Il coltello da cucina è un’arma bianca?

Pubblicato il: 21-09-2022 | Categoria : Attualità e Società, feed | 16 views | FONTE ORIGINALE

0

Differenze tra armi proprie e improprie, armi bianche e armi da fuoco. Quali coltelli si possono portare con sé fuori casa.  Un lettore ci chiede se il coltello da cucina è un’arma bianca. Per comprendere la risposta dobbiamo partire della definizione di armi bianche per poi individuare quali sono i coltelli legali, quelli cioè che si possono portare con sé anche fuori casa, e quali invece richiedono il porto d’armi. Procediamo dunque con ordine. Cos’è un’arma bianca? Si suole normalmente distinguere tra:  armi da fuoco; armi bianche.  Le armi da fuoco sono quelle che possono “offendere” (ossia ferire o uccidere) grazie a un meccanismo bastato sull’esplosione o sulla deflagrazione. Non è difficile immaginare quali siano le armi da fuoco: vi rientrano le pistole, i fucili, le bombe.  Le «armi bianche» invece sono strumenti che, per offendere, richiedono l’uso della forza o l’abilità di chi ne è in possesso. Le armi bianche, a loro volta, vengono suddivise in:  armi da punta (come pugnali, baionette, ecc.); armi da taglio (come sciabola, spada, ecc.); armi aventi forma contundente (manganello, ecc.). Tutte le armi bianche sono anche chiamate «armi proprie» per distinguerle dalle «armi improprie». Cerchiamo di comprendere il significato di queste due definizioni. Differenza tra armi proprie e armi improprie Le armi proprie sono quelle che ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment