Marito tradito: come può tutelare figli e casa?

Pubblicato il: 15-06-2019 | Categoria : Attualità e Società, feed | 17 views | FONTE ORIGINALE

0

Mi sono sposato e ho avuto un figlio, ma pochi mese prima che nascesse ho scoperto che mia moglie mi tradiva sia prima che durante il matrimonio. La casa è intestata a me. Cosa posso fare per il bambino e per la casa? Il bambino, dagli elementi forniti dal lettore nel quesito, risulta essere allo stato civile suo figlio considerato anche che per la legge (articolo 231 del Codice civile) esiste la presunzione che il marito sia il padre del figlio concepito o nato durante il matrimonio. Il bambino, perciò, resterà legalmente il figlio del lettore almeno fino a quando quest’ultimo (o la madre o il bambino stesso direttamente quando sarà diventato maggiorenne oppure a mezzo di curatore speciale quando avrà compiuto 14 anni ) non decidano di avviare un’azione di disconoscimento di paternità. L’azione di disconoscimento della paternità (disciplinata dall’articolo 243 bis del Codice civile) ha lo scopo di accertare che il marito non è il padre del bambino che sia stato concepito o che sia nato durante il matrimonio (ovviamente occorrerà dimostrare che il marito, in questo caso il lettore, non è il padre biologico del bambino ed a questo scopo è ammissibile la prova del Dna sul marito, sulla madre ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment