Mantenimento: lecito compensare crediti e debiti del marito?

Pubblicato il: 16-05-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 24 views | FONTE ORIGINALE

0

Se la moglie è debitrice del marito, quest’ultimo può compensare i propri crediti con le somme a lei dovute a titolo di mantenimento? Immaginiamo che un uomo e una donna si siano separati dopo alcuni anni di matrimonio; con la sentenza di separazione, confermata poi dalla quella successiva di divorzio, il giudice condanna l’ex marito a versare alla moglie un assegno di mantenimento di circa 400 euro al mese. Senonché, dopo alcuni mesi, la donna, non sazia di ciò, propone un nuovo ricorso in tribunale per ottenere un aumento dell’importo essendo venuta a sapere che lui ha ricevuto una promozione e un aumento di stipendio. Il tribunale rigetta però la sua richiesta, conferma il precedente importo di 400 euro e condanna la ricorrente al pagamento delle spese processuali per circa 2mila euro complessivi. Lei, un po’ per dispetto, un po’ per incapacità economica, non adempie all’obbligo del giudice, cosicché il marito, per recuperare quanto a lui dovuto, nei cinque mesi successivi non le versa l’assegno. Insomma effettua quella che, in gergo tecnico, viene chiamata compensazione tra un credito e un debito, sfruttando il fatto di essere nello stesso tempo debitore dell’assegno di mantenimento e creditore delle spese legali. Quattro mensilità da 400 ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment