La risposta da Kiev alle parole di Berlusconi

Pubblicato il: 23-09-2022 | Categoria : Attualità e Società, feed | 23 views | FONTE ORIGINALE

0

L’Ucraina si appella agli italiani dopo le affermazioni pro-Putin, e suggerisce di scegliere « candidati che abbiano e seguano i giusti principi morali». Non si accenna a placarsi la polemica legata alle dichiarazioni di Silvio Berlusconi che ieri, in diretta televisiva, ha preso le difese del presidente russo Vladimir Putin, sostenendo che avesse attaccato Kiev per proteggere Mosca, con l’intento di sostituire il presidente ucraino con «persone per bene». Dal portavoce capo dell’esecutivo dell’Ue arriva un «No comment» in merito, durante il briefing con la stampa a Bruxelles. Non altrettanto silenziosa è, invece, la risposta da parte di Kiev. Come riporta Repubblica, dall’ufficio presidenziale ucraino (Palazzo Mariinskij) arriva la replica del portavoce di Zelensky, Seriiy Nykyforov, che afferma: “Vi ricordiamo che il presidente della Russia è al potere da più di 20 anni. Ha ucciso o imprigionato tutti i suoi avversari politici. Ha mandato un esercito di assassini, stupratori e nel territorio di uno Stato sovrano. Ha organizzato un massacro in Siria, è responsabile dell’abbattimento di un aereo passeggeri con trecento persone nel 2014. E ora minaccia il mondo con le armi nucleari. Quindi, se abbiamo capito bene, Silvio Berlusconi si fida di lui e usa il suo esempio per definire chi ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment