La legge Falanga e le ragioni di un falso allarme

Pubblicato il: 13-09-2017 | Categoria : Attualità e Società, feed | 8 views | FONTE ORIGINALE

0

Abusi edilizi e propriorità negli ordini di demolizione: si tratta di una sanatoria? di LORENZO BRUNO MOLINARO – Avvocato  Premessa Pur essendo ancora un disegno di legge ormai prossimo all’approvazione definitiva, i critici, preoccupati per un codicillo (ma quale?) che favorirebbe l’abusivismo, l’hanno già etichettato come legge blocca ruspe, “legge virus”, “cavallo di Troia”, “condono mascherato” o “colpo di spugna”. Ma è proprio così o si tratta piuttosto di un falso allarme? Dal mio punto di vista ed anche per il suo proponente (il Senatore Ciro Falanga), è solo una legge che – da un lato – mette finalmente ordine nella delicata materia della esecuzione delle demolizioni giudiziali e – dall’altro – rafforza il sistema sanzionatorio amministrativo come mai fatto in passato da nessun’altra legge dello Stato. E vedremo dopo come e perchè le ragioni dell’ “allerta” siano da ritenere del tutto ingiustificate. Due le questioni preliminari. Questa “legge” che gradua le demolizioni vale per le Resa già finanziate? In molti si sono posti questa domanda. Questa “legge” detta criteri di priorità solo per il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale o anche per il Procuratore Generale presso la Corte di Appello? Più di un magistrato, infatti, ha avanzato dubbi sulla base della lettera dell’articolo 6 che farebbe esplicito riferimento al Procuratore ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment