Il gestore del porto è responsabile dei danni alla barca?

Pubblicato il: 21-09-2022 | Categoria : Attualità e Società, feed | 22 views | FONTE ORIGINALE

0

Il contratto di ormeggio prevede anche la custodia? Chi paga se l’imbarcazione subisce dei danni? Ipotizziamo che il titolare di una barca concluda un contratto di ormeggio con il gestore di un porto. A fronte di un pagamento annuale, questi gli consente di attraccare il natante agli appositi ormeggi e lasciarlo lì per tutto l’anno, anche al fine di proteggerlo dalle mareggiate invernali. Si pone a questo punto il problema di stabilire se il gestore del porto è responsabile dei danni alla barca. Semmai un turista curioso dovesse introdursi nell’imbarcazione o il timoniere di un altro natante dovesse urtarvi contro, chi dovrebbe pagare il relativo risarcimento? La risposta è stata fornita proprio di recente dalla Cassazione [1]. Contratto di ormeggio e responsabilità del gestore del porto Secondo la Suprema Corte, il contratto di ormeggio “tipico” non prevede anche l’obbligo di custodire la barca, a meno che tra le parti non venga stipulata un’apposita clausola che stabilisca appunto quest’ulteriore prestazione. Dunque, solo una specifica previsione in tal senso farebbe scattare la responsabilità del gestore del porto per i danni causati all’imbarcazione. Ma in assenza di un patto di tal tipo, che si aggiunga al contratto di ormeggio, il responsabile sarà unicamente colui che ha ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment