente con contratto indeterminato e vivo da solo. Possiedo una casa in comproprietà con 3 zii e una sorella, divisa in parti uguali perchè ricevuta in eredità dai nonni. Sto per comprare casa, con mutuo ipotecario ventennale. Il mio Isee quest’anno è di 32.000 € perchè nel conto corrente ho raggruppato tutti i miei risparmi (di solito è di 26000 €). La mia compagna invece vive da sola in affitto ed attualmente percepisce la maternità obbligatoria, al termine della quale subentrerà in disoccupazione Naspi per circa 3 mesi e mezzo avendo lavorato con contratto determinato presso un’azienda con contratto interinale. Dopo la nascita del bambino inizierà il mutuo, ma fra circa 6/7 mesi la mia compagna non avrà più alcun tipo di sussidio nè un lavoro. Premettendo che non siamo sposati, che ognuno di noi ha una propria residenza ed un proprio stato di famiglia qual è il sistema migliore per far ottenere alla mia compagna il reddito di cittadinanza finchè non troverà un nuovo lavoro oppure la riassunzione dell’azienda per cui lavorava precedentemente? Devo riconoscere mio figlio in un secondo momento? Devo lasciare la mia compagna in affitto dove vive attualmente con figlio sempre non riconosciuto oppure ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment