Lavoratore socialmente utile è un dipendente?

Pubblicato il: 23-09-2022 | Categoria : Attualità e Società, feed | 14 views | FONTE ORIGINALE

0

LSU: non si può considerare un lavoratore subordinato a meno che non venga dimostrato l’intento elusivo del datore di lavoro.  Un lavoratore socialmente utile può considerarsi un dipendente se svolge la propria attività in via continuativa e sotto il controllo e la direzione del proprio “capo”? Potrebbe chiedere di essere regolarizzato e quindi pagato come un normale lavoratore subordinato? La domanda è stata posta di recente alla Cassazione [1]. Nel caso di specie un uomo si era rivolto al giudice per chiedere il riconoscimento del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato instaurato con un’azienda di igiene urbana presso cui questi era impiegato a titolo di lavoratore socialmente utile (LSU). Nei primi due gradi, il ricorso è stato rigettato, ragion per cui si è finiti in Cassazione. La Corte ha innanzitutto analizzato quali sono i requisiti del lavoro subordinato per come identificati dall’articolo 2094 del codice civile. Tale norma stabilisce che «è prestatore di lavoro subordinato chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell’impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell’imprenditore». È proprio da questa definizione che bisogna partire per comprendere se e quando il lavoratore socialmente utile (LSU) è un lavoratore dipendente subordinato.  Quando si considera ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment