Gli invalidi civili hanno diritto ad una casa popolare?

Pubblicato il: 24-01-2023 | Categoria : Attualità e Società, feed | 17 views | FONTE ORIGINALE

0

La disabilità comporta l’assegnazione automatica di un alloggio di edilizia pubblica? Non è proprio così. Ma qualche agevolazione c’è. L’edilizia residenziale pubblica, nome tecnico dato alle case popolari, è stata pensata per chi vive in condizioni di disagio economico e sociale e non può permettersi un immobile a normale prezzo di mercato. Con questa premessa, è facile domandarsi se anche gli invalidi civili hanno diritto a una casa popolare. La risposta è piuttosto articolata. Così come la condizione di invalido civile dà diritto di per sé ad alcune agevolazioni a seconda della percentuale attribuita di riduzione della capacità lavorativa (esenzione dal ticket sanitario, assegno o pensione di invalidità, detrazioni sull’acquisto dell’auto, ecc.), non succede così con gli alloggi popolari. O meglio, non del tutto: di per sé, essere disabile non dà automaticamente il diritto ad avere una casa di edilizia pubblica. Quello che, invece, succede è che l’invalido civile ottiene un punteggio maggiore nella graduatoria per l’assegnazione. Vediamo, allora, come funziona il sistema delle case popolari e quali sono i diritti degli invalidi civili in questo contesto. Quali sono gli alloggi di edilizia residenziale pubblica? Per alloggio di edilizia residenziale pubblica o casa popolare si intende quell’immobile costruito a spese dello Stato e destinato a ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment